Caso Orlandi, 24 sacchi di ossa umane

| Aperti gli ossari, recuperate dai periti del pm decine di resti umani che saranno ora esaminati. I media Uk intervistano il fratello di Emanuela, scomparsa a 15 anni

+ Miei preferiti

“Negli ossari aperti oggi al Campo Santo Teutonico sono stati trovati migliaia di reperti ossei”. Spiega Laura Sgrò, legale della Famiglia di Emanuela Orlandi, sono stati “riempiti 24 sacchi giganti. C’erano due botole comunicanti tra di loro alte più o meno un metro e distanti l’una dall’altra 2,55 m piene di ossa”, ha spiegato. “Ora va fatta un’analisi attenta, sicuramente non basterà l’esame morfologico delle ossa. I lavori riprenderanno sabato prossimo alle 9”, ha aggiunto l’avvocato. E anche i media internazionali si occupano del caso. In un lungo servizio il Guardian ricostruisce l’angosciante vicenda.

“Un'adolescente scomparsa, una tomba vuota, un turbinio di teorie oscure, e le porte chiuse e la consueta segretezza del Vaticano. Sembra finzione, ma è un mistero che ha attanagliato l'Italia per più di tre decenni e che ha coinvolto la potente e imperscrutabile Santa Sede”, scrive il quotidiano UK. Da 36 anni grava il mistero della quindicenne scomparsa dalle strade di Roma mentre si recava a una lezione di flauto, non distante da casa.

"Sono incapace di accettare le ingiustizie, ma soprattutto quando si tratta di mia sorella, sapendo che in tutti questi anni ci sono persone che sanno quello che è successo", ha detto Pietro Orlandi, suo fratello maggiore, all’Observer. "Per me, il diritto alla verità e il diritto alla giustizia sono diritti sacri che nessuno potrà mai togliere". Il 22 giugno 1983, Emanuela lasciò la casa di famiglia, portando il suo flauto. Aveva chiesto al fratello di accompagnarla sull'autobus per la sua classe di musica a un miglio di distanza, ma Pietro aveva altri impegni.

Più tardi, Emanuela chiamò a casa, parlando con una delle sue sorelle. Da allora, non c'è più traccia dell’adolescente.

“Voci collegano la scomparsa di Emanuela con un complotto del 1981 per assassinare il papa, un'ondata di scandali finanziari alla banca del Vaticano, un presunto circuito sessuale gestito dalla polizia vaticana e dal mondo sotterraneo criminale italiano. Nel 2012, la polizia ha riesumato il corpo di Enrico "Renatino" De Pedis, un mafioso che era stato sepolto nella cripta della basilica di Sant'Apollinare a Roma. Non è stato scoperto alcun legame con Emanuela e i resti di De Pedis sono stati cremati e sparsi in mare”. Pietro Orlandi accusa: ”Il comportamento del Vaticano in questi 36 anni è stato di segretezza e mancanza di collaborazione, e mi ha fatto pensare che ci siano persone all'interno del Vaticano che sanno cosa è successo”, precisa il Guardian.

Il corpo del mafioso Enrico De Pedis è stato riesumato nel 2012 ma non è stato trovato alcun legame con Emanuela. Giorni fa, due tombe del cimitero pontificio teutonico in Vaticano sono state aperte dopo che una lettera anonima alla famiglia Orlandi contenente una fotografia di una statua di pietra del cimitero consigliava loro di "guardare dove punta l’angelo". Ma le tombe erano vuote.

Cronaca
La misteriosa morte dell’ex pornostar Zoe Parker
La misteriosa morte dell’ex pornostar Zoe Parker
Sarebbe morta nel sonno a soli 24 anni: dopo una carriera fulminea nel mondo dell’hard aveva scelto di tornare dalla famiglia in Texas e contava di sposarsi a breve
Notte di sangue a Birmingham
Notte di sangue a Birmingham
Una non meglio precisata “serie di accoltellamenti” che avrebbero coinvolto diverse persone, avvenuti nella zona della movida e del quartiere LGBT. La polizia non si sbilancia sulla matrice dell’episodio
Rock and Virus
Rock and Virus
Il concerto degli “Smash Mount” durante il motoraduno di Sturgis, si sta trasformando in un focolaio che fa il pieno di contagi e vittime. L’ira dei social verso la band, accusata di fomentare la folla urlando che il Covid non esiste
Londra, condannato il killer che nascondeva i corpi di due donne nel congelatore
Londra, condannato il killer che nascondeva i corpi di due donne nel congelatore
I cadaveri di Henriett Szcus e Mihrican Mustafa ritrovati casualmente dalla polizia un anno fa nell’appartamento di Zahid Younis, 36 anni, condannato all’ergastolo
Oslo, 25 intossicati al rave party in una caverna
Oslo, 25 intossicati al rave party in una caverna
L’allarme è scattato dopo i primi svenimenti per la presenza di monossido di carbonio. Nessuna vittima ma tanta paura per circa 200 giovani che avevano scelto una caverna per una notte di eccessi
La killer di una senatrice americana confessa l’omicidio
La killer di una senatrice americana confessa l’omicidio
Rebecca Lynn O’Donnell ha confessato l’omicidio e l’occultamento di cadavere della senatrice dell'Arkansas Linda Collins-Smith, che stava indagando in un giro di pedofilia
Texas, mamma in overdose si chiude in auto con le figlie: muoiono tutte e tre
Texas, mamma in overdose si chiude in auto con le figlie: muoiono tutte e tre
Natalie, Izabel ed Elise Chambers, sono state ritrovate prive di vita in un Suv: Natalie sarebbe morta per overdose, le sue bimbe soffocate dal gran caldo
Una mamma e i suoi due figli trovati in un'auto in un lago
Una mamma e i suoi due figli trovati in un
I corpi di ShaQuia Philpot e i suoi due gemelli, sono stati notati da un pescatore in un lago della Georgia. La polizia indaga per risalire ai motivi di quello che al momento appare come un inspiegabile omicidio-suicidio
Riconosce il suo stupratore nel killer di Maddie
Riconosce il suo stupratore nel killer di Maddie
Una donna vittima di stupro nel 2004 nella stessa zona del Portogallo dove è scomparsa la bimba inglese, ha trovato nel racconto di un’altra violenza commessa da Christian Brueckner molte analogie con la sua, rimasta irrisolta
«Naya è morta per salvare il figlio»
«Naya è morta per salvare il figlio»
Nell’attesa degli esiti dell’autopsia sul corpo rinvenuto nelle acque del lago Piru, lo sceriffo ipotizza quella che ritiene la versione più verosimile. Resta da capire se l'attrice sia stata colta da malore