Daspo per leader ultrà bianconero 'Crociata social' contro le forze dell'ordine

| Dalla revoca dello striscione allo sciopero del tifo

+ Miei preferiti

Il leader del gruppo ultras juventino Viking dovrà stare per otto anni lontano dallo stadio: il Daspo arriva in seguito a una denuncia per istigazione a delinquere presentata dalla Digos. A lui, milanese bianconero, il provvedimento proprio non piace e così da il via a una "crociata social" contro gli agenti. Il suo profilo facebook è costellato da innumerevoli post di insulti contro le forze dell'ordine e da foto di alcuni poliziotti. Le ostilità iniziano ai primi di febbraio, quando ai Viking viene revocato il permesso di esporre lo striscione del gruppo. Gli ultras della 'Vecchia Signora', infatti, non hanno rispettato i patti: diverse volte, dall'inizio del campionato, hanno fatto entrare allo Juventus Stadium striscioni non autorizzati e hanno intonato cori offensivi e antisemiti. "Gli sterilizziamo le donne, così non ne nascono più. I viola non sono italiani, ma sono una massa di ebrei", hanno cantato in occasione della partita contro la Fiorentina. E ancora, "Lavali con il fuoco", diretto ai giocatori e ai tifosi napoletani. E così i Viking non hanno più potuto esporre il proprio striscione. In risposta al provvedimento, il gruppo ha proclamato uno 'sciopero del tifo': nelle partite successive alla revoca, gli ultras non hanno occupato i loro 200 posti in curva Sud e per evitare che altri gruppi (Nucleo e Tradizione Bianconera) vi si insediassero, hanno preso iniziative, talvolta sfociate in momenti di tensione. Ad esempio durante il 'Derby d'Italia', quando alcuni ultras hanno intimidito altri tifosi per impedire tentativi di 'sconfinamento'. In quell'occasione sono state cinque le persone denunciate per violenza privata. E ancora. Il 10 marzo, in occasione di Juventus – Milan, per eludere la revoca dello striscione, i Viking circondarono la zona con delle bandierine di segnalazione navale componendo il nome del gruppo. Bandierine che sono state tolte dagli agenti della Digos presenti. A quel punto alcuni esponenti dei Viking, a seguito del loro leader, hanno cercato il sostegno del gruppo ultras 'Tradizione Bianconera': l'accordo è stato raggiungo a seguito di un'accesa discussione nell'area bar dello stadio, tra il primo e il secondo tempo. 

Cronaca
Luca ed Edith sono liberi
Luca ed Edith sono liberi
I due giovani, scomparsi nel dicembre 2018 in Burkina Faso, sarebbero riusciti a evadere dal luogo dove una banda li teneva prigionieri. A breve il rientro in Italia
Chelsea Manning tenta il suicidio
Chelsea Manning tenta il suicidio
L’ex gola profonda di WikiLeaks, tornata dietro le sbarre lo scorso anno, rifiuta categoricamente di comparire davanti alla corte federale
Aperto il processo per la strage del volo MH17
Aperto il processo per la strage del volo MH17
In Olanda, in un’aula allestita nella zona dell’aeroporto Schiphol di Amsterdam, le prime battute del processo contro 4 persone sospettate di aver ucciso le 298 persone a bordo
La fuga dalla quarantena di Ekaterina
La fuga dalla quarantena di Ekaterina
Le autorità della Crimea hanno emesso un mandato di cattura per una ragazza che prima degli esisti del terzo e ultimo tampone è fuggita dall’ospedale in cui era in quarantena
Arrestati i ladri della villa di Tamara Ecclestone
Arrestati i ladri della villa di Tamara Ecclestone
Sarebbero madre e figlio di origine rumena: negano ogni accusa, ma lei è stata arrestata con addosso orecchini preziosissimi, e nell’abitazione del figlio sono stati trovati diversi accessori griffati dell’ereditiera
Strangolata a 6 anni dal vicino di casa
Strangolata a 6 anni dal vicino di casa
La piccola Faye Swetlik era scomparsa dal giardino di casa, in South Carolina: è stata ritrovata senza vita tre giorni dopo. A poche ore di distanza, un vicino su cui la polizia iniziava a sospettare si è ucciso
GB, sette uomini condannati per stupro
GB, sette uomini condannati per stupro
Dopo quattro settimane di processo, la giuria ha dichiarato colpevoli di stupro e violenze sette uomini che avevano preso di mira alcune ragazzine, costringendole ad avere rapporti con l’uso di droga e minacce
Muore il padre di Meredith Kercher
Muore il padre di Meredith Kercher
Il papà della studentessa uccisa a Perugia coinvolto forse in un tentativo di scippo o l’investimento di un pirata della strada. Ricoverato in ospedale, è morto pochi giorni dopo
Tre morti e due bambini scomparsi: il giallo che inquieta l’America
Tre morti e due bambini scomparsi: il giallo che inquieta l’America
Lori Vallow, moglie e sorella di due uomini uccisi in circostanze strane, è fuggita con il nuovo marito, la cui ex moglie è morta poco dopo. Ma dei due figli della donna non c’è più traccia da settembre
Hackerate le email di Ghislaine Maxwell
Hackerate le email di Ghislaine Maxwell
Il timore è che numerose email scambiate fra la reclutatrice di minorenni per conto di Jeffrey Epstein e personaggi in vista siano resi noti dai media, scatenando un vero cataclisma di proporzioni mondiali