Folle shopping, l'ex presidente della Malesia: ha speso 800 mila dollari in un solo giorno a Roma

|

+ Miei preferiti
Di Michael O'Brien

Il popolo malese, senza saperlo, aveva finanziato il film di Hollywood The Wolf of Wall Street, con uno straordinario Leo di Caprio, diretto da un inspirato Martin Scorsese. Ma non solo, L'ex primo ministro della Malesia, con le carte di credito pagate sempre dal popolo malese, ha speso centinaia di milioni di dollari. E 800 mila in solo giorno, da un noto gioielliere romano. I dati arrivano dal tribunale di Kuala Lumpur durante il processo per corruzione che potrebbe concludersi con una pesante condanna per lui, la moglie ed altri elementi del suo clan.

Poi ancora shopping forsennato da De Grisogono, un gioielliere di lusso svizzero, in Italia l'8 agosto 2014, dove sono stati acquistati articoli del valore di 3,3 milioni di Ringgit malese (803.000 dollari o 645.000 sterline) con le carte di credito Visa e Mastercard platino di Najib Razak. Pochi mesi dopo, 466.000 Ringgit malese (108.000 dollari) spesi in una boutique Chanel alle Hawaii e 127.000 Ringgit malese presso l'hotel di lusso Shangri-La di Bangkok utilizzando le stesse carte di credito. Tutti i pagamenti sono stati effettuati dal conto Ambank di Najib, hanno detto i pubblici ministeri. Le fatture della carta di credito sono state presentate come prova nel processo dell'ex primo ministro malese, che è stato rovesciato dal potere nel maggio dello scorso anno ed è ora di fronte a decine di accuse di corruzione, appropriazione indebita di fondi e abuso di potere legato al fondo governativo 1MDB. Ed è proprio dal qual fondo che sono stati prelevati, da un mediatore, i denari per gli attori Usa e per il regista Martin Scorsese. Segue lo svuotamento del fondo SRC.

Sotto la sorveglianza di Najib, si presume che oltre 4 miliardi di dollari siano stati sottratti da 1MDB e spesi in tutto il mondo, finanziando film, yacht, beni immobili e feste di celebrità. Si presume che 681 milioni di dollari (516 milioni di sterline) siano stati versati sul conto bancario personale di Najib e utilizzati per finanziare le sontuose abitudini di spesa di Najib e di sua moglie Rosmah Mansour. Najib e Rosmah negano entrambi di negare ogni illecito.

Lo stile di vita opulento di Najib e Rosmah è stato fonte di molto risentimento in Malesia durante il periodo di Najib come primo ministro e dopo il loro arresto c'è stata una repulsione collettiva quando le incursioni sulle proprietà della coppia di famiglia hanno scoperto beni di lusso del valore di 273 milioni di dollari, tra cui 1.400 collane, 567 borse, 423 orologi, 2.200 anelli, 1.600 spille e 14 diademi, il più grande sequestro giudiziario nella storia della Malesia.

Najib ha difeso le folli spese con le carte di credito come acquisti per scopi ufficiali. "Questa spesa è per regali a un membro anziano della famiglia reale di un governo e del loro entourage che ha buone relazioni con il nostro paese", ha scritto Najib in un post di Facebook alla fine di lunedì. Non ha chiarito quale reale aveva ricevuto i gioielli. "È normale fare regali ai leader di altri governi”. Beh, insomma, tanto normale non sembra.

 
Cronaca
La misteriosa morte dell’ex pornostar Zoe Parker
La misteriosa morte dell’ex pornostar Zoe Parker
Sarebbe morta nel sonno a soli 24 anni: dopo una carriera fulminea nel mondo dell’hard aveva scelto di tornare dalla famiglia in Texas e contava di sposarsi a breve
Notte di sangue a Birmingham
Notte di sangue a Birmingham
Una non meglio precisata “serie di accoltellamenti” che avrebbero coinvolto diverse persone, avvenuti nella zona della movida e del quartiere LGBT. La polizia non si sbilancia sulla matrice dell’episodio
Rock and Virus
Rock and Virus
Il concerto degli “Smash Mount” durante il motoraduno di Sturgis, si sta trasformando in un focolaio che fa il pieno di contagi e vittime. L’ira dei social verso la band, accusata di fomentare la folla urlando che il Covid non esiste
Londra, condannato il killer che nascondeva i corpi di due donne nel congelatore
Londra, condannato il killer che nascondeva i corpi di due donne nel congelatore
I cadaveri di Henriett Szcus e Mihrican Mustafa ritrovati casualmente dalla polizia un anno fa nell’appartamento di Zahid Younis, 36 anni, condannato all’ergastolo
Oslo, 25 intossicati al rave party in una caverna
Oslo, 25 intossicati al rave party in una caverna
L’allarme è scattato dopo i primi svenimenti per la presenza di monossido di carbonio. Nessuna vittima ma tanta paura per circa 200 giovani che avevano scelto una caverna per una notte di eccessi
La killer di una senatrice americana confessa l’omicidio
La killer di una senatrice americana confessa l’omicidio
Rebecca Lynn O’Donnell ha confessato l’omicidio e l’occultamento di cadavere della senatrice dell'Arkansas Linda Collins-Smith, che stava indagando in un giro di pedofilia
Texas, mamma in overdose si chiude in auto con le figlie: muoiono tutte e tre
Texas, mamma in overdose si chiude in auto con le figlie: muoiono tutte e tre
Natalie, Izabel ed Elise Chambers, sono state ritrovate prive di vita in un Suv: Natalie sarebbe morta per overdose, le sue bimbe soffocate dal gran caldo
Una mamma e i suoi due figli trovati in un'auto in un lago
Una mamma e i suoi due figli trovati in un
I corpi di ShaQuia Philpot e i suoi due gemelli, sono stati notati da un pescatore in un lago della Georgia. La polizia indaga per risalire ai motivi di quello che al momento appare come un inspiegabile omicidio-suicidio
Riconosce il suo stupratore nel killer di Maddie
Riconosce il suo stupratore nel killer di Maddie
Una donna vittima di stupro nel 2004 nella stessa zona del Portogallo dove è scomparsa la bimba inglese, ha trovato nel racconto di un’altra violenza commessa da Christian Brueckner molte analogie con la sua, rimasta irrisolta
«Naya è morta per salvare il figlio»
«Naya è morta per salvare il figlio»
Nell’attesa degli esiti dell’autopsia sul corpo rinvenuto nelle acque del lago Piru, lo sceriffo ipotizza quella che ritiene la versione più verosimile. Resta da capire se l'attrice sia stata colta da malore