Dermatologo Vip lenta discesa verso l'ergastolo

| Il pm Cristina D'Aniello sta ricostruendo in aula ogni istante del delitto, sino all'agonia finale. "Delitto premeditato e feroce". Richiesta di pena scontata. Poi le difese e la sentenza. Lui assente in aula per la prima volta

+ Miei preferiti

Matteo Cagnoni per la prima volta non si presentato in aula forse per non affrontare lo sguardo del pubblico ministero Cristina D’Aniello che ha minuziosamente ricostruito il delitto avvenuto il 16 settembre 2016, con la moglie Giulia Ballestri, madre di tre figli, uccisa a bastonate. La requisitoria del pubblico ministero Cristina D'Aniello si concluderà - con la richiesta scontata dell’ergastolo - a ridosso della sentenza, prevista per il 22 giugno. Sarà un confronto lunghissimo, una specie di viaggio nell’orrore, tra un mare di testimonianze da analizzare e inserire nel mosaico dell’accusa. Ci sono da valutare i tabulati telefonici, accertamenti tecnico-scientifici, dattiloscopici e genetici e filmati, anche quello (inguardabile) del ritrovamento del cadavere di Giulia. Quando venne proiettato in aula Cagnoni cadde svenuto. ”Non esistono delitti perfetti, ma indagini perfette - attacca il pubblico ministero - Questa è stata un'indagine che ha visto lavorare donne e uomini della Polizia di stato in maniera brillante e continua, persone che con pietas si sono impegnate non per trovare in Cagnoni il colpevole, ma per dare giustizia a Giulia Ballestri e alla sua famiglia. Da parte della difesa, al contrario, ci sono stati momenti di continua messa in discussione delle modalità e dei comportamenti di Polizia e della Procura, fino ad avere dubbi sulla loro imparzialità e all'eccezione respinta di legittima suspicione. Tuttavia tutti gli accertamenti emersi fino a oggi - di grande rilevanza probatoria - vanno sempre calati nel caso specifico: "E in questo caso, i dati raccolti urlano elementi probatori nei confronti di Matteo Cagnoni". Elementi che passano anche tramite le testimonianze, "tra tutti un testimone altamente qualificato - spiega il pm - La stessa vittima, Giulia Ballestri: perchè abbiamo potuto ascoltare la sua voce tramite ciò che raccontava ad amici e parenti e attraverso i messaggi che inviava al nuovo compagno Stefano e agli amici, e di fronte a questa voce nulla può Cagnoni nel dire che sua moglie si inventava le cose: Giulia non inventava niente, Giulia aveva paura".

La scomparsa di Giulia venne denunciata domenica 18 settembre, due giorni dopo il delitto.

Cronaca
L'orribile morte di Stefania, bruciata viva
L
Gli ultimi risultati delle perizie non lasciano dubbi. Stefania Crotti era solo stordita dalle martellate inferte da Chiara Alessandri quando l'assassina le diede fuoco dopo averla irrorata di benzina. Ergastolo alla porte
Hooligans arrestati a Torino
Hooligans arrestati a Torino
In occasione della partita fra Juventus e Ajax, una sessantina di persone sono state denunciate dalla Polizia, e 54 tifosi olandesi allontanati dall’Italia
Pitbull attacca due bambini
Pitbull attacca due bambini
A Limbiate, nel milanese, un pitbull di un anno e mezzo si è avventato contro due cuginetti che giocavano in cortile. A salvarli alcuni condomini che hanno assistito alla scena
Sparatoria nel foggiano
muore un carabiniere
Sparatoria nel foggiano<br>muore un carabiniere
Un uomo avrebbe aperto il fuoco contro la pattuglia durante un normale controllo nella piazza principale di Cagnano Varano. Il vice comandante della stazione è morto in ospedale, la reazione dei vertici dello Stato
Sfruttamento della prostituzione, arrestata Kyra Kole
Sfruttamento della prostituzione, arrestata Kyra Kole
La soubrette, nota per aver partecipato al programma “Ciao Darwin”, sarebbe stata la capofila di un finto centro massaggi in Brianza
Azouz Marzouk: Rosa e Olindo sono innocenti
Azouz Marzouk: Rosa e Olindo sono innocenti
Il padre e marito di due delle vittime della strage di Erba firma un sollecito per la riapertura del processo e assicura di conoscere il nome del vero assassino della sua famiglia
Tenta il suicidio in un centro commerciale
Tenta il suicidio in un centro commerciale
È accaduto alle Gru di Grugliasco, alle porte di Torino: gli agenti di un istituto di vigilanza sono riusciti a bloccarla prima che si lanciasse nel vuoto
Giovane inglese muore in un gioco erotico
Giovane inglese muore in un gioco erotico
È quanto dichiara il fidanzato di Anna Florence Reed, una 22enne trovata morta in una vasca da bagno di un hotel sul Lago Maggiore. La polizia però non esclude alcuna ipotesi
Le buste che inquietano Torino
Le buste che inquietano Torino
Dopo quella esplosiva alla sindaca Appendino, un esponente della Lega ne riceva una uguale, ma nelle stesse ore arriva una minaccia alla Lavazza, la Vergnano e la Ferrero: pagate o avveleniamo i vostri prodotti
"Ho gettato la testa di Christina nel fiume"
"Ho gettato la testa di Christina nel fiume"
Nel '93, Jason Massey aveva ucciso e smembrato i corpi di due adolescenti. Nel 2001, già nella camera della morte, aveva rivelato ai familiari dove aveva nascosto i resti