Azouz Marzouk: Rosa e Olindo sono innocenti

| Il padre e marito di due delle vittime della strage di Erba firma un sollecito per la riapertura del processo e assicura di conoscere il nome del vero assassino della sua famiglia

+ Miei preferiti
Secondo la Suprema Corte di Cassazione, i coniugi Olindo Romano e Rosa Bazzi sono gli autori materiali della strage di Erba, uno dei peggiori casi di cronaca degli ultimi anni. Sotto i colpi di Rosa e Olindo, dicono le sentenze, muoiono Raffaella Castagna, 30 anni, suo figlio Youssek di 2, e sua madre Paola Galli, 60 anni, oltre a Valeria Cherubini, 55 anni, una vicina di casa. Sopravvive solo Mario Frigerio, accoltellato alla gola: si salva grazie ad una malformazione congenita che gli impedisce di morire dissanguato. Muore nel 2014 dopo una lunga malattia.



La sentenza del 3 maggio 2011 conferma la condanna all’ergastolo per i coniugi Romano, con isolamento diurno per tre anni pronunciata il 26 novembre 2008 dalla Corte d’Assise di Como e ribadita il 20 aprile 2010 dalla Corte d’Assise di Milano.

Nel 2013, il pool difensivo di Rosa e Olindo ha presentato la richiesta di revisione del processo, sulla base di alcune affermazioni di Azouz Marzouk, padre e marito delle vittime, che dal giorno successivo alla sentenza continua a ripetere di ritenere i coniugi Romano innocenti, malgrado loro stessi abbiano confessato gli omicidi.

Parole che Marzouk ha ripetuto con più forza nelle scorse ore, firmando un sollecito per le revisione del processo spiegato nei dettagli in una nuova intervista concessa a “Telelombardia” in cui assicura di sapere chi è il vero autore del caso di cronaca nera dell’11 dicembre 2006, chiamato “la strage di Erba”.

“So chi ha ucciso mia moglie e mio figlio: è una persona che conosco, Rosa e Olindo non c’entrano - afferma Azouz Marzouk - sono convinto che esiste un’altra storia. Anche le carte dicono chi è stato: la pista della ‘ndrangheta non c’entra niente, quella è una teoria che hanno voluto tirare fuori: i veri responsabili sono entrati a processo come testimoni. Ci sono tante telecamere lì vicino alla piazza, ma non ne hanno tirata fuori neanche una. Tutti questi elementi non vi fanno pensare a nulla? Per me confermano la mia tesi... so chi è andato... Chi è... So chi aveva interesse ad ammazzare mio figlio e mia moglie”.

Nei mesi scorsi, la difesa dei coniugi Romano ha chiesto l’accesso ad alcune prove raccolte sulla scena del delitto che non sarebbero mai state analizzate: un accendino, un mazzo di chiavi e dei peli ritrovati nell’appartamento della strage.

Azouz Marzouk, che oggi è tornato in Marocco, dove gestisce un mini-market, è pronto a testimoniare in aula, chiedendo che sia ascoltata anche sua madre Souad Ferchici, che afferma di aver ricevuto la misteriosa visita di uno sconosciuto secondo cui Rosa e Olindo erano innocenti. La difesa chiede anche di riascoltare le audizioni e le intercettazioni ambientali e telefoniche, il materiale fotografico e la testimonianza di un extracomunitario senza fissa dimora che sarebbe stato nei pressi dell’abitazione di via Diaz 25 mentre avveniva il massacro. Perfino sul dettaglio che Rosa e Olindo si siano dichiarati colpevoli, la difesa è convinta che si tratti di autocalunnia, un gesto che avrebbe dato vita a quella che è definita una “frode processuale” che ha inficiato il processo. Rosa Bazzi è rinchiusa nel carcere di Bollate, Olindo Romano in quello di Opera.

Galleria fotografica
Azouz Marzouk: Rosa e Olindo sono innocenti - immagine 1
Cronaca
Malaysia Airlines, volo MH17 abbattuto dai russi
Malaysia Airlines, volo MH17 abbattuto dai russi
La polizia olandese spicca 4 ordini di cattura internazionali, nel mirino tre russi legati ai Servizi segreti di Putin e un separatista ucraino. Morirono sul Boeing 283 passeggeri e i 19 membri delll'equipaggio
Piange la killer di Gorlago: 'Voglio tornare a casa'
Piange la killer di Gorlago:
Il 26 giugno la Cassazione deciderà sulla sua richiesta di scarcerazione dopo il No del Riesame. "E' incensurata, ha tre figli, non costituisce un pericolo", motiva il suo avvocato. Ha ucciso la rivale e poi l'ha bruciata ancora in vita
Radio-attiva la card che 'guarisce' le malattie
Radio-attiva la card che
La "card magica" costa 35 euro e promette di guarire "tutte le malattie" ma risulta radioattiva, 350 volte in più dei limiti consentiti. In Thailandia vendute a migliaia. La gente le mette a contatto con il corpo
La 'vedova nera' ha cambiato nome
La
La moglie ucraina di un milionario ucciso in uno strano incidente rischia di essere incriminata per omicidio. La polizia ucraina ha scoperto un falso teste. Lei ora vive a Marbella in una villa con un altro riccone
Volo MH370, il pilota kamikaze aveva pianificato il suicidio
Volo MH370, il pilota kamikaze aveva pianificato il suicidio
Ai comandi un uomo depresso che aveva deciso di suicidarsi precipitando nell'Oceano. Nel 2014 morirono in 239, partiti da Kuala Lumpur a Pechino. L'Fbi ha ritrovato il simulatore nella sua villa, aveva tracciato il percorso
In salvo gli alpinisti italiani in Pakistan
In salvo gli alpinisti italiani in Pakistan
Gli elicotteri militari sono riusciti a raggiungere il gruppo di italiani, bloccati da una valanga a 5mila metri
Colpita al volto da un cavallo: grave una ragazzina
Colpita al volto da un cavallo: grave una ragazzina
È successo a Orbassano, nel torinese: l’incidente dopo che la giovane è stata disarcionata. Portata al CTO dall’elisoccorso, sarebbe in gravi condizioni
"Amanda, per favore chiudi il becco"
"Amanda, per favore chiudi il becco"
Il più famoso giornalista tv della Bbc, Piers Morgan, attacca Amanda Knox dopo il suo viaggio in Italia. "Se potessi intervistarla le chiederei, perché hai mentito?" Lei: "Fa così perché ho rifiutato il suo invito in tv"
Milf disperata: 'Ridatemi il mio toy-boy'
Milf disperata:
Una 45enne inglese conosce algerino 30enne in chat, lo sposa nel 2017 ma a lui viene rifiutato il visto d'ingresso in UK. "Non voglio trasferirmi in Algeria, sono sola e depressa". Un giudice non crede alla loro relazione
Cieco gli sfiora l'auto, scende e lo picchia
Cieco gli sfiora l
Incredibile episodio di violenza stradale a Parigi. L'autista di una Audi aggredisce il cieco e il pedone che lo aiutava perché il suo bastone gli ha sfiorato la fiancata dell'auto