Attesa finita, Silvia trovata morta in auto

| Forse suicida. Era all'interno della sua 500 a Oulx in frazione Beaulard dove la famiglia possiede una casa

+ Miei preferiti
Il corpo nell'auto, la sua 500 grigia, avvolto in una coperta. Come se dormisse. I carabinieri l'hanno trovata così, Silvia Pavia, 52 anni, sparita nel nulla dal 26 aprile scorso dalla Ceretta di Cirie', nel comune di Oulx, frazione Beaulard, morta da alcuni giorni. Quanti? Di sicuro più di una settimana, secondo il medico legale. Ma solo l'autopsia potrà chiarire data e cause del decesso. Potrebbe avere ingerito una forte dose di psicofarmaci, che assumeva da tempo per combattere la depressione. Prima di allontanarsi per sempre, aveva inviato un messaggio al suo compagno per avvertirlo che che stava tornando a casa dopo una giornata trascorsa al maneggio dove possedeva un cavallo, amatissimo. Nell'armadietto dello spogliatorio aveva lasciato il suo cellulare, ancora acceso e gli effetti personali. Se n'era andata vestita ancora da amazzone, poi - evidentemente - s'è cambiata, forse nella casa di montagna di famiglia a Beaulard. Lei aveva una residenza a Montecarlo e una a Torino, in corso San Maurizio.
Da tempo era molto triste ed era in cura da uno psicologo. Era in nasia per il trascorrere del tempo, si sentiva infelice e non sapeva come reagire, nonostante la famiglia la circondasse, soprattutto negli ultimi tempi, di affetto e attenzioni, soprattutto da parte dei suoi due fratelli. Il mistero della sua scomparsa, che aveva da subito fatto presagire il peggio, s'è risolto così in pochi minuti. Le indagini sono ancora in corso, c'è solo un aspetto da chiarire. Quando e dove Silvia a deciso di morire, forse ha trascorso nel dubbio qualche giorno in solitudine. Sul suo telefono gli investigatori avevano scoperto due tracce; una ricerca sul meteo di Bardonecchia e una su come morire nel modo più indolore. La speranza dei suoi familiari è che ci sia riuscita davvero a non soffrire nel passaggio tra il sonno e la morte. E pare proprio che sia stato così.
Cronaca
L'orribile morte di Stefania, bruciata viva
L
Gli ultimi risultati delle perizie non lasciano dubbi. Stefania Crotti era solo stordita dalle martellate inferte da Chiara Alessandri quando l'assassina le diede fuoco dopo averla irrorata di benzina. Ergastolo alla porte
Hooligans arrestati a Torino
Hooligans arrestati a Torino
In occasione della partita fra Juventus e Ajax, una sessantina di persone sono state denunciate dalla Polizia, e 54 tifosi olandesi allontanati dall’Italia
Pitbull attacca due bambini
Pitbull attacca due bambini
A Limbiate, nel milanese, un pitbull di un anno e mezzo si è avventato contro due cuginetti che giocavano in cortile. A salvarli alcuni condomini che hanno assistito alla scena
Sparatoria nel foggiano
muore un carabiniere
Sparatoria nel foggiano<br>muore un carabiniere
Un uomo avrebbe aperto il fuoco contro la pattuglia durante un normale controllo nella piazza principale di Cagnano Varano. Il vice comandante della stazione è morto in ospedale, la reazione dei vertici dello Stato
Sfruttamento della prostituzione, arrestata Kyra Kole
Sfruttamento della prostituzione, arrestata Kyra Kole
La soubrette, nota per aver partecipato al programma “Ciao Darwin”, sarebbe stata la capofila di un finto centro massaggi in Brianza
Azouz Marzouk: Rosa e Olindo sono innocenti
Azouz Marzouk: Rosa e Olindo sono innocenti
Il padre e marito di due delle vittime della strage di Erba firma un sollecito per la riapertura del processo e assicura di conoscere il nome del vero assassino della sua famiglia
Tenta il suicidio in un centro commerciale
Tenta il suicidio in un centro commerciale
È accaduto alle Gru di Grugliasco, alle porte di Torino: gli agenti di un istituto di vigilanza sono riusciti a bloccarla prima che si lanciasse nel vuoto
Giovane inglese muore in un gioco erotico
Giovane inglese muore in un gioco erotico
È quanto dichiara il fidanzato di Anna Florence Reed, una 22enne trovata morta in una vasca da bagno di un hotel sul Lago Maggiore. La polizia però non esclude alcuna ipotesi
Le buste che inquietano Torino
Le buste che inquietano Torino
Dopo quella esplosiva alla sindaca Appendino, un esponente della Lega ne riceva una uguale, ma nelle stesse ore arriva una minaccia alla Lavazza, la Vergnano e la Ferrero: pagate o avveleniamo i vostri prodotti
"Ho gettato la testa di Christina nel fiume"
"Ho gettato la testa di Christina nel fiume"
Nel '93, Jason Massey aveva ucciso e smembrato i corpi di due adolescenti. Nel 2001, già nella camera della morte, aveva rivelato ai familiari dove aveva nascosto i resti