"Diserbanti e insetti nel riso asiatico e intanto muoiono i prodotti italiani"

| La denuncia del Comitato Civico la Nostra Gente: "Le aziende alimentare boicottano le nostre risaie per risparniare sui costi"

+ Miei preferiti
Negli ultimi mesi si sta diffondendo fra la gente che mangia riso la preoccupazione che sia davvero riso sano quello che compriamo nei supermercati o che mangiamo al ristorante. Le notizie che arrivano dal mondo agricolo ed europeo sono inquietanti. Purtroppo ad oggi non c'è la certezza che tutto il riso che si consuma sulle tavole delle famiglie italiane ed europee sia sicuramente sano. Dice Luca Pedrale, portavoce del Comitato Civico La Nostra Gente e in passato consigliere regionale in Piemonte : "L' invasione delle importazioni di riso dalle nazioni del Sud-Est asiatico , spesso a dazio zero, ha portato alla crisi del riso italiano. Il riso italiano costa di più e quindi non viene più comprato come un tempo dalla grande industria di trasformazione e da molte riserie .Il prezzo e ' più caro ma il riso italiano e ' sicuramente genuino e sano. Da parecchi anni infatti i risicoltori italiani non utilizzano più certi diserbanti che erano nocivi alla salute dei consumatori. Inoltre sono stati adottati restrizioni e regolamenti nella coltivazione del riso italiano anche per non inquinare e rispettare l'ambiente. Tutto ciò ha portato a delle quotazioni dai 20 ai 25 euro al quintale del riso italiano che non possono essere inferiori se vogliamo garantire la salute dei consumatori ed il rispetto dell'ambiente e la sopravvivenza  della risicoltura italiana. Sono già quotazioni molto basse rispetto alle 90.000 lire al quintale ( circa 45 euro al quintale) degli anni 80 . È vero che vi è il contributo della Pac dell'Unione Europea che però è destinato a scomparire o a ridursi fortemente. Sicuramente se si scende sotto i 20 euro al quintale , moltissime aziende risicole italiane saranno costrette a chiudere i battenti ed essere assorbite dalla grande industria. La crisi del riso italiano è stata sottovalutata, forse anche perché i risicoltori sono più abituati a lavorare che a protestare ma ora la situazione è al limite della rottura. Le notizie sono sempre più sconcertanti. Il riso che arriva nelle stive delle navi dal Vietnam, Myanmar ( ex Birmania ) , Cambogia, Pakistan ecc. non sappiamo con quali tipi di diserbanti venga coltivato, nonostante molte richieste informative. Inoltre , proprio perché è trasporto in Europa con le navi e con viaggi di settimane , è trattato chimicamente per la conservazione nelle stive delle navi stesse. Alle dogane i controlli sono scarsi ed i camionisti che portano questo riso asiatico dai porti nelle riserie italiane per essere lavorato e poi venduto ai consumatori raccontano di particolari incredibili . Quando scaricano il riso asiatico trovano insieme spesso topi e serpenti .....A questo punto, non solo per il futuro economico dei risicoltori italiani, che sono concentrati soprattutto nelle provincie di Vercelli, Pavia, Milano, Novara, Biella,Verona , Lucca ed Oristano, ma anche per la  salute dei cittadini bisogna intervenire .Il Comitato Civico La Nostra Gente propone di applicare dazi per motivi sanitari al riso importato da questi paesi del sud-est asiatico fino a quando in questi paesi non  si utilizzeranno gli stessi diserbanti e si rispetteranno le regole per il rispetto dell' ambiente come fanno i risicoltori italiani. 

Cronaca
Hackerate le email di Ghislaine Maxwell
Hackerate le email di Ghislaine Maxwell
Il timore è che numerose email scambiate fra la reclutatrice di minorenni per conto di Jeffrey Epstein e personaggi in vista siano resi noti dai media, scatenando un vero cataclisma di proporzioni mondiali
L’incredibile caso dei pedofili di Rotherham
L’incredibile caso dei pedofili di Rotherham
Per decenni, gang di pakistani hanno sequestrato e violentato minorenni, ma la polizia non è mai intervenuta per evitare tensioni razziali. È l’allucinante conclusione di un’inchiesta conclusa in questi giorni
UK: picchiata perché lesbica
UK: picchiata perché lesbica
Dopo la quinta aggressione, una ventenne inglese ha deciso di divulgare le foto delle sue ferite: “Ormai ho paura di uscire di casa, ma voglio che la gente sappia”
Dublino: ucciso e decapitato nella guerra fra gang
Dublino: ucciso e decapitato nella guerra fra gang
I resti di Keane Mulready-Woods, 17 anni, sono stati trovati a km di distanza all’interno di una borsa e di un’auto data alle fiamme. La polizia sulle tracce del probabile assassino, un 35enne considerato un potenziale serial killer
Sicilia, il mistero dei sub restituiti dal mare
Sicilia, il mistero dei sub restituiti dal mare
Un terzo corpo è riemerso ieri a Termini Imerese: sul mistero indagano cinque procure, e al momento non si esclude alcuna pista. L’incidente durante una battuta di pesca o durante la consegna di una partita di droga
L’ex parroco confessa: “Molestavo 4 o 5 bimbi ogni settimana”
L’ex parroco confessa: “Molestavo 4 o 5 bimbi ogni settimana”
Bernard Preynat, ex parroco della chiesa di Sainte-Foy-Les Lyon, ammette le sue responsabilità alle prime battute del processo: “Non mi rendevo conto di fare del male, provavo piacere”
I nuovi misteri del furto del secolo
I nuovi misteri del furto del secolo
Due episodi si aggiungono al clamoroso furto di gioielli dello scorso novembre al castello di Dresda. Qualcuno avrebbe offerto due dei preziosi ad una società, chiedendo anche di indagare sulle misure di sicurezza del museo
Modella inglese muore precipitando da una scogliera
Modella inglese muore precipitando da una scogliera
Madalyn Davis, che da poche settimane si era trasferita in Australia, è caduta da una pericolosa scogliera nella costa di Sydney
Bimbo di 10 anni trovato morto nel carrello di un aereo
Bimbo di 10 anni trovato morto nel carrello di un aereo
Il piccolo sarebbe riuscito a intrufolarsi nel vano del carrello di un aereo diretto a Parigi superando la sorveglianza di un aeroporto della Costa d’Avorio. Le basse temperature non gli hanno lasciato scampo
Ergastolo allo stupratore seriale di Manchester
Ergastolo allo stupratore seriale di Manchester
In 12 anni avrebbe abusato di centinaia di giovani eterosessuali di cui conquistava la fiducia, per poi violentarli nel suo appartamento dopo averli drogati. È stato condannato per 159 capi d’accusa, con 136 stupri