Disastro ferroviario, primi quattro indagati

| Sono i manager di Rfi e Trenord. Ipotesi di reato, disastro ferroviario colposo. Nello schianto sono morte tre donne, decine i feriti. Quattro sono ancora gravi. Ma resta il misero del bullone mancante nel tratto di rotaia che ha ceduto

+ Miei preferiti

I quattro indagati sono Maurizio Gentile, Ad di Rete Ferroviaria Italiana, e Umberto Lebruto, direttore produzione della stessa società. Sono inoltre indagati Cinzia Farisè e Alberto Minoia, rispettivamente ad e direttore operativo di Trenord. L'ipotesi di reato è, oltre a disastro ferroviario colposo, anche omicidio colposo plurimo per la morte delle tre donne nell'incidente. Per domani è prevista la notifica di avvisi di garanzia in vista delle perizie tecniche. La procura di Milano li ha iscritti nel registro degli indagati nell'inchiesta sull'incidente ferroviario di giovedì scorso nel milanese nel quale hanno perso la vita tre donne e altre 46 persone sono rimaste ferite. Nell'indagine, passata da ignoti a noti, l'ipotesi di reato principale è disastro ferroviario colposo. L'iscrizione è un atto dovuto per consentire agli indagati di partecipare, tramite loro esperti, alla super consulenza e alle autopsie. Ha ceduto un tratto di rotaia di appena venti centimetri: è questa la causa che avrebbe causando il deragliamento di quattro vagoni del treno Trenord a Pioltello. Il cedimento è avvenuto in un punto di giunzione tra due rotaie vicino a Pioltello: è saltato un pezzo di circa venti centimetri e dalle immagini si vede anche nettamente che manca uno dei quattro bulloni che fissano la piastra di acciaio alle rotaie. Spiega Vincenzo Macello, responsabile della direzione territoriale di Rfi Lombardia. «Questi cedimenti possono avvenire per tanti motivi ma al momento è prematuro stabilire se questo sia stata la causa o l’effetto del deragliamento».

Cronaca
Un altro italiano ucciso nella Repubblica Dominicana
Un altro italiano ucciso nella Repubblica Dominicana
Nicola Gerosa, 57 anni, ucciso mentre era alla guida della sua auto. La polizia ha fermato il socio
Felice Maniero arrestato per maltrattamenti
Felice Maniero arrestato per maltrattamenti
L’ex boss della Mala del Brenta arrestato per maltrattamenti verso la compagna. Dal 2010 è uscito dal carcere e vive con una nuova identità
Paura a San Pietro per un uomo armato di coltello
Paura a San Pietro per un uomo armato di coltello
Urlava frasi sconnesse stringendo un coltello in mano: è stato arrestato e sottoposto a trattamento sanitario obbligatorio. È un cittadino tedesco di 28 anni
Jesse, tradita da ChildLine
Jesse, tradita da ChildLine
Una sedicenne aveva confidato all’equivalente inglese del Telefono Azzurro i pensieri suicidi. L’operatore ha avvisato la polizia e lei, sentendosi tradita, si è tolta la vita
Suicida il comandante di una stazione dei Carabinieri
Suicida il comandante di una stazione dei Carabinieri
Antonio Zappatore, 53, comandava la stazione di Pieve di Teco, nell’imperiese. Si sarebbe tolto vita impiccandosi nella sua abitazione: sconosciuti i motivi del gesto
Sepolti vivi per 9 anni, aspettando la fine del mondo
Sepolti vivi per 9 anni, aspettando la fine del mondo
58enne arrestato per avere costretto sei ragazzi ora tra i 16 e i 25 anni in uno scantinato di una fattoria olandese. Sono stati liberati dal figlio maggiore fuggito in un pub. La polizia cerca la madre, forse sepolta nella fattoria
"LeBron pensa solo ai soldi"
"LeBron pensa solo ai soldi"
Duro attacco dei manifestanti di Hong Kong contro la star globale LeBron James dopo un tweet in cui prendeva la distanze della NBA per aver preso le difese della protesta. Maglie e foto bruciate
Ucciso in carcere
uno dei peggiori pedofili inglesi
Ucciso in carcere<br>uno dei peggiori pedofili inglesi
Richard Huckle, 33 anni, è stato trovato senza vita nella sua cella. Aveva ammesso la violenza su 71 bambini in tenera età, quasi tutti adescati fingendosi un missionario in medioriente
Colpo di scena: l’uomo arrestato non è il mostro di Nantes
Colpo di scena: l’uomo arrestato non è il mostro di Nantes
Secondo amici e vicini, la persona fermata all’aeroporto di Glasgow non somiglierebbe neanche vagamente all’uomo che ha massacrato la sua famiglia. La conferma definitiva dall’esame del Dna
Italiano ucciso in Indonesia
Italiano ucciso in Indonesia
Luca Aldovrandi, 52 anni, trovato morto nel locale che gestiva a Sabang: la polizia sospetta un diverbio con un dipendente