Futuro notaio spaccia cocaina e ora trema la Torino-bene

| Blitz della squadra mobile tra i pusher della movida, sequestrata "neve" purissima. Agenda con nomi di Vip

+ Miei preferiti
Notaio o pusher? Meglio pusher. La sera un irreprensibile professionista, che aveva libero accesso in Tribunale e in prestigiosi studi professionali torinesi, indossava le vesti del fornitore di droga (purissima) a clienti d'elite, anche giovanissimi della movida a Torino. Una specie di gioco finito con il diventare una professione. Ci vuol poco a immagine quali erano i suoi canali di rifornimento, la mobile sta lavorando proprio su questo importante aspetto dell'indagine. Si potrebbe risalire alle cosche che hanno ripreso il controllo del mercato dello stupefacente vero, non le polveri prive di proncipi attivi vendute a poco prezzo dagli africani tra San Salvario e Porta Palazzo. Francesco Maccarone, 34 anni, è stato arrestato dagli agenti della squadra mobile, sezione Narcotico, mentre usciva dalla propria abitazione a Grugliasco con le diee chiare. Lo attendeva la solita processione di consumatori di fiducia. Mentre lo stavano interrogando, il cellulare non ha mai smesso di suonare. Clienti in febbrile dose delle dosi per il weekend.
Base dei narcos nei locali più alla moda
 Secondo le indagini, smerciava cocaina purissima nei locali più alla moda del centro cittadino, frequentati (anche) da giovani di buona famiglia. 
Al momento dell'arresto aveva con sé 38 bustine di cocaina.  Altra droga era nascosta nella cucina dell'appartamento per un totale di 320 grammi: una quantità che poteva fruttare, alla vendita, intorno ai centomila euro. Durante la perquisizione sono arrivate al telefono dell'aspirante notaio diverse decine di chiamate: con ogni probabilità erano di clienti. Perplessi gli amici pià cari, quasi ringraziano la polizia di averlo sottratto a un ambiente sempre più pericoloso e coinvolgente. Ha coordinato le indagini il pm Andrea Padalino.
   
Cronaca
Felice Maniero arrestato per maltrattamenti
Felice Maniero arrestato per maltrattamenti
L’ex boss della Mala del Brenta arrestato per maltrattamenti verso la compagna. Dal 2010 è uscito dal carcere e vive con una nuova identità
Paura a San Pietro per un uomo armato di coltello
Paura a San Pietro per un uomo armato di coltello
Urlava frasi sconnesse stringendo un coltello in mano: è stato arrestato e sottoposto a trattamento sanitario obbligatorio. È un cittadino tedesco di 28 anni
Jesse, tradita da ChildLine
Jesse, tradita da ChildLine
Una sedicenne aveva confidato all’equivalente inglese del Telefono Azzurro i pensieri suicidi. L’operatore ha avvisato la polizia e lei, sentendosi tradita, si è tolta la vita
Suicida il comandante di una stazione dei Carabinieri
Suicida il comandante di una stazione dei Carabinieri
Antonio Zappatore, 53, comandava la stazione di Pieve di Teco, nell’imperiese. Si sarebbe tolto vita impiccandosi nella sua abitazione: sconosciuti i motivi del gesto
Sepolti vivi per 9 anni, aspettando la fine del mondo
Sepolti vivi per 9 anni, aspettando la fine del mondo
58enne arrestato per avere costretto sei ragazzi ora tra i 16 e i 25 anni in uno scantinato di una fattoria olandese. Sono stati liberati dal figlio maggiore fuggito in un pub. La polizia cerca la madre, forse sepolta nella fattoria
"LeBron pensa solo ai soldi"
"LeBron pensa solo ai soldi"
Duro attacco dei manifestanti di Hong Kong contro la star globale LeBron James dopo un tweet in cui prendeva la distanze della NBA per aver preso le difese della protesta. Maglie e foto bruciate
Ucciso in carcere
uno dei peggiori pedofili inglesi
Ucciso in carcere<br>uno dei peggiori pedofili inglesi
Richard Huckle, 33 anni, è stato trovato senza vita nella sua cella. Aveva ammesso la violenza su 71 bambini in tenera età, quasi tutti adescati fingendosi un missionario in medioriente
Colpo di scena: l’uomo arrestato non è il mostro di Nantes
Colpo di scena: l’uomo arrestato non è il mostro di Nantes
Secondo amici e vicini, la persona fermata all’aeroporto di Glasgow non somiglierebbe neanche vagamente all’uomo che ha massacrato la sua famiglia. La conferma definitiva dall’esame del Dna
Italiano ucciso in Indonesia
Italiano ucciso in Indonesia
Luca Aldovrandi, 52 anni, trovato morto nel locale che gestiva a Sabang: la polizia sospetta un diverbio con un dipendente
16 anni agli aggressori di Manuel Bortuzzo
16 anni agli aggressori di Manuel Bortuzzo
Sentenza di primo grado contro i due aggressori del giovane nuotatore triestino colpito alla schiena e da allora costretto sulla sedia a rotelle