E ora Battisti vuole lo sconto di pena

| C'era un accordo Italia-Brasile in vista dell'estradizione: 30 anni invece dell'ergastolo. Se così fosse, tolti i periodi in carcere, restano "solo" 20 anni da scontare. Decide il 17 maggio la Corte d'Assise di Milano

+ Miei preferiti

Cesare Battisti ritiene che non deve scontare l’ergastolo per i quattro amici per cui fu condannata e infine arrestato in Bolicvia, dopo 37 anni di latitanza dorata. Il terrorista, tramite i suoi avvocati, ha chiesto infatti che venga rispettato il patto stretto tra Italia e Brasile per la sua estradizione, premier Renzi-gentiloni, che prevedeva una pena “non superiore ai 30 anni”. Dall’amontare della pena andrebbero poi tolti gli anni trascorsi in carcere negli Anni 80. L’accordo era stato firmato a ottobre 2017 dal ministro della Giustizia, Andrea Orlando, un modo per aggirare le resistenze della corte suprema del Brasile, prevedeva "che il tempo massimo di esecuzione della pena inflitta non supererà nella sua effettività 30 anni di reclusione, e che il periodo di detenzione sofferto dall'estradato in Brasile ai fini della procedura di estradizione sarà computato nella pena da eseguire in Italia".

Gli avvocati di Battisti hanno calcolato i periti di carcerazione Italia, Francia e Brasile (tra 1979 e 2006), cioè 9 anni, 4 mesi e 6 giorni. Calcolatrice alla mani, dai 30 anni di carcere, ne resterebbero poco più di 20.

C’è un sottile problema giudico da valutare: se Battisti, grazie al Brasile che rinunciò all’estradizione a favore dell’Italia, fu espulso dalla Boliva, vale ancora l’accordo? Gli avvocati dell’ex terrorista dei Pac non hanno dubbi: “Non è in realtà rispettato in nessuna parte l'iter previsto per le espulsioni, che prevede un avviso con interprete, tre giorni per il ricorso, cinque per la risposta, e la "restituzione" al Paese di provenienza, quindi il Brasile e non l’Italia. Dunque, né estradizione, né despulsione e, dovendo individuare un atto che possa legittimare la consegna dell'ex terrorista all'Italia, bisogna rifarsi al patto siglato dal ministro Orlando, quello che prevede l'impegno per una riduzione della pena”. Su questo aspetto si pronuncerà la Corte d'assise d'appello di Milano che si riunirà il 17 maggio.

Cronaca
Assalto al cantiere Tav: 20 denunciati
Assalto al cantiere Tav: 20 denunciati
Una notte di tensione a Chiomonte: 200 attivisti hanno tentato di avvicinarsi al cantiere dell’Alta Velocità. Dopo un lancio di sassi e razzi, domato un pericoloso principio d’incendio
McDonald's, dipendenti abusati e costretti al silenzio
McDonald
Drammatico report dei sindacati britannici, molto spesso le vittime sono pagate per tacere. Denuncianti oltre 1000 casi di donne molestate. I "predatori" spesso vengono solo trasferiti. La complicità dei manager
Assassina contro assassina
Assassina contro assassina
Le pluri-omicide Rose West e Joanna Dennehy si sono ritrovate nello stesso carcere. Rose è stata trasferita, l'altra aveva promesso: "La ucciderò, la odio"
Messaggio nella bottiglia, ritrovato l'autore
Messaggio nella bottiglia, ritrovato l
L'aveva lanciata nei mari dell'Australia appena 13enne, la lettera ritrovata da 2 pescatori australiani pochi giorni fa su una spiaggia del Sud
Vuole divorziare e affida il suo patrimonio a un amico: sparito
Vuole divorziare e affida il suo patrimonio a un amico: sparito
"'L'amico" ("era un investimento") non vuole restituirli, lei nel frattempo s'è riconciliata con il consorte. Un Tribunale le ha dato ragione
Caso Orlandi, 24 sacchi di ossa umane
Caso Orlandi, 24 sacchi di ossa umane
Aperti gli ossari, recuperate dai periti del pm decine di resti umani che saranno ora esaminati. I media Uk intervistano il fratello di Emanuela, scomparsa a 15 anni
Eredità, i figli di Liz Hurley battono il nonno diabolico
Eredità, i figli di Liz Hurley battono il nonno diabolico
Damian e Kira, nati dalla relazione con il magnate Stephen Bing erano stati estromessi dal nonno da un'eredità da 380 milioni di sterline. "non li considero miei nipoti, mai visti". Ma i giudici gli hanno dato torto
Truffò George Cloney, estradata in Italia
Truffò George Cloney, estradata in Italia
Con il complice Francesco Galdelli aveva prodotto un marchio di moda con il nome dell'attore USA. Presi in Thailandia, lui è ancora in carcere. Decine di colpi
Uccisa perché troppo bella
Uccisa perché troppo bella
La tragica fine di una 17enne russa, punita dalle sue migliori amiche perché più appariscente e desiderata: un delitto che ha sconvolto anche la polizia per la ferocia
Marocco, a morte gli assassini delle due ragazze
Marocco, a morte gli assassini delle due ragazze
Si è concluso dopo poco più di due mesi il processo per l’omicidio di Louisa e Maren, violentate a decapitate lo scorso dicembre. Durissima la decisione della corte