'Chiavi bulgare'. Così si violano le serrature hi tech

| Analisi sul fenomeno della mafia georgiana. E' un racket organizzato in modo paramilitare. Scuola di ladri e strani collegamenti con ex agenti segreti

+ Miei preferiti
Decine di arresti in tutta Europa, una piccola parte degli specialisti georgiani  nell'uso delle "chiavi bulgare" vanno in carcere ma il fenomeno non si ferma. Le numerose operazioni dei carabinieri e della polizia controa un'organizzazione che ha tutte le sembianze di un'associazione di stampo mafioso riveano un quadro inquietante. I carabinieri, in collaborazione con i colleghi dello Scip-Servizio Cooperazione Internazionale di Polizia del Dipartimento di Pubblica Sicurezza,  hanno scoperto che  bande di georgiani al centro di furti seriali di appartamenti e agenzie assicurative utilizzano un set di chiavi di varie misure che consentono l'apertura di quasi tutte le serrature senza lasciare segni di effrazione. Dopo centiniaia furti in diverse regioni italiane erano stati scoperti depositi per la refurtiva e la logistica del trasporto finale in Gerogia. Compresa una vera e propria "palestra dello scasso", dove i membri della banda si allenavano per migliorare i tempi di apertura delle serrature di porte e casseforti. I militari hanno compiuto anche una specie di analisi sociologica su questi scassinatori che vivono in modo francescano durante le trasferte dalla Georgia, ex Urss, in Italia e specie nel Nord Ovest. Atletici, tatuati e rasati, in gradio di arrampicarsi lungo le inferriate o di fuggire da finestre e balconi, si avvalgono della complicità di colf o badanti, con cui spesso intrecciano relazioni (in apparenza) sentimentali.  In questi giorni si sono verificati altri furti, ma con una cadenza di molto inferiore all periodo estivo, segno che ci sono ancora segmenti di questa gang attivi ma che la retata dell'Arma ha già dato i suoi frutti. E' organizzata in modo paramilitare da ex appartamenti agli eserciti locali o addirittura alla polizia, e da delinquenti finiti in carcere per i più svariati motivi, anche per reati gravissimi, in cella apprendono le prime tecniche di scasso. "Abbiamo arrestato anche uno dei capi, Petro Palamar - spiega il maggiore Pierluigi Bogliacino - si tratta di un ‘ladro nella legge', figura apicale. I criminali georgiani, che sono una vera e propria associazione per delinquere, chiamata appunto ‘mafia dei ladri di legge'".Hanno un modo di procedere sempre eguale: si trasferiscono nell'area da colpire, non si fermano più di un mese, affittano residence o stanze d'albergo, compiono prima minuziose perlustrazioni poi passano all'azione. Adesso  riescono anche ad aprire le serrature di ultima generazione, quelle definite di "modello europeo". In una palestra di via Sportono a Torino , i carabinieri avevano trovato numerose serrature, tra le più aggiornate sotto il profilo tecnico, dove i ladri facevano pratica per aprirle con le chiavi bulgare, set di ferri e ferretti di varie dimensioni combinati tra di loro, che consentono di sbloccarle senza rovinarle. 

Sono criminali di derivazione militare, che hanno imparato tattiche riconducibili ai vecchi servizi segreti dell'Urss che venivano usate per lo svolgimento delle attività di servizio, poi queste tecniche si sono sviluppate nelle carceri dove i gruppi criminali si sono costituiti in origine". I ladri spesso si procurano le serrature su internet, le smontano e le studiano per mesi. Si servono di Facebook per spiare gli spostamenti e le abitudini delle vittime. L'ultima ondata di furti è recente ma c'è il sospetto che siano di nuovo, in piccole unità operativa di nuovo in azione. Sanno esattamente dove colpire, poi gli esploratori sistemano sulle serrature degli alloggi da colpire piccole calamite che costituiscono il segnale inn codice. Bottini milionari, tra gioielli, denarocontantte, pc, quadri e persino vestiti e scarpe di marca.

Cronaca
Francia: il più grande caso di pedofilia
Francia: il più grande caso di pedofilia
Joël Le Scouarnec, chirurgo pediatrico, avrebbe abusato di oltre 250 bambini in quasi vent’anni di attività, malgrado una denuncia per possesso di materiale pedopornografico
Arrestato il fondatore del Cirque du Soleil
Arrestato il fondatore del Cirque du Soleil
Guy Laliberté sarebbe trattenuto dalla polizia a Tahiti: nel suo atollo privato è stata rinvenuta una grande piantagione di cannabis. La vita esagerata di un eccentrico ex artista di strada diventato miliardario
Francia, 800 kg di cocaina riconsegnati dal mare
Francia, 800 kg di cocaina riconsegnati dal mare
Dal 18 ottobre scorso, su un lungo tratto della costa atlantica francese si susseguono i ritrovamenti di panetti di cocaina purissima. L’inchiesta della procura per adesso si limita a supposizioni
Lo scontro di due aerei militari causato da un selfie
Lo scontro di due aerei militari causato da un selfie
È accaduto nel dicembre dello scorso anno al largo delle coste giapponesi: l’inchiesta ha accertato che un pilota si stava scattando dei selfie, mentre l’altro leggeva un libro
Trovato morto il fondatore dei White Helmets
Trovato morto il fondatore dei White Helmets
Ex agente segreto britannico, Jack Le Mesurier aveva creato una ong che agisce nei teatri di guerra siriani. Pochi giorni fa la Russia l’aveva accusato di terrorismo
Nuovi guai per Roman Polanski
Nuovi guai per Roman Polanski
Nel 1975, la giovane Valentine Monnier fu violentata senza pietà dal regista in uno chalet di Gstaad: 44 anni ha raccontato tutto, spinta proprio dall’ultimo film di Polanski
La coppia diabolica che sognava sesso e sangue
La coppia diabolica che sognava sesso e sangue
Paul e Angela, due amanti inglesi, hanno eliminato il ricco marito di lei per poter vivere insieme. A loro carico una serie di messaggi agghiaccianti in cui sognavano di fare sesso nel sangue del marito
Germania, finta dottoressa arrestata per quattro morti
Germania, finta dottoressa arrestata per quattro morti
Ha lavorato per quattro anni in ospedale, dove aveva presentato una documentazione falsa: è accusata di quattro decessi e otto persone ferite in modo grave
Ucciso l’hair stylist di CR7
Ucciso l’hair stylist di CR7
Il corpo di Ricardo Marques Ferreira trovato nel letto di un hotel di Zurigo in un lago di sangue. La polizia ha fermato un uomo di 39 anni
Storie di morte dal tir degli orrori
Storie di morte dal tir degli orrori
I messaggi di addio alla famiglia di Pham Thi Tra My, una ragazza vietnamita di 26 anni. Le indagini della polizia sulle spietate bande di trafficanti di esseri umani che dominano le tratte internazionali