Difendeva i profughi, ucciso da neo-nazista

| Una traccia di DNA incastra un noto esponente dell'estrema destra: Walter Lubcke, 65 anni, dei cristiano-democratici, viveva da anni minacciato dai neo-nazisti. Aveva gestito i centri di accoglienza per i migranti

+ Miei preferiti

MICHAEL O'BRIEN

Un estremista di destra avrebbe ucciso Walter Lubcke. L’uomo, 45 anni, ha una fedina penale ricca di reati legati alla violenza politica. Il presidente del distretto di Kassel era stato ucciso a colpi di arma da fuoco nella sua abitazione la notte del 2 giugno. Settimane dopo luna speciale task force di polizia ha arrestato un uomo di 45 anni a Kassel nella notte tra sabato e domenica.

Secondo le informazioni della BILD, la squadra omicidi ha trovato tracce del suo DNA sui vestiti della vittima.  Il presunto assassino era infatti noto alla polizia e da tempo gli era stato già prelevato un campione di DNA  conservato nel database. Lübcke era stato minacciato dopo aver sottolineato i valori cristiani nel 2015 a causa delle proteste contro una casa per rifugiati: "Chi non rappresenta questi valori può lasciare questo paese in qualsiasi momento, se non è d'accordo. Questa è la libertà di ogni tedesco."

Il 45enne è comparso ieri davanti al giudice istruttore del tribunale distrettuale di Kassel. Sulla base delle prove indiziarie, è stato emesso un mandato di arresto e l'indagato è stato trasferito nella prigione di Kassel

Il 2 giugno, attorno alle 0:30 del mattino, Lübcke fu trovato agonizzante sulla terrazza della sua casa di  Wolfhagen-Istha: i parenti non riuscivano più a contattarlo e avevano allertato la polizia. E ora le forze dell'ordine stanno indagando anche sugli estremisti di destra autori di post che ne celebrano la morte. Gli investigatori, già il 6 giugno scorso, hanno seguito una traccia, invitando chiunque sapesse qualcosa a segnalarlo: il sospetto era che l’assassino abbia aprodfittato della confusione di una sagra per entrare nella casa della vittima. 

Lübcke, nelle fila del partito cristiano democratico CDU, si era distinto negli ultimi anni per aver promosso politiche di solidarietà nei confronti dei migranti. Ricopriva l'incarico di presidente del distretto di Kassel, ed era stato insultato e minacciato di morte da ambienti neonazisti. Dopo la sua morte, Lubcke era stato oggetto di un'ondata di infamie, di insulti e di ipotesi calunniose sulle circostanze della morte. Il politico della CDU è stato ucciso nella sua abitazione a Wolfhagen, nell'Assia, con un colpo di arma da fuoco alla testa. L'ipotesi del suicidio era stata scartata a favore di quella dell’omicidio: evidente da subito il movente politico del delitto. Aveva gestito i centri di accoglienza durante l'autunno del 2015, quando in Germania in pochi mesi arrivarono oltre 750.000 migranti, soprattutto rifugiati siriani, afghani e iracheni. Lübcke fu violentemente contestato dal  movimento di ultra-destra Pegida sulla difesa dei valori cristiani, battendosi con coraggio per garantire un’accoglienza dignitosa ai richiedenti asilo.

Cronaca
La misteriosa morte dell’ex pornostar Zoe Parker
La misteriosa morte dell’ex pornostar Zoe Parker
Sarebbe morta nel sonno a soli 24 anni: dopo una carriera fulminea nel mondo dell’hard aveva scelto di tornare dalla famiglia in Texas e contava di sposarsi a breve
Notte di sangue a Birmingham
Notte di sangue a Birmingham
Una non meglio precisata “serie di accoltellamenti” che avrebbero coinvolto diverse persone, avvenuti nella zona della movida e del quartiere LGBT. La polizia non si sbilancia sulla matrice dell’episodio
Rock and Virus
Rock and Virus
Il concerto degli “Smash Mount” durante il motoraduno di Sturgis, si sta trasformando in un focolaio che fa il pieno di contagi e vittime. L’ira dei social verso la band, accusata di fomentare la folla urlando che il Covid non esiste
Londra, condannato il killer che nascondeva i corpi di due donne nel congelatore
Londra, condannato il killer che nascondeva i corpi di due donne nel congelatore
I cadaveri di Henriett Szcus e Mihrican Mustafa ritrovati casualmente dalla polizia un anno fa nell’appartamento di Zahid Younis, 36 anni, condannato all’ergastolo
Oslo, 25 intossicati al rave party in una caverna
Oslo, 25 intossicati al rave party in una caverna
L’allarme è scattato dopo i primi svenimenti per la presenza di monossido di carbonio. Nessuna vittima ma tanta paura per circa 200 giovani che avevano scelto una caverna per una notte di eccessi
La killer di una senatrice americana confessa l’omicidio
La killer di una senatrice americana confessa l’omicidio
Rebecca Lynn O’Donnell ha confessato l’omicidio e l’occultamento di cadavere della senatrice dell'Arkansas Linda Collins-Smith, che stava indagando in un giro di pedofilia
Texas, mamma in overdose si chiude in auto con le figlie: muoiono tutte e tre
Texas, mamma in overdose si chiude in auto con le figlie: muoiono tutte e tre
Natalie, Izabel ed Elise Chambers, sono state ritrovate prive di vita in un Suv: Natalie sarebbe morta per overdose, le sue bimbe soffocate dal gran caldo
Una mamma e i suoi due figli trovati in un'auto in un lago
Una mamma e i suoi due figli trovati in un
I corpi di ShaQuia Philpot e i suoi due gemelli, sono stati notati da un pescatore in un lago della Georgia. La polizia indaga per risalire ai motivi di quello che al momento appare come un inspiegabile omicidio-suicidio
Riconosce il suo stupratore nel killer di Maddie
Riconosce il suo stupratore nel killer di Maddie
Una donna vittima di stupro nel 2004 nella stessa zona del Portogallo dove è scomparsa la bimba inglese, ha trovato nel racconto di un’altra violenza commessa da Christian Brueckner molte analogie con la sua, rimasta irrisolta
«Naya è morta per salvare il figlio»
«Naya è morta per salvare il figlio»
Nell’attesa degli esiti dell’autopsia sul corpo rinvenuto nelle acque del lago Piru, lo sceriffo ipotizza quella che ritiene la versione più verosimile. Resta da capire se l'attrice sia stata colta da malore