E ora Battisti vuole lo sconto di pena

| C'era un accordo Italia-Brasile in vista dell'estradizione: 30 anni invece dell'ergastolo. Se così fosse, tolti i periodi in carcere, restano "solo" 20 anni da scontare. Decide il 17 maggio la Corte d'Assise di Milano

+ Miei preferiti

Cesare Battisti ritiene che non deve scontare l’ergastolo per i quattro amici per cui fu condannata e infine arrestato in Bolicvia, dopo 37 anni di latitanza dorata. Il terrorista, tramite i suoi avvocati, ha chiesto infatti che venga rispettato il patto stretto tra Italia e Brasile per la sua estradizione, premier Renzi-gentiloni, che prevedeva una pena “non superiore ai 30 anni”. Dall’amontare della pena andrebbero poi tolti gli anni trascorsi in carcere negli Anni 80. L’accordo era stato firmato a ottobre 2017 dal ministro della Giustizia, Andrea Orlando, un modo per aggirare le resistenze della corte suprema del Brasile, prevedeva "che il tempo massimo di esecuzione della pena inflitta non supererà nella sua effettività 30 anni di reclusione, e che il periodo di detenzione sofferto dall'estradato in Brasile ai fini della procedura di estradizione sarà computato nella pena da eseguire in Italia".

Gli avvocati di Battisti hanno calcolato i periti di carcerazione Italia, Francia e Brasile (tra 1979 e 2006), cioè 9 anni, 4 mesi e 6 giorni. Calcolatrice alla mani, dai 30 anni di carcere, ne resterebbero poco più di 20.

C’è un sottile problema giudico da valutare: se Battisti, grazie al Brasile che rinunciò all’estradizione a favore dell’Italia, fu espulso dalla Boliva, vale ancora l’accordo? Gli avvocati dell’ex terrorista dei Pac non hanno dubbi: “Non è in realtà rispettato in nessuna parte l'iter previsto per le espulsioni, che prevede un avviso con interprete, tre giorni per il ricorso, cinque per la risposta, e la "restituzione" al Paese di provenienza, quindi il Brasile e non l’Italia. Dunque, né estradizione, né despulsione e, dovendo individuare un atto che possa legittimare la consegna dell'ex terrorista all'Italia, bisogna rifarsi al patto siglato dal ministro Orlando, quello che prevede l'impegno per una riduzione della pena”. Su questo aspetto si pronuncerà la Corte d'assise d'appello di Milano che si riunirà il 17 maggio.

Cronaca
«Epstein si è ucciso, ne sono convinto»
«Epstein si è ucciso, ne sono convinto»
Per la prima volta, parla un detenuto che ha incontrato più volte il finanziere pedofilo, entrato nel programma di prevenzione dei suicidi. «Sapeva che il suo mondo era finito»
Addio a John Peter Sloan
Addio a John Peter Sloan
Il più simpatico e irriverente degli insegnanti di lingua inglese mai apparsi in Italia si è spento all’improvviso in Sicilia, dove aveva scelto di trasferirsi da qualche anno
Malaga, la Fase 2 è quella delle risse
Malaga, la Fase 2 è quella delle risse
A meno di due giorni dalla riapertura dei locali, il noto centro turistico andaluso epicentro di risse e accoltellamenti
GB: identificata la ragazza fatta a pezzi in due valigie
GB: identificata la ragazza fatta a pezzi in due valigie
Si chiamava Phoenix Netts, 28 anni: viveva in un centro di accoglienza per donne dopo un passato come senzatetto e tossicodipendente
Arrestata la squadra che ha fatto fuggire Ghosn
Arrestata la squadra che ha fatto fuggire Ghosn
Un ex militare delle forze speciali americane, vero professionista dei blitz di salvataggio, suo figlio e un terzo uomo. Sono il team che ha pianificato in ogni dettaglio la rocambolesca fuga dal Giappone dell’ex ad di Nissan
La testa nella valigia che sconvolge la Svezia
La testa nella valigia che sconvolge la Svezia
È l’unica parte del corpo ritrovato della 17enne Wilma Andersson, probabilmente uccisa e decapitata dall’ex fidanzato. A poche ore dall’inizio del processo, la famiglia insiste: “Ridateci quel che resta di nostra figlia”
Turchia, uccide il figlio malato di Covid-19
Turchia, uccide il figlio malato di Covid-19
Un calciatore turco ha confessato di aver soffocato il figlio nel letto dell’ospedale facendo credere ai medici che era in preda ad una crisi respiratoria. La verità pochi giorni dopo: “Non lo sopportavo”
GB: le sputa addosso un malato di coronavirus, muore dopo 2 settimane
GB: le sputa addosso un malato di coronavirus, muore dopo 2 settimane
Belly Mujinga, bigliettaia alla Victoria Station, era stata affrontata da un uomo che diceva di essere infetto: è morta due settimane dopo in ospedale
Il magnate Tom Hagen accusato di aver ucciso la moglie
Il magnate Tom Hagen accusato di aver ucciso la moglie
Alla scomparsa della donna, nel 2018, era seguita una richiesta di riscatto. Ma per la polizia si trattava soltanto di un depistaggio. Il ricco imprenditore nel settore dell’energia arrestato a casa
La polizia fa irruzione mentre tenta di fare a pezzi il corpo della moglie
La polizia fa irruzione mentre tenta di fare a pezzi il corpo della moglie
La famiglia di Amber Ryan aveva chiesto l’intervento delle forze dell’ordine perché da diversi giorni aveva perso sue notizie: gli agenti hanno trovato il marito intento a smembrarne il corpo. La coppia era segnalata per violenze familiari