Caccia al Rambo di Carpeneto

| Sparito assieme ad Elisa Pomarelli, 28 anni, lo cercano nei boschi della zona che lui conosceva palmo a palmo. Il suo sogno era vivere nei boschi. Indagato di omicidio, potrebbe essere armato. I carabinieri: "E' pericoloso"

+ Miei preferiti
Di Alberto C.Ferro

Il “Rambo” di Carpeneto è pericoloso e può uccidere di nuovo. Con una balestra, gli attrezzi per tagliare la legna, forse un’arma da fuoco. E così i carabinieri hanno chiesto alle squadre che cercano Elisa Pomarelli, 28 anni, (nella foto) sparita ormai da una settimana dopo una domenica trascorsa con il tornitore-boscaiolo con la fissa di vivere nei boschi. Il suo capanno-rifugia, che lui chiamava “bunker”, non l’hanno ancora trovato e c'è anche l’ipotesi che si suicidato. Sino ad ora di lui Messina traccia sen che i cani hanno individuato un giaciglio nel cuore della foresta. Adesso Sebastiani, che definiva Elisa “la sua ragazza” ma senza essere minimamente corrisposto, è indagato per omicidio e soppressione di cadavere. Domenica avevano pranzato alla “Taverna del Lupo” di Carpeneto. Il titolare ricorsa quella coppia che chiacchierava tranquilla al tavolo. Alle 14,10 se n’erano andati ed Elisa,da allora, nessuno l’ha più vista viva. Lui invece alle 14,47 torna precipitosamente in paese, alla guida della sua Honda Civic. E’ nervoso, concitato, scende dall’auto ancora in movimento, fa benzina tenendo chiuso il cofano posteriore una mano. Ha una fretta indiavolata e guarda con ansia l’erogatore che riempie il serbatoio. Forse Elisa è già morta e chiusa nel baule. Le videocamere riprendono l’auto con i finestrini posteriori abbassi mentre si allontana per fare ritorno a casa. La sera stessa cena in trattoria con un’amica e prima ancora una visita quasi per caso al padre di Elisa “per prendere un caffè”. Ingenui tentativi per depistare le indagini. A qualcuno dice che “doveva andare nei boschi con la sua ragazza” ma che lei poi “non era venuta”. Gli inquirenti  hanno ricostruito un rapporto intenso fra i due, ma per lei era solo un’amicizia, una persona con cui condividere la comune passione per le escursioni nei boschi. Forse in qualche modo era attrattala quest’uomo ombroso che conosceva tutti i sentieri, gli anfratti più segreti della grande foresta. Si sentivano spesso, lui conosceva i suoi genitori, forse si era fatto un’idea sbagliata, diventata poi un’ossessione. Non si esclude la possibilità che il delitto sia avvenuto nella sua casa di Campogrande che da giorni i Ris dei carabinieri stanno controllando minuziosamente. L’attensione si concentra nelle pertinenze della casa, capanni, pollaio, un piccolo deposito-garage.

Massimo Sebastiani, tornato infine a casa nella tarda serata di domenica intorno alla mezzanotte, era ripartito per i suoi amati sentieri. Felpa per nascondere il volto, passo veloce, si era nuovamente incamminato verso il bosco. Le speranze di trovare Elisa ancora viva sono ridotte al luminicino. Pare che il Ris abbia trovato nella Honda Civic, riportata quella notte a casa, profili di DNA riconducibili alla 28enne sparita. La caccia all’uomo continua. 

 

Cronaca
Torino a ferro e fuoco: retata di anarchici
Torino a ferro e fuoco: retata di anarchici
Per le manifestazioni torinesi in seguito alla chiusura dell'Asilo Occupato. Arresti in Sardegna, Lombardia e Piemonte. I nomi degli arrestati e i danni a loro contestati per migliaia di euro
Francia, trovato il corpo fatto a pezzi di un italiano
Francia, trovato il corpo fatto a pezzi di un italiano
Nei boschi dell’Isere, un cacciatore ha ritrovato un corpo smembrato che è stato identificato soltanto grazie all’esame del Dna: si tratta di Vittorio Baruffo, scomparso agli inizi di luglio
Ucciso in un agguato il calciatore Kelvin Maynard
Ucciso in un agguato il calciatore Kelvin Maynard
La polizia sulle tracce di due uomini fuggiti dal luogo dell’agguato su uno scooter nero. Ancora sconosciuti i motivi dell’agguato
Bibbiano, il sindaco Dem querela l'alleato Di Maio
Bibbiano, il sindaco Dem querela l
Ha presentato 147 querele, compresa quella al capo grillino che aveva scritto su FB: "Col Pd non voglio avere niente a che fare...con i bambini tolti ai genitori e addirittura sottoposti a elettroshock..."
"Non ho potuto salvarti dal mostro assassino..."
"Non ho potuto salvarti dal mostro assassino..."
Due anni dopo la morte della piccola Maelys, rapita e uccisa da un pedofilo nell'Isere, la madre invoca giustizia. "Quel mostro non esca mai di prigione". Coinvolto in 40 casi di scomparsi ancora irrisolti. La lettera
New Jersey in ansia per la sorte della piccola Dulce
New Jersey in ansia per la sorte della piccola Dulce
La piccola è scomparsa nel nulla lunedì dai giochi di un parco pubblico: sarebbe stata caricata a forza su un furgone che ha fatto perdere le proprie tracce. La polizia sospetta l’implicazione di qualche familiare
Catania, muore a due anni dimenticato sotto il sole
Catania, muore a due anni dimenticato sotto il sole
L’ennesima tragedia che colpisce un genitore distratto, mentre una legge che obbliga a dotarsi di sistemi salva-bebè giace nei cassetti dei ministeri in attesa di diventare esecutiva
Chiara Alessandri, conto alla rovescia
Chiara Alessandri, conto alla rovescia
La procura di Brescia sarebbe vicina a chiudere le indagini sul delitto di Gorlago. Quadro probatorio solidissimo. Attesa per le repliche della difesa, forse la richiesta di una perizia mentale. Le prove che inchiodano l'ex catechista
I Caduti della Roma, sindaco grillino in bermuda
I Caduti della Roma, sindaco grillino in bermuda
Alla cerimonia per i 1700 marinai imbarcati sulla "Roma" e su tre cacciatorpediniere, Sean Whelleer, sindaco grillino di Porto Torres, s'è presentato in tenuta da spiaggia. Rabbia di famiglie e militari. Meloni: "mancanza di rispetto"
Smantellata la cosca dell’Allianz Stadium di Torino
Smantellata la cosca dell’Allianz Stadium di Torino
Ben 12 capi ultrà della Juve in manette e perquisizioni in tutt’Italia. Accertata l’esistenza di un’organizzazione criminale per mantenere il controllo totale della curva