Corteo No Tav: 500 agenti in più

| Li ha inviati il Viminale, temendo un corteo annunciato come pacifico ma che potrebbe sfociare in violenze. Controlli a tappeto nelle stazioni e ai confini: si temono infiltrazioni anarchiche

+ Miei preferiti
Si alza la tensione sul corteo “No Tav” previsto per domani, il primo dopo il via libera del premier Conte alla realizzazione dell’opera, fra la contentezza di Salvini e lo sgomento del M5S. Ad alzare la soglia di preoccupazione previsioni che parlano di 100mila manifestanti in arrivo da tutta Europa in marcia dal campeggio “Alta Felicità” di Venaus verso il cantiere di Chiomonte, a cui l’Aisi (Agenzia Informazioni e Sicurezza Interna) ha risposto attraverso il Viminale, che ha deciso di rinforzare l’apparato di sicurezza inviando altri 500 uomini a presidiare il cantiere. Secondo Mario Parente, direttore dell’Aisi, “Sono stati attivati canali informativi esteri per acquisire elementi utili a prevenire i disordini”. Gli fa eco il prefetto di Torino, Claudio Palomba: “L’auspicio è che tutto si svolga in tranquillità, stiamo monitorando con attenzione la situazione”.

Gli ordini del ministero dell’interno sono chiari: contenere e arginare i possibili scontri, ma senza tollerare violenza contro le forze dell’ordine. Ma “Niente resterà impunito”, ha tuonato Salvini, senza nascondere una certa preoccupazione.

Per i No Tav si tratta di una prova di forza, “per dimostrare la nostra vitalità”, lanciando insulti ai pentastellati, considerati traditori: nelle scorse ore il ministro Toninelli ha tentato di mediare bollando ancora una volta l’opera “un vero bidone”, ma aggiungendo anche che l’esecutivo “deve andare avanti”. Difficilmente al corteo di domani saranno presenti parlamentari e politici locali grillini: per loro il rischio è alto.

Intanto i controlli sono iniziati nelle stazioni ferroviarie di Torino e al confine, con l’identificazione di decine di persone sospette: si temono infiltrazioni di frange anarchiche.

Cronaca
Si uccide in diretta su Facebook
Si uccide in diretta su Facebook
Un attivista per i programmi di salute mentale inglese si è tolto la vita davanti a 400 persone che lo imploravano di non farlo. Proteste e polemiche all’indirizzo del social network
«Naya è morta per salvare il figlio»
«Naya è morta per salvare il figlio»
Nell’attesa degli esiti dell’autopsia sul corpo rinvenuto nelle acque del lago Piru, lo sceriffo ipotizza quella che ritiene la versione più verosimile. Resta da capire se l'attrice sia stata colta da malore
È morta Kelly Preston, moglie di John Travolta
È morta Kelly Preston, moglie di John Travolta
L’annuncio dato dall’attore sul suo profilo Facebook: da due anni lottava contro una forma molto aggressiva di cancro al seno. La coppia era sposta da quasi 30 anni
Violentata e uccisa a 8 anni da una coppia
Violentata e uccisa a 8 anni da una coppia
Vika si era allontana da casa dopo aver litigato con i genitori: è diventata la vittima di una coppia che l’ha violentata e soffocata. La donna si è presentata alla polizia per raccontare l’accaduto: “Ho tentato di fermarlo”
Naya Rivera, mistero fitto sulla scomparsa
Naya Rivera, mistero fitto sulla scomparsa
Ancora nessuna traccia del corpo della star di “Glee”, scomparsa nel lago Piru, in California. Secondo alcuni potrebbe essere un caso di suicidio
Coppia di fidanzati fatti a pezzi in un trolley
Coppia di fidanzati fatti a pezzi in un trolley
La valigia, ritrovata su una scogliera da un gruppo di ragazzini, conteneva i resti smembrati di Jessica Lewis e Austin Wenner, di cui non si sapeva nulla da giorni
Il blitz della cattura di Ghislaine Maxwell
Il blitz della cattura di Ghislaine Maxwell
L’FBI ha confermato che era sulle tracce della complice di Epstein da un anno: era stata individuata due volte, ed è sempre riuscita a sfuggire. Ora inizia la battaglia del suo agguerrito team legale
Lo sfacciato immobiliarista che riciclava denaro sporco
Lo sfacciato immobiliarista che riciclava denaro sporco
Oltre a decine di furti e frodi, Ramon Olorunwa Abbas era un esperto nel “ripulire” grosse somme di denaro frutto di traffici illeciti. Fra le vittime anche un club della Premier League inglese
Il Golden State Killer
si dichiara colpevole
Il Golden State Killer<br>si dichiara colpevole
Ha ammesso stupri e omicidi che per 40 anni hanno tolto il sonno a due contee californiane, in cambio della vita: non salirà sul patibolo, ma sconterà almeno 11 ergastoli dietro le sbarre
Londra: condannato il giovane della Tate Modern
Londra: condannato il giovane della Tate Modern
Il 18enne che un anno fa spinse dal balcone un bimbo di sei anni condannato dalla giustizia inglese per omicidio volontario