I nuovi misteri del furto del secolo

| Due episodi si aggiungono al clamoroso furto di gioielli dello scorso novembre al castello di Dresda. Qualcuno avrebbe offerto due dei preziosi ad una società, chiedendo anche di indagare sulle misure di sicurezza del museo

+ Miei preferiti
Come in un film, che prima o poi qualcuno farà, il clamoroso furto nel casello di Dresda del 25 novembre scorso è avvolto nel più fitto mistero. Alle 4 del mattino, i ladri sono entrati attraverso una finestra all’interno del “Grünes Gewölbe”, uno dei musei più antichi d’Europa che custodisce oltre 3.000 oggetti di alta gioielleria, voluto nel 1723 da Augusto II di Polonia e ospitato presso il castello di Dresda. Scompaiono tre set di diamanti del XVII secolo composti ognuno da 37 fra diamanti, smeraldi, rubini e zaffiri, per un valore di un miliardo di euro, anche se si tratta di una stima approssimativa e per difetto, visto che nessuno dei gioielli trafugati è mai stato oggetto di valutazione o trattativa. È il più grosso furto d’arte dal dopoguerra ad oggi.

Tutto quello che è rimasto nelle mani della polizia sono i resti di un’Audi A6 ritrovati in un garage sotterraneo nel centro di Dresda. Da allora, le forze dell’ordine di tutto il mondo sono state allertate, ma né dei gioielli né della banda si è più avuta alcuna notizia, malgrado le oltre 1000 segnalazioni giunte al team creato appositamente per dare la caccia alla refurtiva.

Qualcosa però sembra muoversi: nelle ultime ore, l’attenzione della polizia si è concentrata su due gioielli appartenenti alla collezione trafugata che sarebbero stati offerti alla “CGI”, una società di sicurezza israeliana. Il direttore dell’azienda, Zvika Nave, ha raccontato di aver ricevuto 7 diverse email da un misterioso venditore che offriva l’Aquila Bianca, una medaglia a forma di stella dell’ordine polacco, e il “Bianco Sassone”, un diamante da 50 carati acquistato nel 1728 da Augusto il Forte insieme al “Diamante Verde di Dresda”, che si è salvato dal furto perché in quei giorni in prestito negli Stati Uniti. Il tutto per 9 milioni di euro, pagabili in Bitcoin.

Non basta ancora, perché la CGI avrebbe ricevuto anche l’incarico di valutare per conto della “SDK”, l’associazione tedesca delle collezioni d’arte statali, le misure di sicurezza della “stanza delle meraviglie” dov’erano custoditi i preziosi trafugati.

La prima stranezza di questa vicenda è che la SDK si è detta “sorpresa” dalla notizia e nega di aver richiesto un supplemento di indagini e valutazioni tecniche alla CGI. La seconda è l’offerta di un misterioso mecenate che ha promesso 1,3 milioni di euro ai ladri a patto che restituiscano il tesoro. L’offerta, arrivata tramite un investigatore privato, pare sia nata dalla speranza che “il patrimonio non venga smembrato disperdendosi per sempre”. Il misterioso benefattore ha aggiunto che rivelerà la propria identità se e quando la trattativa andrà in porto, ma non prima.

Il timore degli inquirenti è proprio che i preziosissimi oggetti di alta gioielleria siano smontati senza pietà per poter essere venduti più facilmente.

Galleria fotografica
I nuovi misteri del furto del secolo - immagine 1
I nuovi misteri del furto del secolo - immagine 2
Cronaca
Hackerate le email di Ghislaine Maxwell
Hackerate le email di Ghislaine Maxwell
Il timore è che numerose email scambiate fra la reclutatrice di minorenni per conto di Jeffrey Epstein e personaggi in vista siano resi noti dai media, scatenando un vero cataclisma di proporzioni mondiali
L’incredibile caso dei pedofili di Rotherham
L’incredibile caso dei pedofili di Rotherham
Per decenni, gang di pakistani hanno sequestrato e violentato minorenni, ma la polizia non è mai intervenuta per evitare tensioni razziali. È l’allucinante conclusione di un’inchiesta conclusa in questi giorni
UK: picchiata perché lesbica
UK: picchiata perché lesbica
Dopo la quinta aggressione, una ventenne inglese ha deciso di divulgare le foto delle sue ferite: “Ormai ho paura di uscire di casa, ma voglio che la gente sappia”
Dublino: ucciso e decapitato nella guerra fra gang
Dublino: ucciso e decapitato nella guerra fra gang
I resti di Keane Mulready-Woods, 17 anni, sono stati trovati a km di distanza all’interno di una borsa e di un’auto data alle fiamme. La polizia sulle tracce del probabile assassino, un 35enne considerato un potenziale serial killer
Sicilia, il mistero dei sub restituiti dal mare
Sicilia, il mistero dei sub restituiti dal mare
Un terzo corpo è riemerso ieri a Termini Imerese: sul mistero indagano cinque procure, e al momento non si esclude alcuna pista. L’incidente durante una battuta di pesca o durante la consegna di una partita di droga
L’ex parroco confessa: “Molestavo 4 o 5 bimbi ogni settimana”
L’ex parroco confessa: “Molestavo 4 o 5 bimbi ogni settimana”
Bernard Preynat, ex parroco della chiesa di Sainte-Foy-Les Lyon, ammette le sue responsabilità alle prime battute del processo: “Non mi rendevo conto di fare del male, provavo piacere”
Modella inglese muore precipitando da una scogliera
Modella inglese muore precipitando da una scogliera
Madalyn Davis, che da poche settimane si era trasferita in Australia, è caduta da una pericolosa scogliera nella costa di Sydney
Bimbo di 10 anni trovato morto nel carrello di un aereo
Bimbo di 10 anni trovato morto nel carrello di un aereo
Il piccolo sarebbe riuscito a intrufolarsi nel vano del carrello di un aereo diretto a Parigi superando la sorveglianza di un aeroporto della Costa d’Avorio. Le basse temperature non gli hanno lasciato scampo
Ergastolo allo stupratore seriale di Manchester
Ergastolo allo stupratore seriale di Manchester
In 12 anni avrebbe abusato di centinaia di giovani eterosessuali di cui conquistava la fiducia, per poi violentarli nel suo appartamento dopo averli drogati. È stato condannato per 159 capi d’accusa, con 136 stupri
Morto suicida Franco Ciani
Morto suicida Franco Ciani
Musicista e produttore, primo marito di Anna Oxa, si è tolto la vita con un sacchetto di plastica in testa: in un biglietto i motivi del gesto