"Conosco i nomi di chi uccise Raffaella e Youssef"

| Azouz Marzouk, marito di Raffaella Castagna, uccisa con il figlio nella strage di Erba, fa rivelazioni a una tv privata. E intanto la Cassazione dà ragione a Rosa Bazzi e Olindo Romano, via libera a nuovi accertamenti

+ Miei preferiti
Di Maria Lopez

Mentre Azouz Marzouk, il marito di Raffaella Castagna e del piccolo Youssef, trucidati nella loro casa si Erba dalla coppia diabolica Rosa Bazzi e Olindo Romano, pontifica proprio in queste ore in tv su nuovi assassini (“Conosco i loro nomi e li dirò ai magistrati, e ora voglio l’eredità di mia moglie che mi spetta. Rosa e Olindo? Sono innocenti”), la Corte di Cassazione apre intanto uno spiraglio per marito e moglie che, dopo avere confessato il delitto in ogni dettaglio, hanno cambiato idea e si professano “innocenti”, con il solito codazzo di media e di fan ognuno alla ricerca di qualcosa, dal falso scoop, a qualche like, sino ad esercitare la più classica funzione del “bastian contrario”, come è sempre è accaduto ancor prima del dualismo tra Bartali e Coppi, che li sostengono con entusiasmo.

Raffaella e Youssef


La strage fu opera nel 2006 dei coniugi Olindo Romano e da Angela Rosa Bazzi che uccisero a colpi di coltello e spranga Raffaella Castagna, il figlio Youssef Marzouk, la madre Paola Galli e la vicina di casa Valeria Cherubini con il suo cane. Il marito di quest'ultima, Mario Frigerio, riuscì a salvarsi perché si finse morto. 

A causa di un vizio formale la Cassazione ha infatti accolto l'istanza dei legali di Olindo&Rosa, condannati all'ergastolo per la strage di Erba, di trasmettere alla Corte di Assise di Como la richiesta della difesa di nuovi accertamenti.

Lo scorso aprile il tribunale di Como si era opposto alla domanda presentata dei difensori della coppia di poter esaminare alcune tracce biologiche trovate sulla scena del delitto oltre a un telefono Motorola e di poter accedere ai server della Procura per analizzare le intercettazioni ambientali agli atti del processo. La decisione era stata emessa senza contraddittorio tra le parti. Ora la Corte di merito dovrà rivalutare le istanze convocando le difese.

"Speriamo che la Corte fissi presto l'udienza - ha detto l'avvocato Schembri, del team della difesa- e si metta fine così a una battaglia che dura ormai da quattro anni. Al di là dei reperti tra qualche mese abbiamo intenzione di presentare una richiesta di revisione del processo, che si basa anche altri elementi, ma preferiremmo farlo avendo in mano tutti gli elementi utili".

Secondo i giudici di Como, le richieste dei legali sono immotivate. Servono solo a distruggere “l'impianto su cui è fondata la condanna definitiva”. Visti i risultati, presto anche l’assassino di Yara, Massimo Bossetti, in nome delle sue “ragioni”, chiederà la revisione del processo. Il fine pena mai, insomma, fa davvero paura.

 
Galleria fotografica
"Conosco i nomi di chi uccise Raffaella e Youssef" - immagine 1
"Conosco i nomi di chi uccise Raffaella e Youssef" - immagine 2
"Conosco i nomi di chi uccise Raffaella e Youssef" - immagine 3
"Conosco i nomi di chi uccise Raffaella e Youssef" - immagine 4
Cronaca
Strangolata a 6 anni dal vicino di casa
Strangolata a 6 anni dal vicino di casa
La piccola Faye Swetlik era scomparsa dal giardino di casa, in South Carolina: è stata ritrovata senza vita tre giorni dopo. A poche ore di distanza, un vicino su cui la polizia iniziava a sospettare si è ucciso
GB, sette uomini condannati per stupro
GB, sette uomini condannati per stupro
Dopo quattro settimane di processo, la giuria ha dichiarato colpevoli di stupro e violenze sette uomini che avevano preso di mira alcune ragazzine, costringendole ad avere rapporti con l’uso di droga e minacce
Muore il padre di Meredith Kercher
Muore il padre di Meredith Kercher
Il papà della studentessa uccisa a Perugia coinvolto forse in un tentativo di scippo o l’investimento di un pirata della strada. Ricoverato in ospedale, è morto pochi giorni dopo
Tre morti e due bambini scomparsi: il giallo che inquieta l’America
Tre morti e due bambini scomparsi: il giallo che inquieta l’America
Lori Vallow, moglie e sorella di due uomini uccisi in circostanze strane, è fuggita con il nuovo marito, la cui ex moglie è morta poco dopo. Ma dei due figli della donna non c’è più traccia da settembre
Hackerate le email di Ghislaine Maxwell
Hackerate le email di Ghislaine Maxwell
Il timore è che numerose email scambiate fra la reclutatrice di minorenni per conto di Jeffrey Epstein e personaggi in vista siano resi noti dai media, scatenando un vero cataclisma di proporzioni mondiali
L’incredibile caso dei pedofili di Rotherham
L’incredibile caso dei pedofili di Rotherham
Per decenni, gang di pakistani hanno sequestrato e violentato minorenni, ma la polizia non è mai intervenuta per evitare tensioni razziali. È l’allucinante conclusione di un’inchiesta conclusa in questi giorni
UK: picchiata perché lesbica
UK: picchiata perché lesbica
Dopo la quinta aggressione, una ventenne inglese ha deciso di divulgare le foto delle sue ferite: “Ormai ho paura di uscire di casa, ma voglio che la gente sappia”
Dublino: ucciso e decapitato nella guerra fra gang
Dublino: ucciso e decapitato nella guerra fra gang
I resti di Keane Mulready-Woods, 17 anni, sono stati trovati a km di distanza all’interno di una borsa e di un’auto data alle fiamme. La polizia sulle tracce del probabile assassino, un 35enne considerato un potenziale serial killer
Sicilia, il mistero dei sub restituiti dal mare
Sicilia, il mistero dei sub restituiti dal mare
Un terzo corpo è riemerso ieri a Termini Imerese: sul mistero indagano cinque procure, e al momento non si esclude alcuna pista. L’incidente durante una battuta di pesca o durante la consegna di una partita di droga
L’ex parroco confessa: “Molestavo 4 o 5 bimbi ogni settimana”
L’ex parroco confessa: “Molestavo 4 o 5 bimbi ogni settimana”
Bernard Preynat, ex parroco della chiesa di Sainte-Foy-Les Lyon, ammette le sue responsabilità alle prime battute del processo: “Non mi rendevo conto di fare del male, provavo piacere”