Chi ha ucciso Lidia? Assolto Binda

| Il "filosofo" è già uscito dal carcere di Busto Arsizio dove ha trascorso tre anni. Era stato condannato in 1° grado all'ergastolo. La parte civile fa appello in Cassazione. L'amarezza e il dolore dei parenti della vittima

+ Miei preferiti

I familiari di Lidia Macchi non nascondono la loro amarezza: «Siamo sorpresi. Non ci aspettavamo il ribaltamento della sentenza». La sorella Stefania: «Credo che servisse un minimo di approfondimento in più. Forse è stata una sentenza affrettata. Andremo avanti Lidia non ce la restituirà nessuno, nemmeno questi trent’anni senza di lei». Atteso il ricorso del legale di parte civile, l’avvocato Daniele Pizzi, contro l’assoluzione. «Delle criticità ci sono. Dirò a mia mamma che Binda è stato assolto. Abbiamo per 32 anni sempre atteso e aspettato sperando che prima o poi si sapesse la verità. Vogliamo sapere la verità su quello che e’ accaduto quella sera, è una cosa che chiunque vorrebbe sapere»

Il “filosofo” Stefano Binda, condannato in primo grado all’ergastolo, torna a casa assolto «per non aver commesso il fatto». In men di 2 ore la prima Corte d’assise di appello di Milano ha emesso la sentenza. Binda era stato condannato all’ergastolo per l’omicidio aggravato dalla violenza sessuale della 21enne di Cittiglio (Varese) nel gennaio del 1987. Binda ha già lasciato il carcere di Busto Arsizio, dopo circa tre anni di cella. Forse è stata decisiva la testimonianza di un legale che, per conto di un cliente rimasto anonimo, ha rivelato che  la famosa lettera alla famiglia attribuita all’assassino in realtà l’avrebbe scritta lui. Il penalista Piergiorgio Vittorini ha rivelato che una persona si sarebbe presentata nel suo ufficio nell febbraio 2017, raccontando la storia della lettera, scritta “come forma di protesta”.

Cronaca
Influencer uccide la madre e le strappa il cuore
Influencer uccide la madre e le strappa il cuore
Anna Leikovic, 21 anni, ha assassinato la donna con un coltello da cucina strappandole diversi organi. La donna aveva scoperto che in sua assenza la figlia era diventata tossicodipendente
Il mistero dei Pirenei: travel blogger scompare nel nulla
Il mistero dei Pirenei: travel blogger scompare nel nulla
Esther Dingley manca all’appello ormai da più di 10 giorni: la polizia valuta l’ipotesi dell’incontro con un malintenzionato, ma anche la foto dell’impronta di un grosso orso inviata dalla donna poco prima di scomparire
Il mistero dell’influencer trovata morta
Il mistero dell’influencer trovata morta
Alexis Leigh Sharkley, 26 anni, era scomparsa venerdì a Houston senza lasciare traccia: il corpo nudo è stato visto da un operaio. È mistero fitto sulla morte: il corpo non presenta ferite
Dal reparto psichiatrico alla carriera da modella
Dal reparto psichiatrico alla carriera da modella
L’incredibile storia di Lucy May Dawson, una giovane inglese che viene ricoverata e curata per un forte esaurimento nervoso. Sembrava che per lei non ci fosse altro da fare, fin quando è arrivata la diagnosi corretta
Ricompare dopo un anno una modella svanita nel nulla
Ricompare dopo un anno una modella svanita nel nulla
Eloisa Pinto Fontes, 26 anni, era scomparsa senza lasciare traccia un anno fa a New York. È stata ritrovata in una favela di Rio mentre vagava in stato confusionale
La misteriosa morte dell’ex pornostar Zoe Parker
La misteriosa morte dell’ex pornostar Zoe Parker
Sarebbe morta nel sonno a soli 24 anni: dopo una carriera fulminea nel mondo dell’hard aveva scelto di tornare dalla famiglia in Texas e contava di sposarsi a breve
Notte di sangue a Birmingham
Notte di sangue a Birmingham
Una non meglio precisata “serie di accoltellamenti” che avrebbero coinvolto diverse persone, avvenuti nella zona della movida e del quartiere LGBT. La polizia non si sbilancia sulla matrice dell’episodio
Rock and Virus
Rock and Virus
Il concerto degli “Smash Mount” durante il motoraduno di Sturgis, si sta trasformando in un focolaio che fa il pieno di contagi e vittime. L’ira dei social verso la band, accusata di fomentare la folla urlando che il Covid non esiste
Londra, condannato il killer che nascondeva i corpi di due donne nel congelatore
Londra, condannato il killer che nascondeva i corpi di due donne nel congelatore
I cadaveri di Henriett Szcus e Mihrican Mustafa ritrovati casualmente dalla polizia un anno fa nell’appartamento di Zahid Younis, 36 anni, condannato all’ergastolo
Oslo, 25 intossicati al rave party in una caverna
Oslo, 25 intossicati al rave party in una caverna
L’allarme è scattato dopo i primi svenimenti per la presenza di monossido di carbonio. Nessuna vittima ma tanta paura per circa 200 giovani che avevano scelto una caverna per una notte di eccessi