Arrestato il ricercato numero uno in UK

| Dopo 16 anni di fuga, Christopher Guest Guest More Jr è stato fermato a Malta. Un’operazione di intelligence che ha coinvolto diverse polizie internazionali. Deve rispondere di omicidio: i suoi complici stanno già scontando l’ergastolo

+ Miei preferiti
Uno dei più introvabili fuggitivi del Regno Unito e d’Europa è stato fermato a Malta dopo 16 anni di fuga. Christopher Guest More Jr, 41 anni, era ricercato dal 19 giugno 2003 per l’omicidio di Brian Waters, un uomo di 44 anni che viveva nella Burnt House Farm di Tabley, una remota fattoria del Cheshire, Inghilterra, torturato e picchiato a morte davanti ai suoi due figli. È anche sospettato del tentato omicidio di un altro uomo. 

Spacciandosi per un giornalista, insieme a tre complici - James Raven, 60 anni, Otis Matthews, 41, e John Wilson, 69, già condannati all’ergastolo per lo stesso omicidio - Christopher Guest More si era introdotto nella fattoria dove Brian Waters era stato obbligato a coltivare marijuana per ripagare un debito di droga. L’uomo era stato immobilizzato su una sedia e picchiato selvaggiamente, obbligando suo figlio Gavin ad assistere alla scena prima di essere picchiato a sua volta. L’altra figlia, Natalie, 21 anni appena compiuti, è stata tenuta sotto la minaccia di una pistola, obbligata anche lei a vedere il padre e il fratello torturati dal gruppo. I quattro si erano accaniti particolarmente contro Brian Waters: frustato, ferito con il calcio di una pistola, appeso a testa in giù e stuprato con una barra di ferro. Un calvario di tre ore durante il quale ha subito 123 lesioni, come avrebbe appurato l’autopsia.

L’incubo di quel giorno, rimasto in sospeso per 16 anni, si è concluso con le dichiarazioni di un portavoce della National Crime Agency (NCA), che ha annunciato l’arresto di More nella zona di Swieqi, a nord di Malta. L’operazione si sarebbe svolta attraverso il lavoro congiunto con la polizia e le autorità dell’isola del mediterraneo. “Siamo lieti di annunciare che dopo quasi 16 anni di fuga, Christopher Guest More Jr è stato arrestato e a breve tornerà nel Regno Unito. Abbiamo aspettato a lungo per arrivare a questo momento, ma non ci siamo mai arresi, e questa vicenda dovrebbe servire da monito agli altri 12 ricercati, perché ricordino sempre quanto sia tenace l’applicazione della legge britannica”.

Ieri, Christopher Guest More Jr è comparso davanti al tribunale della capitale maltese La Valletta, dove è iniziata la procedura di estradizione. In una dichiarazione ai media, l’agente capo aggiunto Matt Burton del Cheshire Constabulary, ha aggiunto: “La nostra determinazione nel rintracciare Christopher Guest More Jr non ha mai vacillato e ci siamo impegnati nell’obiettivo di localizzarlo perché arrivasse a scontare le sue colpe davanti alla giustizia. L’arresto evidenzia lo stretto rapporto tra il Cheshire Constabulary e il NCA, oltre alla collaborazione sempre più stretta con le forze dell’ordine esteri. Vorrei ringraziare i colleghi per la preziosa assistenza e l’opinione pubblica per il sostegno e le informazioni fornite a seguito dei nostri numerosi appelli”.

Galleria fotografica
Arrestato il ricercato numero uno in UK - immagine 1
Arrestato il ricercato numero uno in UK - immagine 2
Cronaca
Texas, mamma in overdose si chiude in auto con le figlie: muoiono tutte e tre
Texas, mamma in overdose si chiude in auto con le figlie: muoiono tutte e tre
Natalie, Izabel ed Elise Chambers, sono state ritrovate prive di vita in un Suv: Natalie sarebbe morta per overdose, le sue bimbe soffocate dal gran caldo
Una mamma e i suoi due figli trovati in un'auto in un lago
Una mamma e i suoi due figli trovati in un
I corpi di ShaQuia Philpot e i suoi due gemelli, sono stati notati da un pescatore in un lago della Georgia. La polizia indaga per risalire ai motivi di quello che al momento appare come un inspiegabile omicidio-suicidio
Riconosce il suo stupratore nel killer di Maddie
Riconosce il suo stupratore nel killer di Maddie
Una donna vittima di stupro nel 2004 nella stessa zona del Portogallo dove è scomparsa la bimba inglese, ha trovato nel racconto di un’altra violenza commessa da Christian Brueckner molte analogie con la sua, rimasta irrisolta
«Naya è morta per salvare il figlio»
«Naya è morta per salvare il figlio»
Nell’attesa degli esiti dell’autopsia sul corpo rinvenuto nelle acque del lago Piru, lo sceriffo ipotizza quella che ritiene la versione più verosimile. Resta da capire se l'attrice sia stata colta da malore
Si uccide in diretta su Facebook
Si uccide in diretta su Facebook
Un attivista per i programmi di salute mentale inglese si è tolto la vita davanti a 400 persone che lo imploravano di non farlo. Proteste e polemiche all’indirizzo del social network
È morta Kelly Preston, moglie di John Travolta
È morta Kelly Preston, moglie di John Travolta
L’annuncio dato dall’attore sul suo profilo Facebook: da due anni lottava contro una forma molto aggressiva di cancro al seno. La coppia era sposta da quasi 30 anni
Violentata e uccisa a 8 anni da una coppia
Violentata e uccisa a 8 anni da una coppia
Vika si era allontana da casa dopo aver litigato con i genitori: è diventata la vittima di una coppia che l’ha violentata e soffocata. La donna si è presentata alla polizia per raccontare l’accaduto: “Ho tentato di fermarlo”
Naya Rivera, mistero fitto sulla scomparsa
Naya Rivera, mistero fitto sulla scomparsa
Ancora nessuna traccia del corpo della star di “Glee”, scomparsa nel lago Piru, in California. Secondo alcuni potrebbe essere un caso di suicidio
Coppia di fidanzati fatti a pezzi in un trolley
Coppia di fidanzati fatti a pezzi in un trolley
La valigia, ritrovata su una scogliera da un gruppo di ragazzini, conteneva i resti smembrati di Jessica Lewis e Austin Wenner, di cui non si sapeva nulla da giorni
Il blitz della cattura di Ghislaine Maxwell
Il blitz della cattura di Ghislaine Maxwell
L’FBI ha confermato che era sulle tracce della complice di Epstein da un anno: era stata individuata due volte, ed è sempre riuscita a sfuggire. Ora inizia la battaglia del suo agguerrito team legale