Giovane inglese muore in un gioco erotico

| È quanto dichiara il fidanzato di Anna Florence Reed, una 22enne trovata morta in una vasca da bagno di un hotel sul Lago Maggiore. La polizia però non esclude alcuna ipotesi

+ Miei preferiti
Sarà l’autopsia a stabilire come è morta Anna Florence Reed, una ragazza di 22 anni di origine inglese trovata cadavere nel bagno di una stanza al quinto piano dell’Hotel Palma au Lac di Muralto, sulla sponda svizzera del Lago Maggiore, una struttura prestigiosa, celebre perché sede ogni anno del Festival del Cinema di Locarno. Secondo il fidanzato, un giovane tedesco di 29 con cui la giovane stava trascorrendo qualche giorno di vacanza, la morte sarebbe stata causata da un gioco erotico estremo finito nel peggiore dei modi. Ma la polizia, coordinata dal procuratore Petra Canonica Alexakis, al momento non esclude alcuna ipotesi, dal litigio sfociato in percosse all’omicidio. 



Dalle prime indiscrezioni, Anna Florence Reed – sui social conosciuta come “Berlin baby”, sarebbe morta per asfissia ma sul corpo sono state rilevate anche microlesioni e fratture dovute probabilmente a danneggiamenti subiti dalle ossa. In attesa della conclusione degli esami autoptici, il fidanzato della ragazza è in stato di fermo nel carcere giudiziario della “Farera” di Lugano. Da chiarire anche le testimonianze di alcuni ospiti dell’albergo che avrebbero udito urla e forti rumori provenienti dalla stanza, chiedendo al personale dell’albergo di avvisare la coppia delle lamentele.



Galleria fotografica
Giovane inglese muore in un gioco erotico - immagine 1
Giovane inglese muore in un gioco erotico - immagine 2
Cronaca
Felice Maniero arrestato per maltrattamenti
Felice Maniero arrestato per maltrattamenti
L’ex boss della Mala del Brenta arrestato per maltrattamenti verso la compagna. Dal 2010 è uscito dal carcere e vive con una nuova identità
Paura a San Pietro per un uomo armato di coltello
Paura a San Pietro per un uomo armato di coltello
Urlava frasi sconnesse stringendo un coltello in mano: è stato arrestato e sottoposto a trattamento sanitario obbligatorio. È un cittadino tedesco di 28 anni
Jesse, tradita da ChildLine
Jesse, tradita da ChildLine
Una sedicenne aveva confidato all’equivalente inglese del Telefono Azzurro i pensieri suicidi. L’operatore ha avvisato la polizia e lei, sentendosi tradita, si è tolta la vita
Suicida il comandante di una stazione dei Carabinieri
Suicida il comandante di una stazione dei Carabinieri
Antonio Zappatore, 53, comandava la stazione di Pieve di Teco, nell’imperiese. Si sarebbe tolto vita impiccandosi nella sua abitazione: sconosciuti i motivi del gesto
Sepolti vivi per 9 anni, aspettando la fine del mondo
Sepolti vivi per 9 anni, aspettando la fine del mondo
58enne arrestato per avere costretto sei ragazzi ora tra i 16 e i 25 anni in uno scantinato di una fattoria olandese. Sono stati liberati dal figlio maggiore fuggito in un pub. La polizia cerca la madre, forse sepolta nella fattoria
"LeBron pensa solo ai soldi"
"LeBron pensa solo ai soldi"
Duro attacco dei manifestanti di Hong Kong contro la star globale LeBron James dopo un tweet in cui prendeva la distanze della NBA per aver preso le difese della protesta. Maglie e foto bruciate
Ucciso in carcere
uno dei peggiori pedofili inglesi
Ucciso in carcere<br>uno dei peggiori pedofili inglesi
Richard Huckle, 33 anni, è stato trovato senza vita nella sua cella. Aveva ammesso la violenza su 71 bambini in tenera età, quasi tutti adescati fingendosi un missionario in medioriente
Colpo di scena: l’uomo arrestato non è il mostro di Nantes
Colpo di scena: l’uomo arrestato non è il mostro di Nantes
Secondo amici e vicini, la persona fermata all’aeroporto di Glasgow non somiglierebbe neanche vagamente all’uomo che ha massacrato la sua famiglia. La conferma definitiva dall’esame del Dna
Italiano ucciso in Indonesia
Italiano ucciso in Indonesia
Luca Aldovrandi, 52 anni, trovato morto nel locale che gestiva a Sabang: la polizia sospetta un diverbio con un dipendente
16 anni agli aggressori di Manuel Bortuzzo
16 anni agli aggressori di Manuel Bortuzzo
Sentenza di primo grado contro i due aggressori del giovane nuotatore triestino colpito alla schiena e da allora costretto sulla sedia a rotelle