Braccati senza respiro nel cuore della foresta

| Continua la caccia all'uomo nello sperduto nord del Canada, nel bosco di York Landing, dove la coppia di adolescenti assassini avrebbe trovato rifugio. Avvistati dai residenti. Sono accusati di tre omicidi. Disperati e affamati

+ Miei preferiti

Le autorità canadesi non riescono a trovare i due adolescenti ricercati per una serie di omicidi nel remoto nord del Canada. La Royal Canadian Mounted Police (RCMP) ha annunciato lunedì scorso che un possibile avvistamento di Kam McLeod, 19 anni, e di Bryer Schmegelsky, di 18, in una zona isolata non poteva essere ancora essere provato dopo una "ricerca approfondita ed esaustiva”. La polizia ha esortato la comunità ad essere vigile e ha detto che gli ufficiali sarebbero rimasti nelle aree di ricerca di York Landing e Gillam.

McLeod e Schmegelsky sono ricercati per l'omicidio di un botanico di Vancouver, ucciso a colpi di pistola, e sono sospettati di avere assassinato  una coppia di turisti, l'australiano Lucas Fowler, 23 anni, e l'americana Chynna Deese, 24. L'RCMP ha dispiegato personale e aerei della Royal Canadian Air Force nella tranquilla e isolata città di York Landing dopo che due membri del Bear Clan, un gruppo di polizia della comunità indigena, aveva notato due uomini che corrispondono alle corporature degli adolescenti che vanno in cerca di cibo nelle discariche. McLeod e Schmegelsky sono entrambi alti 193 cm e pesano solo 77 kg.

La scia dei fuggitivi porta alla natura selvaggia di Manitoba. Sembrava essere un importante passo avanti nella caccia all'uomo che dopo due settimane si è estesa per 3.000 km dalla Columbia Britannica a ovest fino a Manitoba nel nord del Canada centrale ma, per ora, non ha dato alcun risultato. E’ una zona piena di animali selvatici e pericolosi, insalubre per la presenza di paludi e di nugoli di insetti. Sopravvivere a lungo, senza aiuti, è impossibile. York Landing è una comunità dell'entroterra nel nord di Manitoba accessibile solo in estate in aereo o con una traversata in traghetto di due ore. C'è anche una linea ferroviaria a circa 25 km a sud.

L’area dove si nascondono i due assassini, a York Landing, si trova a circa 90 km a sud-ovest della città di Gillam, dove la coppia aveva dato fuoco alla Toyota RAV4, rubata una settimana fa e si presumeva che fossero fuggiti nel fitto nella foresta a piedi. Il RCMP è aiutato dalla tecnologia militare. La Royal Canadian Air Force ha inviato un CC-130H Hercules e un aereo di pattuglia CP-140 dotato di telecamere a infrarossi e radar per la scansione della fitta foresta. McLeod e Schmegelsky sono armati, pericolosi e probabilmente disperati dopo due settimane di fuga. Fowler, di Sydney, e Deese, della Carolina del Nord, hanno iniziato un viaggio verso la British Columbia due settimane fa, quando il loro vecchio furgone si è rotto in autostrada.

I loro corpi sono stati trovati in un fosso accanto, con orribili ferite e quasi irriconoscibili. Quattro giorni dopo un botanico, il docente universitario Leonard Dyck, è stato trovato morto su un'altra autostrada della provincia e la sua auto bruciata.

Si ritiene che McLeod e Schmegelsky abbiano poi guidato altri 3.000 km ad est fino alla zona di Gillam prima di dare fuoco alla Toyota RAV4. Gli adolescenti, amici di vecchia data che hanno vissuto a Vancouver Island lavorando in un Walmart, erano diretti verso nord, nello Yukon, per trovare lavoro: sono accusati di omicidio di secondo grado.

 

Cronaca
Il giallo dei cani di Lady Gaga
Il giallo dei cani di Lady Gaga
Impegnata a Roma sul set di “Gucci”, in cui interpreta Patrizia Reggiani, l’artista è stata raggiunta dalla notizia del sequestro di due dei suoi tre amatissimi french bulldog. Il dog-sitter di fiducia ferito con 4 colpi di pistola
Influencer uccide la madre e le strappa il cuore
Influencer uccide la madre e le strappa il cuore
Anna Leikovic, 21 anni, ha assassinato la donna con un coltello da cucina strappandole diversi organi. La donna aveva scoperto che in sua assenza la figlia era diventata tossicodipendente
Il mistero dei Pirenei: travel blogger scompare nel nulla
Il mistero dei Pirenei: travel blogger scompare nel nulla
Esther Dingley manca all’appello ormai da più di 10 giorni: la polizia valuta l’ipotesi dell’incontro con un malintenzionato, ma anche la foto dell’impronta di un grosso orso inviata dalla donna poco prima di scomparire
Il mistero dell’influencer trovata morta
Il mistero dell’influencer trovata morta
Alexis Leigh Sharkley, 26 anni, era scomparsa venerdì a Houston senza lasciare traccia: il corpo nudo è stato visto da un operaio. È mistero fitto sulla morte: il corpo non presenta ferite
Dal reparto psichiatrico alla carriera da modella
Dal reparto psichiatrico alla carriera da modella
L’incredibile storia di Lucy May Dawson, una giovane inglese che viene ricoverata e curata per un forte esaurimento nervoso. Sembrava che per lei non ci fosse altro da fare, fin quando è arrivata la diagnosi corretta
Ricompare dopo un anno una modella svanita nel nulla
Ricompare dopo un anno una modella svanita nel nulla
Eloisa Pinto Fontes, 26 anni, era scomparsa senza lasciare traccia un anno fa a New York. È stata ritrovata in una favela di Rio mentre vagava in stato confusionale
La misteriosa morte dell’ex pornostar Zoe Parker
La misteriosa morte dell’ex pornostar Zoe Parker
Sarebbe morta nel sonno a soli 24 anni: dopo una carriera fulminea nel mondo dell’hard aveva scelto di tornare dalla famiglia in Texas e contava di sposarsi a breve
Notte di sangue a Birmingham
Notte di sangue a Birmingham
Una non meglio precisata “serie di accoltellamenti” che avrebbero coinvolto diverse persone, avvenuti nella zona della movida e del quartiere LGBT. La polizia non si sbilancia sulla matrice dell’episodio
Rock and Virus
Rock and Virus
Il concerto degli “Smash Mount” durante il motoraduno di Sturgis, si sta trasformando in un focolaio che fa il pieno di contagi e vittime. L’ira dei social verso la band, accusata di fomentare la folla urlando che il Covid non esiste
Londra, condannato il killer che nascondeva i corpi di due donne nel congelatore
Londra, condannato il killer che nascondeva i corpi di due donne nel congelatore
I cadaveri di Henriett Szcus e Mihrican Mustafa ritrovati casualmente dalla polizia un anno fa nell’appartamento di Zahid Younis, 36 anni, condannato all’ergastolo