I diari del mostro pedofilo scuotono la Francia

| Un medico 66enne, con precedenti per pedofilia, viene arrestato nel 2017. La polizia scopre sotto un pavimento della sua casa i diari con 200 nomi di bimbi abusati, disegni, foto, vestitini, video, sextoys. Lui: "Abusi ma non stupri"

+ Miei preferiti

Un caso di pedofilia scuote la Francia. Joël Le Scouarnec, un medico di 66 anni che lavora come chirurgo all'ospedale Jonzac, già condannato nel 2005 a Vannes (Morbihan) a quattro mesi di reclusione sospesa per possesso di immagini pedopornografiche, è ora al centro di una vicenda inquietante e orribile. Imprigionato dal maggio 2017,  il medico è stato rimandato in tribunale nel marzo scorso per aggressioni sessuali e stupri commessi contro quattro bambine tra il 1989 e il 2017. Il suo processo è previsto per l'inizio del 2020. Ma un'altra indagine contro di lui, aperta in parallelo nel 2018 e affidata alla sezione di ricerca della gendarmeria di Poitiers (Vienna), continua.

Si basa su taccuini scoperti nella sua casa durante una ricerca, dove compaiono più di 200 nomi, come rivela La Charente Libre. "Decine di potenziali vittime sono state identificate e ascoltate, a volte per fatti molto vecchi", dice una fonte vicina all'indagine. Con questa difficoltà: "Non tutti ricordano quello che hanno passato, e alcuni non hanno ancora presentato una denuncia”.

Tornato a Jonzac due anni fa e ora in custodia della polizia, Joël Le Scouarnec - che nega qualsiasi stupro - ammette la sua attrazione per i minori, spiega la sua prima condanna ma nega lo stupro di una bimba di 6 anni, figlia del suo vicino di casa, penetrata attraverso la rete di recinzione. Ma una perizia conferma il racconto della vittima.

Nella casa del mostro immagini e video pedopornografici, ma anche bambole, nascoste sotto un pavimento, sextoy vestiti di bambinis. E i quaderni, dove scrive e disegna, i cui titoli evocano chiaramente storie pedofile: "Con le mie ballerine, le mie lettere pedofile, la mia bambina precoce, le bambine dell'isola di Ré".

Durante un interrogatorio, il medico confessò altre aggressioni sessuali, in particolare durante il periodo in cui praticava a Loches, in Touraine. Alcune di esse riguardano le sue nipoti e una vicina di casa, altre i bambini ricoverati nel suo reparto e scene di questo tipo compaiono nei suoi quaderni. Sei vittime, nate tra il 1977 e il 1990, sono state identificate e localizzate. Le ragazze avevano tra i 4 e i 10 anni al momento degli abusi.

Di fronte alle loro testimonianze, anche con le fotografie che ha scattato, Joël Le Scouarnec riconosce le aggressioni sessuali, non le penetrazioni. Una posizione che intende difendere al processo, sostiene il suo avvocato, Thibaut Kurzawa: "Non contesta il carattere deviante del suo comportamento. Si assume le sue responsabilità e cerca di capire le sue azioni e di guarire se stesso in prigione dalle sue ossessioni”. 

Per il momento, nell'ambito della formazione iniziale, Joël Le Scouarnec è stato ascoltato solo brevemente sui suoi taccuini. "Egli sostiene che questi sono romanzi scritti dalle sue fantasie, per quanto nauseanti possano essere", riferisce il legale. L'ubicazione delle persone in esso elencate rimane la prima sfida per gli investigatori di Poitiers.

Convinta dell'esistenza di altre vittime, Francesca Satta, avvocato della famiglia della ragazza di Jonzac, sottolinea anche che "i fatti vanno indietro nel tempo" e che "a volte è complicato voler entrare nel processo giudiziario”. I genitori di ua bimba che ha avuto il coraggio di raccontare tutto sono "orgogliosi": "Che sia riuscita a parlare, a denunciare, è un’impresa. Senza lei  quest'uomo sarebbe ancora in libertà. »

Cronaca
Torino a ferro e fuoco: retata di anarchici
Torino a ferro e fuoco: retata di anarchici
Per le manifestazioni torinesi in seguito alla chiusura dell'Asilo Occupato. Arresti in Sardegna, Lombardia e Piemonte. I nomi degli arrestati e i danni a loro contestati per migliaia di euro
Francia, trovato il corpo fatto a pezzi di un italiano
Francia, trovato il corpo fatto a pezzi di un italiano
Nei boschi dell’Isere, un cacciatore ha ritrovato un corpo smembrato che è stato identificato soltanto grazie all’esame del Dna: si tratta di Vittorio Baruffo, scomparso agli inizi di luglio
Ucciso in un agguato il calciatore Kelvin Maynard
Ucciso in un agguato il calciatore Kelvin Maynard
La polizia sulle tracce di due uomini fuggiti dal luogo dell’agguato su uno scooter nero. Ancora sconosciuti i motivi dell’agguato
Bibbiano, il sindaco Dem querela l'alleato Di Maio
Bibbiano, il sindaco Dem querela l
Ha presentato 147 querele, compresa quella al capo grillino che aveva scritto su FB: "Col Pd non voglio avere niente a che fare...con i bambini tolti ai genitori e addirittura sottoposti a elettroshock..."
"Non ho potuto salvarti dal mostro assassino..."
"Non ho potuto salvarti dal mostro assassino..."
Due anni dopo la morte della piccola Maelys, rapita e uccisa da un pedofilo nell'Isere, la madre invoca giustizia. "Quel mostro non esca mai di prigione". Coinvolto in 40 casi di scomparsi ancora irrisolti. La lettera
New Jersey in ansia per la sorte della piccola Dulce
New Jersey in ansia per la sorte della piccola Dulce
La piccola è scomparsa nel nulla lunedì dai giochi di un parco pubblico: sarebbe stata caricata a forza su un furgone che ha fatto perdere le proprie tracce. La polizia sospetta l’implicazione di qualche familiare
Catania, muore a due anni dimenticato sotto il sole
Catania, muore a due anni dimenticato sotto il sole
L’ennesima tragedia che colpisce un genitore distratto, mentre una legge che obbliga a dotarsi di sistemi salva-bebè giace nei cassetti dei ministeri in attesa di diventare esecutiva
Chiara Alessandri, conto alla rovescia
Chiara Alessandri, conto alla rovescia
La procura di Brescia sarebbe vicina a chiudere le indagini sul delitto di Gorlago. Quadro probatorio solidissimo. Attesa per le repliche della difesa, forse la richiesta di una perizia mentale. Le prove che inchiodano l'ex catechista
I Caduti della Roma, sindaco grillino in bermuda
I Caduti della Roma, sindaco grillino in bermuda
Alla cerimonia per i 1700 marinai imbarcati sulla "Roma" e su tre cacciatorpediniere, Sean Whelleer, sindaco grillino di Porto Torres, s'è presentato in tenuta da spiaggia. Rabbia di famiglie e militari. Meloni: "mancanza di rispetto"
Smantellata la cosca dell’Allianz Stadium di Torino
Smantellata la cosca dell’Allianz Stadium di Torino
Ben 12 capi ultrà della Juve in manette e perquisizioni in tutt’Italia. Accertata l’esistenza di un’organizzazione criminale per mantenere il controllo totale della curva