ITALIA, BOMBE ANARCHICHE
CONTRO ERDOGAN

| A Bologna e Torino attacchi contro la Turchia e l'Onu dopo l'offensiva dell'esercito di Erdogan ai confini siriani. Quattro bombole di gas, una sola è esplosa. Grave pericolo per le persone. Azioni in Germania, la firma è Fai/Fri

+ Miei preferiti

Via della Barca, Bologna. Alle 4 del mattino di venerdì esplode un ordigno davanti a una vetrina della Unicredit. La pista è anarchica. Sul muro una scritta con vernice nera, contro il presidente turco: «Erdogan boia» . A Torino entrano in azione gli autonomi dei centri sociali con i fuochi d’artificio e bombe carta contro la sede locale Onu: “Abbiamo colpito oggi la sede torinese dell'Onu a causa del vergognoso silenzio delle Nazioni Unite sull'invasione del cantone di Afrin da parte della Turchia. Dalla risoluzione per il cessate il fuoco in Siria i bombardamenti turchi su Afrin sono aumentati fino a diventare un'occupazione militare accompagnata da pulizia etnica, l'ONU non ha mosso un dito e non ha risposto alle richieste di invio di osservatori internazionali. L'Italia si è allineata a questo silenzio complice per preservare i rapporti col sultano Erdogan, in modo che la Turchia continui a comprare armi italiane e sbarri il passo alle masse di migranti che premono ai confini della fortezza europa. Non ci può essere equidistanza e neutralità davanti alle violenze perpetrate dal secondo esercito della NATO. Afrin non è sola, finché non c'è giustizia laggiù anche qui non ci sarà pace”.

Per una volta, i mondi opposti di autonomi e anarchici si sono incontrati su un obiettivo comune, la Turchia di Erdogan impegnata a difendere i confini e l’identità nazionale dalle spinte autonomiste e rivoluzionarie, nel senso di un progetto di libere repubbliche auto-determinate su vasti territori in cui le comunità curde hanno un ruolo dominante. Alle loro spalle, e non nell’ombra, il pkk del suo leader Ocalan, il regista ideologico di un conflitto senza fine.

La bomba di Bologna è stata realizzata con quattro bombolette di gas, tipo da campeggio, avvolte in uno strato di gommapiuma imbevuta di benzina, con una miccia alla quale è stato appiccato il fuoco. E’ la firma evidente della Fai/Fri. Solo una delle bombola è esplosa, limitando così i danni (possibili) anche alle persone.

Unicredit è nel mirino anche degli antagonisti italiani per i rapporti con la Turchia, dove conserva una rete importante, collegata con il governo di Recep Tayyip Erdogan. L’attacco di Bologna e Torino nasce con l’offensiva turca nell’enclave curda di Afrin, nel nordovest della Siria. In questi giorni le rivendicazioni anarchiche di una serie di azioni dirette a Berlino, Francoforte, Amburgo, Ahlen. Colpite banche con investimenti nel mercato delle armi, centri culturali turchi e fabbriche di armamenti. Ma questo è solo l'inizio.

(m.n.)

 
Cronaca
Luca ed Edith sono liberi
Luca ed Edith sono liberi
I due giovani, scomparsi nel dicembre 2018 in Burkina Faso, sarebbero riusciti a evadere dal luogo dove una banda li teneva prigionieri. A breve il rientro in Italia
Chelsea Manning tenta il suicidio
Chelsea Manning tenta il suicidio
L’ex gola profonda di WikiLeaks, tornata dietro le sbarre lo scorso anno, rifiuta categoricamente di comparire davanti alla corte federale
Aperto il processo per la strage del volo MH17
Aperto il processo per la strage del volo MH17
In Olanda, in un’aula allestita nella zona dell’aeroporto Schiphol di Amsterdam, le prime battute del processo contro 4 persone sospettate di aver ucciso le 298 persone a bordo
La fuga dalla quarantena di Ekaterina
La fuga dalla quarantena di Ekaterina
Le autorità della Crimea hanno emesso un mandato di cattura per una ragazza che prima degli esisti del terzo e ultimo tampone è fuggita dall’ospedale in cui era in quarantena
Arrestati i ladri della villa di Tamara Ecclestone
Arrestati i ladri della villa di Tamara Ecclestone
Sarebbero madre e figlio di origine rumena: negano ogni accusa, ma lei è stata arrestata con addosso orecchini preziosissimi, e nell’abitazione del figlio sono stati trovati diversi accessori griffati dell’ereditiera
Strangolata a 6 anni dal vicino di casa
Strangolata a 6 anni dal vicino di casa
La piccola Faye Swetlik era scomparsa dal giardino di casa, in South Carolina: è stata ritrovata senza vita tre giorni dopo. A poche ore di distanza, un vicino su cui la polizia iniziava a sospettare si è ucciso
GB, sette uomini condannati per stupro
GB, sette uomini condannati per stupro
Dopo quattro settimane di processo, la giuria ha dichiarato colpevoli di stupro e violenze sette uomini che avevano preso di mira alcune ragazzine, costringendole ad avere rapporti con l’uso di droga e minacce
Muore il padre di Meredith Kercher
Muore il padre di Meredith Kercher
Il papà della studentessa uccisa a Perugia coinvolto forse in un tentativo di scippo o l’investimento di un pirata della strada. Ricoverato in ospedale, è morto pochi giorni dopo
Tre morti e due bambini scomparsi: il giallo che inquieta l’America
Tre morti e due bambini scomparsi: il giallo che inquieta l’America
Lori Vallow, moglie e sorella di due uomini uccisi in circostanze strane, è fuggita con il nuovo marito, la cui ex moglie è morta poco dopo. Ma dei due figli della donna non c’è più traccia da settembre
Hackerate le email di Ghislaine Maxwell
Hackerate le email di Ghislaine Maxwell
Il timore è che numerose email scambiate fra la reclutatrice di minorenni per conto di Jeffrey Epstein e personaggi in vista siano resi noti dai media, scatenando un vero cataclisma di proporzioni mondiali