Devastazioni G8 Genova, preso ultimo black bloc latitante

| Vincenzo Vecchi, antagonista milanese catturato dalla Digos in Bretagna dopo 18 anni di latitanza. Faceva l'imbianchino, tradito dai suoi contatti con la moglie. Deve scontare 11 anni di carcere

+ Miei preferiti

 

Era l'ultimo Black Bloc latitante condannato per le devastazioni al G8 di Genova del 2001, insieme ad altri nove compagni. L'italiano Vincenzo Vecchi, 46 anni, è stato arrestato in Francia dove viveva sotto falso nome.A tradirlo l'amore per la compagna e la figlia minore: seguendo gli spostamenti della donna la polizia francese su input di quella italiana, ha scoperto il loro incontro in una località della Savoia. Da qui lo sviluppo delle indagini che ha portato a individuare il luogo dove viveva e all'arresto.Il 46enne, esponente dell'area anarco-autonoma milanese, era latitante dal luglio del 2012, a seguito della condanna definitiva a 11 anni e 6 mesi della Cassazione italiana per i fatti di Genova: era accusato di devastazione e saccheggio, rapina e porto di armi. Per gli investigatori il 20 e 21 luglio 2001, durante il G8, Vecchi faceva parte di un gruppo di persone che a volto coperto devastò la città distruggendo e incendiando. Erano quelli del cosiddetto Blocco Nero: presero di mira banche, auto, un supermercato e assaltarono il carcere di Marassi. Vecchi venne identificato come un promotore delle devastazioni, uno "che spingeva gli altri ad agire", lanciava "bottiglie, sassi e molotov". Dopo Genova, Milano, dove partecipò alle violenze in Corso Buenos Aires nel 2006 a cui seguì un'altra condanna. Dopo una intensificazione dell'azione investigativa, anche con intercettazioni, e l'analisi di informazioni su vecchi compagni di lotta e la famiglia, la polizia ha ritenuto che il ricercato si trovasse in Francia. I francesi hanno approfondito le indagini scoprendo che Vecchi aveva incontrato l'ex convivente e la figlia minore in una località della Savoia, trascorrendo una settimana di vacanza. Poi la donna e la figlia erano rientrate a Milano e Vecchi in Bretagna, dove viveva sotto falsa identità. Monitorando la donna e seguendo le tracce dei telefoni usati dalla coppia, gli investigatori del Servizio per il Contrasto dell'Estremismo e del Terrorismo Interno e della Digos di Milano hanno localizzato il latitante, le informazioni sono state passate alla polizia francese che l'8 agosto scorso ha arrestato Vecchi a Saint Gravé dans le Morbhian, un piccolo borgo nella regione della Bretagna dove viveva in una 'comune', si faceva chiamare Vincent Papale e faceva l'imbianchino. È stato fermato per strada, mentre andava a lavorare. Non aveva documenti di riconoscimento, ma solo una tessera che riportava il nominativo di Vincent Papale. Vecchi è ora recluso nel carcere di Rennes. Un collettivo di attivisti francesi ha fatto un appello per evitare l'estradizione.

 
Cronaca
UK: muore giovane promessa della danza
UK: muore giovane promessa della danza
Jack Burne, soprannominato il nuovo Billy Elliott, è stato trovato senza vita per cause non ancora chiarite. Aveva 14 anni ed era già una star delle televisione dello spettacolo inglese
Suicida il killer dell’ospedale di Ostrava
Suicida il killer dell’ospedale di Ostrava
Braccato dalle squadre antiterrorismo, il killer si è tolto la vita sparandosi alla testa. Pare si fosse convinto di essere malato e che nessuno avesse intenzione di curarlo
Condanna record per l’orco di Harrow
Condanna record per l’orco di Harrow
Definito psicopatico e violento, secondo la polizia “uno dei peggiori maniaci sessuali nella storia del Regno Unito”, è stato condannato ad una pena infinita dall’Old Bailey. Nell’arco di due settimane aveva aggredito 11 persone
Ceren Ozdemir, la 390esima donna uccisa in Turchia
Ceren Ozdemir, la 390esima donna uccisa in Turchia
Il triste primato dalla fine di una giovane ballerina appena 20enne uccisa sulla porta di casa. Cresce in modo preoccupante il numero dei casi, denunciano le associazioni in difesa delle donne
Suicida dopo la condanna a 30 anni per femminicidio
Suicida dopo la condanna a 30 anni per femminicidio
Francesco Mazzega ha scelto di farla finita dopo la conferma della condanna a 30 anni per l’omicidio della sua fidanzata Nadia Orlando, che aveva ucciso due anni fa
Bomba a Parigi, scatta l’allarme
Bomba a Parigi, scatta l’allarme
Era una granata inerte custodita da un militare fuori servizio: un falso allarme che ha fatto scattare la massima allerta nella capitale francese
Italiana uccisa a Capo Verde
Italiana uccisa a Capo Verde
Il corpo di Marilena Corrò trovato senza vita nel serbatoio dell’acqua del suo B&B di Boavista. Fermato un altro italiano che gestiva la struttura, sospettato dell’omicidio
Spagna: sequestrato minisommergibile dei narcos
Spagna: sequestrato minisommergibile dei narcos
Fermato al largo delle coste della Galizia, trasportava tre tonnellate di cocaina. Un metodo di consegna e spostamento sempre più utilizzato dai cartelli della droga
Italia: allarme Fentanyl
Italia: allarme Fentanyl
Il potentissimo oppioide, insieme a migliaia di altre varianti sintetiche, inizia a fare le prime vittime anche nel nostro Paese. I pericoli delle nuove droghe, che negli Stati Uniti hanno causato una vera strage
Il Regno Unito commosso per la storia di Chloe e Adam
Il Regno Unito commosso per la storia di Chloe e Adam
Erano fidanzati da meno di un anno: lei si è uccisa impiccandosi senza lasciare un biglietto che spiegasse il gesto. Sei giorni dopo lui l’ha seguita gettandosi sotto un treno