E la figlia di Roberta Ragusa urlò: 'Aiuto!'

| Le inquietanti intercettazioni tra i figli di Antonio Logli, condannato a 20 anni per l'omicidio della moglie Roberta, e l'amante Sara Calzolaio che vive nella villetta di famiglia. La bambina: "Ho sognato che hanno ritrovato il corpo..."

+ Miei preferiti

Il settimanale Giallo apre una squarcio di verità, molto inquietante, sui veri rapporti tra i due figli di Roberta Ragusa, la mamma scomparsa nel 2012 a Pisa, e Sara Calzolaio, 36 anni, l’amante del padre Antonio Logli, condannato  a 20 anni di carcere per omicidio e occultamento di cadavere, in attesa - a luglio - del verdetto della Cassazione. “Il mio babbo… fa tutte le cose, è diventato una marionetta, e te gli dici cosa deve fare. È la verità”, dice la ragazzina nel  marzo del 2013, Sara, un anno dopo la misteriosa scomparsa di Roberta, si era installata nella villetta di famiglia come se niente fosse, mentre Logli - anche in questi mesi - tenta di insinuare il dubbio che la moglie si sia allontanata volontariamente quella notte in cui, probabilmente, dopo avere scoperto la tresca, venne uccisa durante una lite avvenuta in strada. Dunque, almeno nel 2013, i due figli di Roberta erano tutt’altro che convinti non tanto dell’innocenza del padre ma soprattutto non vedevano nella donna che aveva preso il suo posto una persona particolarmente affettuosa, e comunque da loro non accettata. I periti che hanno analizzato la famiglia Logli, compresi nonni, erano arrivati a una conclusione: «Tutte le persone da noi sentite descrivono la signora Ragusa come una madre sempre centrata sui figli e in simbiosi con questi, caparbia e determinata. A nostro avviso è importante segnalare come i due ragazzi vivano la scomparsa della madre in modo differente: la bambina pensa a un possibile rientro della madre e fantastica di come “sistemare” le questioni relazionali in famiglia collocandosi con il padre e la compagna di questi in un altro appartamento, e lasciando la casa familiare alla madre. Il ragazzo, invece, mostra più sofferenza a distanziarsi dalla tesi del papà e del nonno e mestamente ha confidato che pensa che la mamma non si sia allontanata spontaneamente».

Logli invece ha “la tendenza a non essere spontaneo e trasparente nel riferire i fatti e le emozioni. Quando gli è stato fatto notare che non aveva riferito la verità sulla sua convivenza con Sara Calzolaio, ha negato immediatamente la realtà e poi ha goffamente tentato di giustificarsi con un “non ricordo”. Logli ha difficoltà ad approfondire il punto di vista dei bambini rispetto alle decisioni prese. Vi è la tendenza a mantenere il controllo sui figli, su quanto dicono e quanto fanno. Ha difficoltà a verbalizzare i sentimenti di perdita e sgomento rispetto all’assenza di un componente della famiglia così importante. L’interpretazione della realtà viene proposta in modo manipolato e credibile anche alla presenza dei figli”, riporta Giallo.

E’ la Pasqua 2013. La piccola dice: “La mamma non ha mai regalato un uovo al babbo, neppure quando erano fidanzati”. Sara non esita a mettere in cattiva luce la figura della mamma: “È questa la differenza, purtroppo. Mi dispiace, probabilmente il papà non sarà mai stato tanto innamorato, oppure lei non lo sapeva nemmeno amare”.  Il 24 marzo del 2013, la bambina piange disperata per una lite con Sara. Ripete: “Non ce la faccio più!”, mentre Sara  rivela che “il vero motivo per cui ha deciso di stare con Antonio è proprio per la presenza dei suoi figli, perché se fosse stato da solo lo avrebbe lasciato”. Lei replica piangendo: “Io voglio la mamma”.. E Sara insiste: “Anche io voglio la tua mamma. Anche io voglio che torni a casa, anche io vorrei fare la fidanzatina felice, la ragazzina, ma non ho mai fatto la ragazzina”.  Il 7 aprile del 2013 Sara le urla addosso: “Devi stare attenta a come si parla, a cosa dici, te datti fuoco!”. La risposta è secca: “Io non mi do fuoco! Dattelo te!”. Il 9 aprile la bambina confida a Sara: “Ho visto dei mostri, ho sognato che era stato ritrovato il corpo della mia mamma….”. Sara: “Scusa, non hai dormito, come hai fatto a vedere i mostri?”. La bambina: “Lo sento….Di mia madre hanno trovato il corpo…". Il 29 aprile 2013 ha una crisi di nervi e piange in preda alle convulsioni. Ha appena litigato con il fratello, seduta sul pavimento: “Basta! Non ti agitare, papà non può salire…Allora rimani per terra. Cosa ti devo dire? Però non voglio sentire urlare. Alzati. Alzati e vai a mettere a posto. Guarda, veramente, anche se continui non succede nulla, ti ripeto, non cambia niente, la scenata non serve a niente…”. E la bambina urla: “Aiuto!”.

 
Cronaca
La killer di una senatrice americana confessa l’omicidio
La killer di una senatrice americana confessa l’omicidio
Rebecca Lynn O’Donnell ha confessato l’omicidio e l’occultamento di cadavere della senatrice dell'Arkansas Linda Collins-Smith, che stava indagando in un giro di pedofilia
Texas, mamma in overdose si chiude in auto con le figlie: muoiono tutte e tre
Texas, mamma in overdose si chiude in auto con le figlie: muoiono tutte e tre
Natalie, Izabel ed Elise Chambers, sono state ritrovate prive di vita in un Suv: Natalie sarebbe morta per overdose, le sue bimbe soffocate dal gran caldo
Una mamma e i suoi due figli trovati in un'auto in un lago
Una mamma e i suoi due figli trovati in un
I corpi di ShaQuia Philpot e i suoi due gemelli, sono stati notati da un pescatore in un lago della Georgia. La polizia indaga per risalire ai motivi di quello che al momento appare come un inspiegabile omicidio-suicidio
Riconosce il suo stupratore nel killer di Maddie
Riconosce il suo stupratore nel killer di Maddie
Una donna vittima di stupro nel 2004 nella stessa zona del Portogallo dove è scomparsa la bimba inglese, ha trovato nel racconto di un’altra violenza commessa da Christian Brueckner molte analogie con la sua, rimasta irrisolta
«Naya è morta per salvare il figlio»
«Naya è morta per salvare il figlio»
Nell’attesa degli esiti dell’autopsia sul corpo rinvenuto nelle acque del lago Piru, lo sceriffo ipotizza quella che ritiene la versione più verosimile. Resta da capire se l'attrice sia stata colta da malore
Si uccide in diretta su Facebook
Si uccide in diretta su Facebook
Un attivista per i programmi di salute mentale inglese si è tolto la vita davanti a 400 persone che lo imploravano di non farlo. Proteste e polemiche all’indirizzo del social network
È morta Kelly Preston, moglie di John Travolta
È morta Kelly Preston, moglie di John Travolta
L’annuncio dato dall’attore sul suo profilo Facebook: da due anni lottava contro una forma molto aggressiva di cancro al seno. La coppia era sposta da quasi 30 anni
Violentata e uccisa a 8 anni da una coppia
Violentata e uccisa a 8 anni da una coppia
Vika si era allontana da casa dopo aver litigato con i genitori: è diventata la vittima di una coppia che l’ha violentata e soffocata. La donna si è presentata alla polizia per raccontare l’accaduto: “Ho tentato di fermarlo”
Naya Rivera, mistero fitto sulla scomparsa
Naya Rivera, mistero fitto sulla scomparsa
Ancora nessuna traccia del corpo della star di “Glee”, scomparsa nel lago Piru, in California. Secondo alcuni potrebbe essere un caso di suicidio
Coppia di fidanzati fatti a pezzi in un trolley
Coppia di fidanzati fatti a pezzi in un trolley
La valigia, ritrovata su una scogliera da un gruppo di ragazzini, conteneva i resti smembrati di Jessica Lewis e Austin Wenner, di cui non si sapeva nulla da giorni