Arrestato il ricercato numero uno in UK

| Dopo 16 anni di fuga, Christopher Guest Guest More Jr è stato fermato a Malta. Un’operazione di intelligence che ha coinvolto diverse polizie internazionali. Deve rispondere di omicidio: i suoi complici stanno già scontando l’ergastolo

+ Miei preferiti
Uno dei più introvabili fuggitivi del Regno Unito e d’Europa è stato fermato a Malta dopo 16 anni di fuga. Christopher Guest More Jr, 41 anni, era ricercato dal 19 giugno 2003 per l’omicidio di Brian Waters, un uomo di 44 anni che viveva nella Burnt House Farm di Tabley, una remota fattoria del Cheshire, Inghilterra, torturato e picchiato a morte davanti ai suoi due figli. È anche sospettato del tentato omicidio di un altro uomo. 

Spacciandosi per un giornalista, insieme a tre complici - James Raven, 60 anni, Otis Matthews, 41, e John Wilson, 69, già condannati all’ergastolo per lo stesso omicidio - Christopher Guest More si era introdotto nella fattoria dove Brian Waters era stato obbligato a coltivare marijuana per ripagare un debito di droga. L’uomo era stato immobilizzato su una sedia e picchiato selvaggiamente, obbligando suo figlio Gavin ad assistere alla scena prima di essere picchiato a sua volta. L’altra figlia, Natalie, 21 anni appena compiuti, è stata tenuta sotto la minaccia di una pistola, obbligata anche lei a vedere il padre e il fratello torturati dal gruppo. I quattro si erano accaniti particolarmente contro Brian Waters: frustato, ferito con il calcio di una pistola, appeso a testa in giù e stuprato con una barra di ferro. Un calvario di tre ore durante il quale ha subito 123 lesioni, come avrebbe appurato l’autopsia.

L’incubo di quel giorno, rimasto in sospeso per 16 anni, si è concluso con le dichiarazioni di un portavoce della National Crime Agency (NCA), che ha annunciato l’arresto di More nella zona di Swieqi, a nord di Malta. L’operazione si sarebbe svolta attraverso il lavoro congiunto con la polizia e le autorità dell’isola del mediterraneo. “Siamo lieti di annunciare che dopo quasi 16 anni di fuga, Christopher Guest More Jr è stato arrestato e a breve tornerà nel Regno Unito. Abbiamo aspettato a lungo per arrivare a questo momento, ma non ci siamo mai arresi, e questa vicenda dovrebbe servire da monito agli altri 12 ricercati, perché ricordino sempre quanto sia tenace l’applicazione della legge britannica”.

Ieri, Christopher Guest More Jr è comparso davanti al tribunale della capitale maltese La Valletta, dove è iniziata la procedura di estradizione. In una dichiarazione ai media, l’agente capo aggiunto Matt Burton del Cheshire Constabulary, ha aggiunto: “La nostra determinazione nel rintracciare Christopher Guest More Jr non ha mai vacillato e ci siamo impegnati nell’obiettivo di localizzarlo perché arrivasse a scontare le sue colpe davanti alla giustizia. L’arresto evidenzia lo stretto rapporto tra il Cheshire Constabulary e il NCA, oltre alla collaborazione sempre più stretta con le forze dell’ordine esteri. Vorrei ringraziare i colleghi per la preziosa assistenza e l’opinione pubblica per il sostegno e le informazioni fornite a seguito dei nostri numerosi appelli”.

Galleria fotografica
Arrestato il ricercato numero uno in UK - immagine 1
Arrestato il ricercato numero uno in UK - immagine 2
Cronaca
Genitori che uccidono i figli: Cremona e Salerno, l'elenco si allunga
Genitori che uccidono i figli: Cremona e Salerno, l
Bimba di 2 anni pugnalata dal padre a Cremona, bimbo di 8 mesi morta per i maltrattamenti a Salerno. Un bambino di 6 anni chiuso nell'auto sotto il sole, salvo per l'intervento di un agente. Si allunga l'elenco dei morti innocenti
Gay pugnalati, uno è grave
Gay pugnalati, uno è grave
Una coppia di Anfield stava rientrando a casa a tarda sera, un gruppo di adolescenti armati di coltello li ha feriti senza una ragione, con insulti omofobi. La polizia: "Attacco molto violento, li arresteremo tutti"
Il bambino che uccise il piccolo James è ora un pedofilo pericoloso
Il bambino che uccise il piccolo James è ora un pedofilo pericoloso
Nel '93 a Liverpool due bambini di 10 anni, Jon Venables e Robert Thompson, rapirono James Bulger, 2 anni, lo torturarono e lo uccisero. Liberi dal 2001. Venables è tornato in cela per pedofilia. Vogliono spedirlo oltreconfine
Si addormenta sull'aereo, abbandonata al buio per ore
Si addormenta sull
Canada dal Quebec a Toronto. Quando s'è svegliata era notte nel buio dell'aereo parcheggiato. Telefono scarico e freddo pungente. Alla fine ha trovato una torcia e un facchino ha dato l'allarme. "Ora ho gli incubi notturni"
Passeggera agitata, arrivano i Typhoon della Raf
Passeggera agitata, arrivano i Typhoon della Raf
Tensione sul volo Stansted-Dalaman, Turchia. Una 25enne ha tentato di avvicinarsi alla cabina dei piloti. l'aereo è rientrato a Londra sotto scorta degli aviogetti della Raf. Infranto il muro del suono, decine di chiamate al 999
Incendio a Parigi: 3 morti
Incendio a Parigi: 3 morti
Le fiamme si sarebbero sviluppate alle prime luci dell’alba in una palazzina nel centro della capitale francese. Il fuoco quasi del tutto domato dai vigili del fuoco
"Uccidi qualcuno e ti dò 9 milioni di dollari"
"Uccidi qualcuno e ti dò 9 milioni di dollari"
Una 18enne ha conosciuto un 21enne sui social. Disoccupato, fingeva di essere un milionario. Come vittima, l'assassina ha scelto un'amica disabile, uccisa poi in un bosco con l'aiuto di 5 complici. Soldi in cambio di foto e video.
Si stringe il cerchio sul pedofilo che ha rapito Maddie
Si stringe il cerchio sul pedofilo che ha rapito Maddie
Vertice tra Scontland Yard e la polizia portoghese, nel mirino un pedofilo straniero in vacanza ad Algarve nel 2007, quando fu rapita la piccola Maddie. Oggi avrebbe 16 anni e i genitori le hanno dedicato una festa di compleanno
Vittoria delle donne: pene raddoppiate per gli stupratori
Vittoria delle donne: pene raddoppiate per gli stupratori
I giudici spagnoli ribaltano la prima sentenza, definita dai movimenti femminili troppo clemente, per i cinque stupratori di una 18enne a San Firmin. C'erano state proteste e cortei in tutta la Spagna
Lei guarda il display, ciclista la investe: rovinato
Lei guarda il display, ciclista la investe: rovinato
Risarcimento e costo spese legali di 112 mila euro per il malcapitato ciclista inglese. La donna aveva attraversato una strada di Londra distratta dal telefono. il giudice: "Colpa anche della vittima". Lui: "ciclisti, assicuratevi"