GB, sette uomini condannati per stupro

| Dopo quattro settimane di processo, la giuria ha dichiarato colpevoli di stupro e violenze sette uomini che avevano preso di mira alcune ragazzine, costringendole ad avere rapporti con l’uso di droga e minacce

+ Miei preferiti
Dopo 12 ore e 49 minuti, la giuria della Crown Court di Leeds ha condannato sette uomini accusati di aver abusato di ragazzine fra i 12 e i 15 anni. Sul capo degli imputati, Usman Ali, Banaras Hussain, Abdul Majid, Gul Riaz, più altri tre i cui nomi non sono stati resi pubblici per motivi legali, ben 12 capi d’accusa fra cui stupro, aggressione e sequestro di persona.

È la fine di un caso che ha sconvolto il Regno Unito, accaduto nella tranquilla Huddersfield, suggestiva città medievale del West Yorkshire, in Inghilterra. Gli uomini, tutti di origine pakistana ma con cittadinanza inglese, avevano preso di mira delle ragazzine che attiravano con modi gentili, per poi trasformarsi in aguzzini: tutte sono state sottoposte a pressioni psicologiche e costrette ad assumere droghe prima di subire “violenze spaventose”, si legge nella sentenza.

La corte ha ascoltato il procuratore Kate Batty, che ha dichiarato che gli abusi avvenivano in auto, hotel e appartamenti, fra cui quello di un uomo “coinvolto nel traffico di stupefacenti e in possesso di una pistola”.

La prima vittima era stata presentata a uomini più anziani da un compagno di scuola: è stata minacciata, intimidita e picchiata. “Era terrorizzata e non vedeva alcuna via d’uscita”. La famiglia della ragazzina ha cercato in tutti i modi di tenerla al sicuro e in più occasioni si è rivolta alla polizia e ai servizi sociali, ma all’epoca, “forse le autorità non avevano la comprensione che hanno ora per l’adescamento e lo sfruttamento sessuale dei bambini. Alla fine, i servizi sociali hanno detto alla famiglia che probabilmente alla ragazza tutto questo piaceva, se continuava a frequentare quella gente”.

Un’altra vittima ha raccontato di essere stata scaraventata per strada da un’auto in corsa con i pantaloni abbassati, dopo essere stata costretta a fare sesso con due o tre uomini: “Era ubriaca e drogata. Aveva solo 15 anni”.

Ali, noto anche come Johnny, 34 anni, Hussain, 39, Riaz, detto “Saj”, 43 anni, e Majid, detto “Smikey”, 35, sono stati condannati per stupro, aggressione, riduzione in schiavitù e sequestro di persona.

Michael Quinn, del “Crown Prosecutor Service”, ha dichiarato: “Al centro di questo caso ci sono le due vittime, che hanno sofferto immensamente a causa degli abusi subiti. Dobbiamo tutto al loro grande coraggio: hanno denunciato, assistito al processo e sostenuto le accuse in un modo che dev’essere da esempio per tutti. Spero sinceramente che le condanne contribuiscano in qualche modo ad aiutare queste giovani donne a ricostruire la loro vita”. Dello stesso avviso Richard McNamara, ispettore capo di polizia del distretto di Kirklees: “Gli uomini coinvolti in questi reati hanno derubato le vittime della loro infanzia e hanno abusato di loro in modo davvero spaventoso. È difficile immaginare l’impatto emotivo degli abusi subiti, ma è chiaro che il coraggio di queste ragazzine ha contribuito a eliminare dalle nostre strade soggetti altamente pericolosi”.

Galleria fotografica
GB, sette uomini condannati per stupro - immagine 1
Cronaca
«Naya è morta per salvare il figlio»
«Naya è morta per salvare il figlio»
Nell’attesa degli esiti dell’autopsia sul corpo rinvenuto nelle acque del lago Piru, lo sceriffo ipotizza quella che ritiene la versione più verosimile. Resta da capire se l'attrice sia stata colta da malore
Si uccide in diretta su Facebook
Si uccide in diretta su Facebook
Un attivista per i programmi di salute mentale inglese si è tolto la vita davanti a 400 persone che lo imploravano di non farlo. Proteste e polemiche all’indirizzo del social network
È morta Kelly Preston, moglie di John Travolta
È morta Kelly Preston, moglie di John Travolta
L’annuncio dato dall’attore sul suo profilo Facebook: da due anni lottava contro una forma molto aggressiva di cancro al seno. La coppia era sposta da quasi 30 anni
Violentata e uccisa a 8 anni da una coppia
Violentata e uccisa a 8 anni da una coppia
Vika si era allontana da casa dopo aver litigato con i genitori: è diventata la vittima di una coppia che l’ha violentata e soffocata. La donna si è presentata alla polizia per raccontare l’accaduto: “Ho tentato di fermarlo”
Naya Rivera, mistero fitto sulla scomparsa
Naya Rivera, mistero fitto sulla scomparsa
Ancora nessuna traccia del corpo della star di “Glee”, scomparsa nel lago Piru, in California. Secondo alcuni potrebbe essere un caso di suicidio
Coppia di fidanzati fatti a pezzi in un trolley
Coppia di fidanzati fatti a pezzi in un trolley
La valigia, ritrovata su una scogliera da un gruppo di ragazzini, conteneva i resti smembrati di Jessica Lewis e Austin Wenner, di cui non si sapeva nulla da giorni
Il blitz della cattura di Ghislaine Maxwell
Il blitz della cattura di Ghislaine Maxwell
L’FBI ha confermato che era sulle tracce della complice di Epstein da un anno: era stata individuata due volte, ed è sempre riuscita a sfuggire. Ora inizia la battaglia del suo agguerrito team legale
Lo sfacciato immobiliarista che riciclava denaro sporco
Lo sfacciato immobiliarista che riciclava denaro sporco
Oltre a decine di furti e frodi, Ramon Olorunwa Abbas era un esperto nel “ripulire” grosse somme di denaro frutto di traffici illeciti. Fra le vittime anche un club della Premier League inglese
Il Golden State Killer
si dichiara colpevole
Il Golden State Killer<br>si dichiara colpevole
Ha ammesso stupri e omicidi che per 40 anni hanno tolto il sonno a due contee californiane, in cambio della vita: non salirà sul patibolo, ma sconterà almeno 11 ergastoli dietro le sbarre
Londra: condannato il giovane della Tate Modern
Londra: condannato il giovane della Tate Modern
Il 18enne che un anno fa spinse dal balcone un bimbo di sei anni condannato dalla giustizia inglese per omicidio volontario