Azouz Marzouk: Rosa e Olindo sono innocenti

| Il padre e marito di due delle vittime della strage di Erba firma un sollecito per la riapertura del processo e assicura di conoscere il nome del vero assassino della sua famiglia

+ Miei preferiti
Secondo la Suprema Corte di Cassazione, i coniugi Olindo Romano e Rosa Bazzi sono gli autori materiali della strage di Erba, uno dei peggiori casi di cronaca degli ultimi anni. Sotto i colpi di Rosa e Olindo, dicono le sentenze, muoiono Raffaella Castagna, 30 anni, suo figlio Youssek di 2, e sua madre Paola Galli, 60 anni, oltre a Valeria Cherubini, 55 anni, una vicina di casa. Sopravvive solo Mario Frigerio, accoltellato alla gola: si salva grazie ad una malformazione congenita che gli impedisce di morire dissanguato. Muore nel 2014 dopo una lunga malattia.



La sentenza del 3 maggio 2011 conferma la condanna all’ergastolo per i coniugi Romano, con isolamento diurno per tre anni pronunciata il 26 novembre 2008 dalla Corte d’Assise di Como e ribadita il 20 aprile 2010 dalla Corte d’Assise di Milano.

Nel 2013, il pool difensivo di Rosa e Olindo ha presentato la richiesta di revisione del processo, sulla base di alcune affermazioni di Azouz Marzouk, padre e marito delle vittime, che dal giorno successivo alla sentenza continua a ripetere di ritenere i coniugi Romano innocenti, malgrado loro stessi abbiano confessato gli omicidi.

Parole che Marzouk ha ripetuto con più forza nelle scorse ore, firmando un sollecito per le revisione del processo spiegato nei dettagli in una nuova intervista concessa a “Telelombardia” in cui assicura di sapere chi è il vero autore del caso di cronaca nera dell’11 dicembre 2006, chiamato “la strage di Erba”.

“So chi ha ucciso mia moglie e mio figlio: è una persona che conosco, Rosa e Olindo non c’entrano - afferma Azouz Marzouk - sono convinto che esiste un’altra storia. Anche le carte dicono chi è stato: la pista della ‘ndrangheta non c’entra niente, quella è una teoria che hanno voluto tirare fuori: i veri responsabili sono entrati a processo come testimoni. Ci sono tante telecamere lì vicino alla piazza, ma non ne hanno tirata fuori neanche una. Tutti questi elementi non vi fanno pensare a nulla? Per me confermano la mia tesi... so chi è andato... Chi è... So chi aveva interesse ad ammazzare mio figlio e mia moglie”.

Nei mesi scorsi, la difesa dei coniugi Romano ha chiesto l’accesso ad alcune prove raccolte sulla scena del delitto che non sarebbero mai state analizzate: un accendino, un mazzo di chiavi e dei peli ritrovati nell’appartamento della strage.

Azouz Marzouk, che oggi è tornato in Marocco, dove gestisce un mini-market, è pronto a testimoniare in aula, chiedendo che sia ascoltata anche sua madre Souad Ferchici, che afferma di aver ricevuto la misteriosa visita di uno sconosciuto secondo cui Rosa e Olindo erano innocenti. La difesa chiede anche di riascoltare le audizioni e le intercettazioni ambientali e telefoniche, il materiale fotografico e la testimonianza di un extracomunitario senza fissa dimora che sarebbe stato nei pressi dell’abitazione di via Diaz 25 mentre avveniva il massacro. Perfino sul dettaglio che Rosa e Olindo si siano dichiarati colpevoli, la difesa è convinta che si tratti di autocalunnia, un gesto che avrebbe dato vita a quella che è definita una “frode processuale” che ha inficiato il processo. Rosa Bazzi è rinchiusa nel carcere di Bollate, Olindo Romano in quello di Opera.

Galleria fotografica
Azouz Marzouk: Rosa e Olindo sono innocenti - immagine 1
Cronaca
«Epstein si è ucciso, ne sono convinto»
«Epstein si è ucciso, ne sono convinto»
Per la prima volta, parla un detenuto che ha incontrato più volte il finanziere pedofilo, entrato nel programma di prevenzione dei suicidi. «Sapeva che il suo mondo era finito»
Addio a John Peter Sloan
Addio a John Peter Sloan
Il più simpatico e irriverente degli insegnanti di lingua inglese mai apparsi in Italia si è spento all’improvviso in Sicilia, dove aveva scelto di trasferirsi da qualche anno
Malaga, la Fase 2 è quella delle risse
Malaga, la Fase 2 è quella delle risse
A meno di due giorni dalla riapertura dei locali, il noto centro turistico andaluso epicentro di risse e accoltellamenti
GB: identificata la ragazza fatta a pezzi in due valigie
GB: identificata la ragazza fatta a pezzi in due valigie
Si chiamava Phoenix Netts, 28 anni: viveva in un centro di accoglienza per donne dopo un passato come senzatetto e tossicodipendente
Arrestata la squadra che ha fatto fuggire Ghosn
Arrestata la squadra che ha fatto fuggire Ghosn
Un ex militare delle forze speciali americane, vero professionista dei blitz di salvataggio, suo figlio e un terzo uomo. Sono il team che ha pianificato in ogni dettaglio la rocambolesca fuga dal Giappone dell’ex ad di Nissan
La testa nella valigia che sconvolge la Svezia
La testa nella valigia che sconvolge la Svezia
È l’unica parte del corpo ritrovato della 17enne Wilma Andersson, probabilmente uccisa e decapitata dall’ex fidanzato. A poche ore dall’inizio del processo, la famiglia insiste: “Ridateci quel che resta di nostra figlia”
Turchia, uccide il figlio malato di Covid-19
Turchia, uccide il figlio malato di Covid-19
Un calciatore turco ha confessato di aver soffocato il figlio nel letto dell’ospedale facendo credere ai medici che era in preda ad una crisi respiratoria. La verità pochi giorni dopo: “Non lo sopportavo”
GB: le sputa addosso un malato di coronavirus, muore dopo 2 settimane
GB: le sputa addosso un malato di coronavirus, muore dopo 2 settimane
Belly Mujinga, bigliettaia alla Victoria Station, era stata affrontata da un uomo che diceva di essere infetto: è morta due settimane dopo in ospedale
Il magnate Tom Hagen accusato di aver ucciso la moglie
Il magnate Tom Hagen accusato di aver ucciso la moglie
Alla scomparsa della donna, nel 2018, era seguita una richiesta di riscatto. Ma per la polizia si trattava soltanto di un depistaggio. Il ricco imprenditore nel settore dell’energia arrestato a casa
La polizia fa irruzione mentre tenta di fare a pezzi il corpo della moglie
La polizia fa irruzione mentre tenta di fare a pezzi il corpo della moglie
La famiglia di Amber Ryan aveva chiesto l’intervento delle forze dell’ordine perché da diversi giorni aveva perso sue notizie: gli agenti hanno trovato il marito intento a smembrarne il corpo. La coppia era segnalata per violenze familiari