Colpo di scena: l’uomo arrestato non è il mostro di Nantes

| Secondo amici e vicini, la persona fermata all’aeroporto di Glasgow non somiglierebbe neanche vagamente all’uomo che ha massacrato la sua famiglia. La conferma definitiva dall’esame del Dna

+ Miei preferiti
Con grande imbarazzo, la polizia scozzese ha dovuto ammettere l’errore: l’uomo fermato all’aeroporto di Glasgow non è Xavier Dupont de Laggonès, il padre di famiglia che nell’aprile del 2011 ha ucciso e fatto a pezzi la moglie e i quattro figli a Nantes.

Agli agenti che l’hanno bloccato appena sceso da un volo proveniente da Parigi, l’uomo ha negato di essere Dupont de Laggonès, dichiarando di chiamarsi Guy Joao, di essere residente a Limay e di non avere nulla a che fare con il ricercato. La conferma che stava dicendo la verità è arrivata dall’esame del Dna, dopo i dubbi lasciati dal confronto delle impronte digitali, che presentavano soltanto 5 punti in comune dei 13 necessari alla comparazione. Un errore confermato anche da diversi conoscenti in queste ore sentiti dai media francesi: “Lavorava alla Flins Renault e da quattro anni è in pensione: con quella brutta storia non c’entra nulla e non somiglia neanche un po’ all’uomo che la polizia cerca da otto anni”.

Nulla di fatto quindi per la speranza di consegnare alla giustizia Xavier Dupont de Laggonès: l’ultimo suo avvisamento risale al 14 aprile 2011 in Costa Azzurra, quando la videocamera di uno sportello bancomat l’aveva inquadrato mentre prelevava del denaro. Sette giorni dopo la scoperta dei cadaveri nella villetta di famiglia, nella periferia di Nantes.

Cronaca
Texas, mamma in overdose si chiude in auto con le figlie: muoiono tutte e tre
Texas, mamma in overdose si chiude in auto con le figlie: muoiono tutte e tre
Natalie, Izabel ed Elise Chambers, sono state ritrovate prive di vita in un Suv: Natalie sarebbe morta per overdose, le sue bimbe soffocate dal gran caldo
Una mamma e i suoi due figli trovati in un'auto in un lago
Una mamma e i suoi due figli trovati in un
I corpi di ShaQuia Philpot e i suoi due gemelli, sono stati notati da un pescatore in un lago della Georgia. La polizia indaga per risalire ai motivi di quello che al momento appare come un inspiegabile omicidio-suicidio
Riconosce il suo stupratore nel killer di Maddie
Riconosce il suo stupratore nel killer di Maddie
Una donna vittima di stupro nel 2004 nella stessa zona del Portogallo dove è scomparsa la bimba inglese, ha trovato nel racconto di un’altra violenza commessa da Christian Brueckner molte analogie con la sua, rimasta irrisolta
«Naya è morta per salvare il figlio»
«Naya è morta per salvare il figlio»
Nell’attesa degli esiti dell’autopsia sul corpo rinvenuto nelle acque del lago Piru, lo sceriffo ipotizza quella che ritiene la versione più verosimile. Resta da capire se l'attrice sia stata colta da malore
Si uccide in diretta su Facebook
Si uccide in diretta su Facebook
Un attivista per i programmi di salute mentale inglese si è tolto la vita davanti a 400 persone che lo imploravano di non farlo. Proteste e polemiche all’indirizzo del social network
È morta Kelly Preston, moglie di John Travolta
È morta Kelly Preston, moglie di John Travolta
L’annuncio dato dall’attore sul suo profilo Facebook: da due anni lottava contro una forma molto aggressiva di cancro al seno. La coppia era sposta da quasi 30 anni
Violentata e uccisa a 8 anni da una coppia
Violentata e uccisa a 8 anni da una coppia
Vika si era allontana da casa dopo aver litigato con i genitori: è diventata la vittima di una coppia che l’ha violentata e soffocata. La donna si è presentata alla polizia per raccontare l’accaduto: “Ho tentato di fermarlo”
Naya Rivera, mistero fitto sulla scomparsa
Naya Rivera, mistero fitto sulla scomparsa
Ancora nessuna traccia del corpo della star di “Glee”, scomparsa nel lago Piru, in California. Secondo alcuni potrebbe essere un caso di suicidio
Coppia di fidanzati fatti a pezzi in un trolley
Coppia di fidanzati fatti a pezzi in un trolley
La valigia, ritrovata su una scogliera da un gruppo di ragazzini, conteneva i resti smembrati di Jessica Lewis e Austin Wenner, di cui non si sapeva nulla da giorni
Il blitz della cattura di Ghislaine Maxwell
Il blitz della cattura di Ghislaine Maxwell
L’FBI ha confermato che era sulle tracce della complice di Epstein da un anno: era stata individuata due volte, ed è sempre riuscita a sfuggire. Ora inizia la battaglia del suo agguerrito team legale