Busta esplosiva alla Appendino

| Conteneva polvere pirica e un innesco rudimentale, ma avrebbe potuto far male. Il mittente del plico indica la scuola Diaz di Genova, quella resa celebre dal G8 del 2001. Per gli inquirenti la matrice è anarco-insurrezionalista

+ Miei preferiti
Il “post-scriptum” al corteo degli anarchici di sabato scorso a Torino si è materializzato nel pomeriggio di ieri sottoforma di una busta indirizzata alla sindaca Chiara Appendino. Conteneva della polvere pirica e un rudimentale congegno con una batteria collegata a un filo di rame: è stato bloccato da Vigili Urbani durante i normali controlli della posta filtrata con un scanner radiogeno. Il mittente indicato sulla busta, “Scuola A. Diaz, Via C. battisti 6, 16145 Genova”, secondo gli inquirenti è una firma della matrice anarco-insurrezionalista. Il riferimento è ai fatti avvenuti durante il “G8” di Genova del 2001, quando la sera del 21 luglio, fecero irruzione i reparti mobili della Polizia e dei carabinieri: ci furono diversi scontri, con 93 arresti e 61 feriti.



Verosimilmente, il plico esplosivo indirizzato alla sindaca si lega allo sgombero dell’ex Asilo di via Alessandria, non ancora digerito dall’aera anarchica torinese, che proprio durante il corteo che ha bloccato per ore Torino ha disseminato muri con scritte minacciose all’indirizzo della sindaca: “Appendino, la scorta non ti basta”. La prima cittadina è sotto scorta dal 10 febbraio scorso, il giorno successivo alla guerriglia che ha scatenato tafferugli e devastazioni, con 11 arresti e l’imperativo delle forze dell’ordine di disarmare il corteo previsto sabato 30, per evitare alla città nuove giornate da dimenticare.

Il ritrovamento della busta ha fatto scattare le misure di sicurezza: consiglio comunale e attività della sindaca sospese. Mentre gli artificieri della Polizia di Stato disinnescavano il plico, in comune è arrivato il questore Francesco Messina, che ha voluto coordinare di persone le operazioni di sgombero, nel timore che all’interno del Palazzo Comunale potessero esserci altri ordigni.



La sindaca Appendino ha diffuso un tweet in cui oltre a ringraziare per la solidarietà e la vicinanza, assicura: “Se qualcuno pensa di intimidirmi si sbaglia di grosso. Avanti, più determinata di prima”. Tra i tanti messaggi di solidarietà bipartisan, anche quelli del premier Conte e della collega sindaca di Roma Virginia Raggi.

Galleria fotografica
Busta esplosiva alla Appendino - immagine 1
Busta esplosiva alla Appendino - immagine 2
Cronaca
«Epstein si è ucciso, ne sono convinto»
«Epstein si è ucciso, ne sono convinto»
Per la prima volta, parla un detenuto che ha incontrato più volte il finanziere pedofilo, entrato nel programma di prevenzione dei suicidi. «Sapeva che il suo mondo era finito»
Addio a John Peter Sloan
Addio a John Peter Sloan
Il più simpatico e irriverente degli insegnanti di lingua inglese mai apparsi in Italia si è spento all’improvviso in Sicilia, dove aveva scelto di trasferirsi da qualche anno
Malaga, la Fase 2 è quella delle risse
Malaga, la Fase 2 è quella delle risse
A meno di due giorni dalla riapertura dei locali, il noto centro turistico andaluso epicentro di risse e accoltellamenti
GB: identificata la ragazza fatta a pezzi in due valigie
GB: identificata la ragazza fatta a pezzi in due valigie
Si chiamava Phoenix Netts, 28 anni: viveva in un centro di accoglienza per donne dopo un passato come senzatetto e tossicodipendente
Arrestata la squadra che ha fatto fuggire Ghosn
Arrestata la squadra che ha fatto fuggire Ghosn
Un ex militare delle forze speciali americane, vero professionista dei blitz di salvataggio, suo figlio e un terzo uomo. Sono il team che ha pianificato in ogni dettaglio la rocambolesca fuga dal Giappone dell’ex ad di Nissan
La testa nella valigia che sconvolge la Svezia
La testa nella valigia che sconvolge la Svezia
È l’unica parte del corpo ritrovato della 17enne Wilma Andersson, probabilmente uccisa e decapitata dall’ex fidanzato. A poche ore dall’inizio del processo, la famiglia insiste: “Ridateci quel che resta di nostra figlia”
Turchia, uccide il figlio malato di Covid-19
Turchia, uccide il figlio malato di Covid-19
Un calciatore turco ha confessato di aver soffocato il figlio nel letto dell’ospedale facendo credere ai medici che era in preda ad una crisi respiratoria. La verità pochi giorni dopo: “Non lo sopportavo”
GB: le sputa addosso un malato di coronavirus, muore dopo 2 settimane
GB: le sputa addosso un malato di coronavirus, muore dopo 2 settimane
Belly Mujinga, bigliettaia alla Victoria Station, era stata affrontata da un uomo che diceva di essere infetto: è morta due settimane dopo in ospedale
Il magnate Tom Hagen accusato di aver ucciso la moglie
Il magnate Tom Hagen accusato di aver ucciso la moglie
Alla scomparsa della donna, nel 2018, era seguita una richiesta di riscatto. Ma per la polizia si trattava soltanto di un depistaggio. Il ricco imprenditore nel settore dell’energia arrestato a casa
La polizia fa irruzione mentre tenta di fare a pezzi il corpo della moglie
La polizia fa irruzione mentre tenta di fare a pezzi il corpo della moglie
La famiglia di Amber Ryan aveva chiesto l’intervento delle forze dell’ordine perché da diversi giorni aveva perso sue notizie: gli agenti hanno trovato il marito intento a smembrarne il corpo. La coppia era segnalata per violenze familiari