I 20 anni di Luci d'Artista

| L'intera città sarà coinvolta, nell'edizione che celebra il compleanno delle luminarie artistiche

+ Miei preferiti

Era il 1988 quando Torino, per la prima volta, sceglie di celebrare le festività di fine anno diventando un museo luminoso a cielo aperto. La chiamano "Luci d'Artista" e da semplice idea per luminarie un po' diverse diventa una delle più amate tradizioni del capoluogo piemontese, immediatamente adottate da altre città italiane come Salerno e Pescara.

Quest'anno, al traguardo del ventennale, la manifestazione torinese sceglie di coinvolgere tutta la città: un totale di 25 luminarie, vere opere d'arte fatte di luci e colori, per la prima volta coinvolgono anche le zone periferiche, pur salvando le consuete vie del centro storico, impreziosito da 14 installazioni.

Il tutto per 80 giorni, da venerdì 27 ottobre al 14 gennaio del prossimo anno, con inaugurazione in via Di Nanni, nel popolare quartiere San Paolo, destinata ad accogliere "Ancora una volta", opera realizzata dall'artista piemontese Valerio Berruti utilizzando materiali ecosostenibili e lampade a basso consumo energetico. Piazzale Chiribiri sarà lo scenario per il grande orologio luminoso "My noon", piazza Santa Rita quello di "L'amore non fa rumore" di Domenico Luca Pannoli, mentre "Noi", di Luigi Stoila, farà da cielo in via Cibrario. "Ice cream light", della berlinese Vanessa Safavi, è destinata a piazza Montale, alle panchine "Illuminated Benches" di Jeppe Hein, il compito di illuminare l'area verde tra le vie Vibò, Stradella e Conte di Roccavione. "Le vele di Natale" di Vasco Are in piazza Derna, in via Vanchiglia "Palle di neve" di Enrica Borghi e "Amare le differenze", di Michelangelo Pistoletto, a rendere ancora più vivace piazza della Repubblica. Il laghetto di Italia 61 per l'installazione "Luce fontana ruota", la stella rotante di Gilberto Zorio, mentre tornano al Monte dei Cappuccini i "Piccoli spiriti blu" di Rebecca Horn.

"Luci d'Arista" è un progetto della Città di Torino con la collaborazione di Fondazione Teatro Regio di Torino, Iren Energia, Compagnia di San Paolo, Fondazione CRT e Intesa Sanpaolo.

Cronaca
L'orribile morte di Stefania, bruciata viva
L
Gli ultimi risultati delle perizie non lasciano dubbi. Stefania Crotti era solo stordita dalle martellate inferte da Chiara Alessandri quando l'assassina le diede fuoco dopo averla irrorata di benzina. Ergastolo alla porte
Hooligans arrestati a Torino
Hooligans arrestati a Torino
In occasione della partita fra Juventus e Ajax, una sessantina di persone sono state denunciate dalla Polizia, e 54 tifosi olandesi allontanati dall’Italia
Pitbull attacca due bambini
Pitbull attacca due bambini
A Limbiate, nel milanese, un pitbull di un anno e mezzo si è avventato contro due cuginetti che giocavano in cortile. A salvarli alcuni condomini che hanno assistito alla scena
Sparatoria nel foggiano
muore un carabiniere
Sparatoria nel foggiano<br>muore un carabiniere
Un uomo avrebbe aperto il fuoco contro la pattuglia durante un normale controllo nella piazza principale di Cagnano Varano. Il vice comandante della stazione è morto in ospedale, la reazione dei vertici dello Stato
Sfruttamento della prostituzione, arrestata Kyra Kole
Sfruttamento della prostituzione, arrestata Kyra Kole
La soubrette, nota per aver partecipato al programma “Ciao Darwin”, sarebbe stata la capofila di un finto centro massaggi in Brianza
Azouz Marzouk: Rosa e Olindo sono innocenti
Azouz Marzouk: Rosa e Olindo sono innocenti
Il padre e marito di due delle vittime della strage di Erba firma un sollecito per la riapertura del processo e assicura di conoscere il nome del vero assassino della sua famiglia
Tenta il suicidio in un centro commerciale
Tenta il suicidio in un centro commerciale
È accaduto alle Gru di Grugliasco, alle porte di Torino: gli agenti di un istituto di vigilanza sono riusciti a bloccarla prima che si lanciasse nel vuoto
Giovane inglese muore in un gioco erotico
Giovane inglese muore in un gioco erotico
È quanto dichiara il fidanzato di Anna Florence Reed, una 22enne trovata morta in una vasca da bagno di un hotel sul Lago Maggiore. La polizia però non esclude alcuna ipotesi
Le buste che inquietano Torino
Le buste che inquietano Torino
Dopo quella esplosiva alla sindaca Appendino, un esponente della Lega ne riceva una uguale, ma nelle stesse ore arriva una minaccia alla Lavazza, la Vergnano e la Ferrero: pagate o avveleniamo i vostri prodotti
"Ho gettato la testa di Christina nel fiume"
"Ho gettato la testa di Christina nel fiume"
Nel '93, Jason Massey aveva ucciso e smembrato i corpi di due adolescenti. Nel 2001, già nella camera della morte, aveva rivelato ai familiari dove aveva nascosto i resti