Caso Sarti, il video hot è una squallida fake

| Solidarietà totale alla parlamentare grillina (al di là delle idee politiche), vittima di una campagna diffamatoria di rara violenza e volgarità. Nel video porno c'è una donna tatuata e con una voce totalmente diversa

+ Miei preferiti
Il video che circola sulle chat di mezza Italia in cui la grillina Giulia Sarti sarebbe al centro di alcune scene hard è una clamorosa fake. E' falso. La voce della donna ripresa non è quella della parlamentare 5S; costei ha pure un vistoso tatuaggio sul braccio sinistro e Sarti non ce l'ha. Basta confrontare le immagini delle due donne, unite da una vaga somiglianza per il taglio dei capelli e poco altro e ascoltare la vera voce di Sarti da uno dei tanti video postati su YouTube. Non ci sono dubbi. Ma se anche fosse vero, sarebbe ancora più grave, perchè sarebbero stati violati i principi base della privacy di ogni umano sulla terra. Una vicenda disgustosa, ha detto Salvini. E ha ragione. Ci vogliono cinque minuti e la storia si sgonfia, perché semplicemente non esiste. E' vera solo una foto che ricorda un momento di intimità, già diffusa anni fa assieme ad altre dello stesso tenore, ma non c'è niente che si possa definire a luci rosse. Proprio niente. Chi ha rubato quelle foto a suo tempo le ha rimesse in circolo. Fare un caso politico di questa storia è uno schifo totale, non solo nei confronti dell'esponente grillina (al di là delle questioni politiche), a cui va la nostra umana  e civile solidarietà, da parte di tutta la redazione di ISM.

Il caso era era stato sollevato dalle Iene ma con una chiave ben diversa: la Sarti aveva denunciato il suo ex fidanzato, ritenendolo responsabile di aver utilizzato per fatti personali migliaia di euro, destinati invece al micro-credito da parte degli eletti in Parlamento e Senato 5S. Ma l'uomo dice che non è vero; denunciato dalla stessa Sarti è stato prosciolto da ogni accusa. Da qui altre rivelazioni: 4mila euro sarebbero stati destinati ad acquistare un sistema di di videosorveglianza interno alla casa della Sarti, compresa la camera da letto. L'ex fidanzato, un romeno che si fa chiamare Andrea Di Girolamo, esperto informatico, sarebbe in possesso delle memorie del dispositivo da lui stesso allestito, secondo le indicazioni dell'onorevole. Ebbene, le Iene hanno chiesto a "Di Girolamo" se il sistema avesse registrato incontri a luci rosse o incontri politici. La risposta è stata evasiva. Questa brutta storia di violazioni della privacy, sottili ricatti e minacce è solo l'ultimo capitolo dell'ondata di odio che va sommergendo il nostro Paese. Serve l'impegno di tutti per dire NO a questo tipo di attacchi, che hanno un solo scopo: distruggere l'esistenza delle persone.

Cronaca
La misteriosa morte dell’ex pornostar Zoe Parker
La misteriosa morte dell’ex pornostar Zoe Parker
Sarebbe morta nel sonno a soli 24 anni: dopo una carriera fulminea nel mondo dell’hard aveva scelto di tornare dalla famiglia in Texas e contava di sposarsi a breve
Notte di sangue a Birmingham
Notte di sangue a Birmingham
Una non meglio precisata “serie di accoltellamenti” che avrebbero coinvolto diverse persone, avvenuti nella zona della movida e del quartiere LGBT. La polizia non si sbilancia sulla matrice dell’episodio
Rock and Virus
Rock and Virus
Il concerto degli “Smash Mount” durante il motoraduno di Sturgis, si sta trasformando in un focolaio che fa il pieno di contagi e vittime. L’ira dei social verso la band, accusata di fomentare la folla urlando che il Covid non esiste
Londra, condannato il killer che nascondeva i corpi di due donne nel congelatore
Londra, condannato il killer che nascondeva i corpi di due donne nel congelatore
I cadaveri di Henriett Szcus e Mihrican Mustafa ritrovati casualmente dalla polizia un anno fa nell’appartamento di Zahid Younis, 36 anni, condannato all’ergastolo
Oslo, 25 intossicati al rave party in una caverna
Oslo, 25 intossicati al rave party in una caverna
L’allarme è scattato dopo i primi svenimenti per la presenza di monossido di carbonio. Nessuna vittima ma tanta paura per circa 200 giovani che avevano scelto una caverna per una notte di eccessi
La killer di una senatrice americana confessa l’omicidio
La killer di una senatrice americana confessa l’omicidio
Rebecca Lynn O’Donnell ha confessato l’omicidio e l’occultamento di cadavere della senatrice dell'Arkansas Linda Collins-Smith, che stava indagando in un giro di pedofilia
Texas, mamma in overdose si chiude in auto con le figlie: muoiono tutte e tre
Texas, mamma in overdose si chiude in auto con le figlie: muoiono tutte e tre
Natalie, Izabel ed Elise Chambers, sono state ritrovate prive di vita in un Suv: Natalie sarebbe morta per overdose, le sue bimbe soffocate dal gran caldo
Una mamma e i suoi due figli trovati in un'auto in un lago
Una mamma e i suoi due figli trovati in un
I corpi di ShaQuia Philpot e i suoi due gemelli, sono stati notati da un pescatore in un lago della Georgia. La polizia indaga per risalire ai motivi di quello che al momento appare come un inspiegabile omicidio-suicidio
Riconosce il suo stupratore nel killer di Maddie
Riconosce il suo stupratore nel killer di Maddie
Una donna vittima di stupro nel 2004 nella stessa zona del Portogallo dove è scomparsa la bimba inglese, ha trovato nel racconto di un’altra violenza commessa da Christian Brueckner molte analogie con la sua, rimasta irrisolta
«Naya è morta per salvare il figlio»
«Naya è morta per salvare il figlio»
Nell’attesa degli esiti dell’autopsia sul corpo rinvenuto nelle acque del lago Piru, lo sceriffo ipotizza quella che ritiene la versione più verosimile. Resta da capire se l'attrice sia stata colta da malore