Caso Orlandi, 24 sacchi di ossa umane

| Aperti gli ossari, recuperate dai periti del pm decine di resti umani che saranno ora esaminati. I media Uk intervistano il fratello di Emanuela, scomparsa a 15 anni

+ Miei preferiti

“Negli ossari aperti oggi al Campo Santo Teutonico sono stati trovati migliaia di reperti ossei”. Spiega Laura Sgrò, legale della Famiglia di Emanuela Orlandi, sono stati “riempiti 24 sacchi giganti. C’erano due botole comunicanti tra di loro alte più o meno un metro e distanti l’una dall’altra 2,55 m piene di ossa”, ha spiegato. “Ora va fatta un’analisi attenta, sicuramente non basterà l’esame morfologico delle ossa. I lavori riprenderanno sabato prossimo alle 9”, ha aggiunto l’avvocato. E anche i media internazionali si occupano del caso. In un lungo servizio il Guardian ricostruisce l’angosciante vicenda.

“Un'adolescente scomparsa, una tomba vuota, un turbinio di teorie oscure, e le porte chiuse e la consueta segretezza del Vaticano. Sembra finzione, ma è un mistero che ha attanagliato l'Italia per più di tre decenni e che ha coinvolto la potente e imperscrutabile Santa Sede”, scrive il quotidiano UK. Da 36 anni grava il mistero della quindicenne scomparsa dalle strade di Roma mentre si recava a una lezione di flauto, non distante da casa.

"Sono incapace di accettare le ingiustizie, ma soprattutto quando si tratta di mia sorella, sapendo che in tutti questi anni ci sono persone che sanno quello che è successo", ha detto Pietro Orlandi, suo fratello maggiore, all’Observer. "Per me, il diritto alla verità e il diritto alla giustizia sono diritti sacri che nessuno potrà mai togliere". Il 22 giugno 1983, Emanuela lasciò la casa di famiglia, portando il suo flauto. Aveva chiesto al fratello di accompagnarla sull'autobus per la sua classe di musica a un miglio di distanza, ma Pietro aveva altri impegni.

Più tardi, Emanuela chiamò a casa, parlando con una delle sue sorelle. Da allora, non c'è più traccia dell’adolescente.

“Voci collegano la scomparsa di Emanuela con un complotto del 1981 per assassinare il papa, un'ondata di scandali finanziari alla banca del Vaticano, un presunto circuito sessuale gestito dalla polizia vaticana e dal mondo sotterraneo criminale italiano. Nel 2012, la polizia ha riesumato il corpo di Enrico "Renatino" De Pedis, un mafioso che era stato sepolto nella cripta della basilica di Sant'Apollinare a Roma. Non è stato scoperto alcun legame con Emanuela e i resti di De Pedis sono stati cremati e sparsi in mare”. Pietro Orlandi accusa: ”Il comportamento del Vaticano in questi 36 anni è stato di segretezza e mancanza di collaborazione, e mi ha fatto pensare che ci siano persone all'interno del Vaticano che sanno cosa è successo”, precisa il Guardian.

Il corpo del mafioso Enrico De Pedis è stato riesumato nel 2012 ma non è stato trovato alcun legame con Emanuela. Giorni fa, due tombe del cimitero pontificio teutonico in Vaticano sono state aperte dopo che una lettera anonima alla famiglia Orlandi contenente una fotografia di una statua di pietra del cimitero consigliava loro di "guardare dove punta l’angelo". Ma le tombe erano vuote.

Cronaca
Il blitz della cattura di Ghislaine Maxwell
Il blitz della cattura di Ghislaine Maxwell
L’FBI ha confermato che era sulle tracce della complice di Epstein da un anno: era stata individuata due volte, ed è sempre riuscita a sfuggire. Ora inizia la battaglia del suo agguerrito team legale
Lo sfacciato immobiliarista che riciclava denaro sporco
Lo sfacciato immobiliarista che riciclava denaro sporco
Oltre a decine di furti e frodi, Ramon Olorunwa Abbas era un esperto nel “ripulire” grosse somme di denaro frutto di traffici illeciti. Fra le vittime anche un club della Premier League inglese
Il Golden State Killer
si dichiara colpevole
Il Golden State Killer<br>si dichiara colpevole
Ha ammesso stupri e omicidi che per 40 anni hanno tolto il sonno a due contee californiane, in cambio della vita: non salirà sul patibolo, ma sconterà almeno 11 ergastoli dietro le sbarre
Londra: condannato il giovane della Tate Modern
Londra: condannato il giovane della Tate Modern
Il 18enne che un anno fa spinse dal balcone un bimbo di sei anni condannato dalla giustizia inglese per omicidio volontario
Justin Bieber cita due donne che lo accusano di stupro
Justin Bieber cita due donne che lo accusano di stupro
Danielle e Kadi hanno raccontato sui social di essere state violentate in albergo ad un anno di distanza una dall’altra. L’artista canadese nega dicendo di avere le prove che in quei giorni si trovava da altre parti, e parte al contrattacco
Suicida una giovanissima star di «TikTok»
Suicida una giovanissima star di «TikTok»
A 16 anni, Siya Kakkar era seguita da milioni di follower in tutto il mondo. Inspiegabili i motivi del gesto: aveva numerosi progetti futuri
Scarcerata la giovane che ha ucciso il suo violentatore
Scarcerata la giovane che ha ucciso il suo violentatore
Dopo due anni di abusi, nel 2018 Chrystul Kizer aveva ucciso l’uomo che la violentava e vendeva ad altri. Al suo fianco si è schierata un’imponente campagna mediatica e di supporto economico
NY, cameriera 18enne molestata da clienti e proprietari
NY, cameriera 18enne molestata da clienti e proprietari
Brenna Gonzales, cameriera di una celebre steak-house frequentata dal jet-set newyorkese, ha sporto querela per molestie sessuali ripetute
Zanardi stabile ma ancora grave
Zanardi stabile ma ancora grave
I medici non azzardano supposizioni: il quadro generale parla di “danni importanti” che potrebbero avere conseguenze neurologiche e di vista. Nei prossimi giorni la riduzione della sedazione e le prime valutazioni
L’Italia in ansia per Alex Zanardi
L’Italia in ansia per Alex Zanardi
Stabile nella notte ma ancora in condizioni gravissime. Attesa per il prossimo bollettino medico. La procura indaga per ricostruire l’accaduto