Edmund ed Eduard, ladri gemelli

| In un continuo scambio di identità, confondevano con la loro somiglianza anche le videocamere. Presi a Rovigo dopo una lunga catena di furti. Via al processo, ma i colpi sarebbero centinaia

+ Miei preferiti
Edmond ed Eduard Trushi, gemelli originari dell’Albania vanno finalmente a processo, a Rovigo, per una lunga catena di furti: per il momento "solo" 16. Si tratta di una piccola parte dei raid compiuti nella zona del Polesine in meno di due settimane, nell’estate del 2015. Ma agivano in tutto il Nord Est e altrove.
Edmond è stato accusato di aver tentato un’estorsione. Il furto si era rivelato un fallimento perché il padrone dell’abitazione si era accorto della presenza di estranei in casa sua. Edmond sarebbe però riuscito a portare via una borsa e un marsupio: all’interno c’erano 2.600 euro in contanti. A Calto, il suo gemello ne tentava un altro, questa volta sventato dal cane del padrone di casa. In realtà i colpi messi a segno sarebbero centinaia. Giocando sulla somiglianza, accentuata dall'uso dello stesso tipo di abiti e la stessa pettinatura, per gli inquirenti era difficile distinguerli e dunque imputarli dei raid commessi, in un continuo alternarsi di riconoscimenti sempre incerti. Solo attraverso le impronte digitali sarebbe stato possibile inchiodarli alle loro responsabilità, dopo essere riusciti per mesi a ingannare le forze dell'ordine. Adesso è arrivato il momento della verità, mentre continuano le indagini su altri colpi portati a segno in tutta Italia nel corso degli ultimi tre anni.
 
 
Cronaca
Colpita al volto da un cavallo: grave una ragazzina
Colpita al volto da un cavallo: grave una ragazzina
È successo a Orbassano, nel torinese: l’incidente dopo che la giovane è stata disarcionata. Portata al CTO dall’elisoccorso, sarebbe in gravi condizioni
"Amanda, per favore chiudi il becco"
"Amanda, per favore chiudi il becco"
Il più famoso giornalista tv della Bbc, Piers Morgan, attacca Amanda Knox dopo il suo viaggio in Italia. "Se potessi intervistarla le chiederei, perché hai mentito?" Lei: "Fa così perché ho rifiutato il suo invito in tv"
Milf disperata: 'Ridatemi il mio toy-boy'
Milf disperata:
Una 45enne inglese conosce algerino 30enne in chat, lo sposa nel 2017 ma a lui viene rifiutato il visto d'ingresso in UK. "Non voglio trasferirmi in Algeria, sono sola e depressa". Un giudice non crede alla loro relazione
Cieco gli sfiora l'auto, scende e lo picchia
Cieco gli sfiora l
Incredibile episodio di violenza stradale a Parigi. L'autista di una Audi aggredisce il cieco e il pedone che lo aiutava perché il suo bastone gli ha sfiorato la fiancata dell'auto
Difendeva i profughi, ucciso da neo-nazista
Difendeva i profughi, ucciso da neo-nazista
Una traccia di DNA incastra un noto esponente dell'estrema destra: Walter Lubcke, 65 anni, dei cristiano-democratici, viveva da anni minacciato dai neo-nazisti. Aveva gestito i centri di accoglienza per i migranti
"Nella mia fabbrica scopo quanto mi pare"
"Nella mia fabbrica scopo quanto mi pare"
Si ribella noto artigiano inglese a cui gli ispettori vogliono proibire di usare le scope per togliere la polvere definita "pericolose per la salute". "Mi dispiace, lo faccio da 40 anni e continuo". Tra i suoi clienti May, Ronaldo e Adele
La pedofila non si pente: 'Tutti commettono errori'
La pedofila non si pente:
L'ex assistente sociale Vanessa George, in carcere da 9 anni per avere abusato e fotografato 64 minori, vuole la libertà sulla parola. Si lamenta: "Se mi scarcerano nessuno mi aiuterà"
Arrestati i truffatori di George Clooney
Arrestati i truffatori di George Clooney
La coppia di italiani bloccata dalla polizia thailandese, che insieme alle forze dell’ordine italiane era da tempo sulle tracce dei due. Anni fa avevano creato una linea di abbigliamento a nome dell’attore americano
Londra, ancora sangue sulle strade
Londra, ancora sangue sulle strade
In meno di 24 ore, due giovani sono stati uccisi in altrettanti agguati e diversi altri sono ricoverati in gravi condizioni. La città sempre più nelle mani di spietate gang giovanili
Una serra di marijuana in una sala bingo
Una serra di marijuana in una sala bingo
A Kettering, in Inghilterra, la polizia ha fatto irruzione in un edificio che fino allo scorso gennaio ospitava una sala giochi. Ogni spazio era stato destinato ad ospitare migliaia di piantine di marijuana