Azouz Marzouk: Rosa e Olindo sono innocenti

| Il padre e marito di due delle vittime della strage di Erba firma un sollecito per la riapertura del processo e assicura di conoscere il nome del vero assassino della sua famiglia

+ Miei preferiti
Secondo la Suprema Corte di Cassazione, i coniugi Olindo Romano e Rosa Bazzi sono gli autori materiali della strage di Erba, uno dei peggiori casi di cronaca degli ultimi anni. Sotto i colpi di Rosa e Olindo, dicono le sentenze, muoiono Raffaella Castagna, 30 anni, suo figlio Youssek di 2, e sua madre Paola Galli, 60 anni, oltre a Valeria Cherubini, 55 anni, una vicina di casa. Sopravvive solo Mario Frigerio, accoltellato alla gola: si salva grazie ad una malformazione congenita che gli impedisce di morire dissanguato. Muore nel 2014 dopo una lunga malattia.



La sentenza del 3 maggio 2011 conferma la condanna all’ergastolo per i coniugi Romano, con isolamento diurno per tre anni pronunciata il 26 novembre 2008 dalla Corte d’Assise di Como e ribadita il 20 aprile 2010 dalla Corte d’Assise di Milano.

Nel 2013, il pool difensivo di Rosa e Olindo ha presentato la richiesta di revisione del processo, sulla base di alcune affermazioni di Azouz Marzouk, padre e marito delle vittime, che dal giorno successivo alla sentenza continua a ripetere di ritenere i coniugi Romano innocenti, malgrado loro stessi abbiano confessato gli omicidi.

Parole che Marzouk ha ripetuto con più forza nelle scorse ore, firmando un sollecito per le revisione del processo spiegato nei dettagli in una nuova intervista concessa a “Telelombardia” in cui assicura di sapere chi è il vero autore del caso di cronaca nera dell’11 dicembre 2006, chiamato “la strage di Erba”.

“So chi ha ucciso mia moglie e mio figlio: è una persona che conosco, Rosa e Olindo non c’entrano - afferma Azouz Marzouk - sono convinto che esiste un’altra storia. Anche le carte dicono chi è stato: la pista della ‘ndrangheta non c’entra niente, quella è una teoria che hanno voluto tirare fuori: i veri responsabili sono entrati a processo come testimoni. Ci sono tante telecamere lì vicino alla piazza, ma non ne hanno tirata fuori neanche una. Tutti questi elementi non vi fanno pensare a nulla? Per me confermano la mia tesi... so chi è andato... Chi è... So chi aveva interesse ad ammazzare mio figlio e mia moglie”.

Nei mesi scorsi, la difesa dei coniugi Romano ha chiesto l’accesso ad alcune prove raccolte sulla scena del delitto che non sarebbero mai state analizzate: un accendino, un mazzo di chiavi e dei peli ritrovati nell’appartamento della strage.

Azouz Marzouk, che oggi è tornato in Marocco, dove gestisce un mini-market, è pronto a testimoniare in aula, chiedendo che sia ascoltata anche sua madre Souad Ferchici, che afferma di aver ricevuto la misteriosa visita di uno sconosciuto secondo cui Rosa e Olindo erano innocenti. La difesa chiede anche di riascoltare le audizioni e le intercettazioni ambientali e telefoniche, il materiale fotografico e la testimonianza di un extracomunitario senza fissa dimora che sarebbe stato nei pressi dell’abitazione di via Diaz 25 mentre avveniva il massacro. Perfino sul dettaglio che Rosa e Olindo si siano dichiarati colpevoli, la difesa è convinta che si tratti di autocalunnia, un gesto che avrebbe dato vita a quella che è definita una “frode processuale” che ha inficiato il processo. Rosa Bazzi è rinchiusa nel carcere di Bollate, Olindo Romano in quello di Opera.

Galleria fotografica
Azouz Marzouk: Rosa e Olindo sono innocenti - immagine 1
Cronaca
Felice Maniero arrestato per maltrattamenti
Felice Maniero arrestato per maltrattamenti
L’ex boss della Mala del Brenta arrestato per maltrattamenti verso la compagna. Dal 2010 è uscito dal carcere e vive con una nuova identità
Paura a San Pietro per un uomo armato di coltello
Paura a San Pietro per un uomo armato di coltello
Urlava frasi sconnesse stringendo un coltello in mano: è stato arrestato e sottoposto a trattamento sanitario obbligatorio. È un cittadino tedesco di 28 anni
Jesse, tradita da ChildLine
Jesse, tradita da ChildLine
Una sedicenne aveva confidato all’equivalente inglese del Telefono Azzurro i pensieri suicidi. L’operatore ha avvisato la polizia e lei, sentendosi tradita, si è tolta la vita
Suicida il comandante di una stazione dei Carabinieri
Suicida il comandante di una stazione dei Carabinieri
Antonio Zappatore, 53, comandava la stazione di Pieve di Teco, nell’imperiese. Si sarebbe tolto vita impiccandosi nella sua abitazione: sconosciuti i motivi del gesto
Sepolti vivi per 9 anni, aspettando la fine del mondo
Sepolti vivi per 9 anni, aspettando la fine del mondo
58enne arrestato per avere costretto sei ragazzi ora tra i 16 e i 25 anni in uno scantinato di una fattoria olandese. Sono stati liberati dal figlio maggiore fuggito in un pub. La polizia cerca la madre, forse sepolta nella fattoria
"LeBron pensa solo ai soldi"
"LeBron pensa solo ai soldi"
Duro attacco dei manifestanti di Hong Kong contro la star globale LeBron James dopo un tweet in cui prendeva la distanze della NBA per aver preso le difese della protesta. Maglie e foto bruciate
Ucciso in carcere
uno dei peggiori pedofili inglesi
Ucciso in carcere<br>uno dei peggiori pedofili inglesi
Richard Huckle, 33 anni, è stato trovato senza vita nella sua cella. Aveva ammesso la violenza su 71 bambini in tenera età, quasi tutti adescati fingendosi un missionario in medioriente
Colpo di scena: l’uomo arrestato non è il mostro di Nantes
Colpo di scena: l’uomo arrestato non è il mostro di Nantes
Secondo amici e vicini, la persona fermata all’aeroporto di Glasgow non somiglierebbe neanche vagamente all’uomo che ha massacrato la sua famiglia. La conferma definitiva dall’esame del Dna
Italiano ucciso in Indonesia
Italiano ucciso in Indonesia
Luca Aldovrandi, 52 anni, trovato morto nel locale che gestiva a Sabang: la polizia sospetta un diverbio con un dipendente
16 anni agli aggressori di Manuel Bortuzzo
16 anni agli aggressori di Manuel Bortuzzo
Sentenza di primo grado contro i due aggressori del giovane nuotatore triestino colpito alla schiena e da allora costretto sulla sedia a rotelle