Igor il russo condannato all’ergastolo

| Detenuto a Saragoza, in Spagna, dove rispondere di altri 3 omicidi e due tentati omicidi, il killer serbo è rimasto impassibile alla lettura della sentenza

+ Miei preferiti
Per il gup Alberto Ziroldi, Igor il russo, “nome d’arte” di Norbert Feher, 38 anni, il killer di origine serba accusato degli omicidi del barista Davide fabbri e del volontario Valerio Ferri, insieme ad altri reati, merita il massimo della pena: ergastolo. A cui si aggiunge l’interdizione perpetua ai pubblici uffici e l’interdizione legale per la durata della pena.

Processato a Bologna con rito abbreviato dopo il rigetto dell’ennesima perizia psichiatrica, Igor il russo era stato catturato a Saragoza, in Spagna, il 15 dicembre del 2017, dopo otto mesi di latitanza e una caccia all’uomo serrata in cui era riuscito a mettere sotto scacco le polizie di mezza Europa, a cominciare da quella italiana.

Norbert Feher non ha mostrato alcuna emozione alla lettura della sentenza, ascoltata in videoconferenza dal carcere di Saragozza dove è rinchiuso. Il suo avvocato, Gianluca Belluomini, ha annunciato l’intenzione di ricorrere in appello.

La sentenza andrà notificata in Spagna accompagnata da un nuovo mandato di arresto europeo, nell’attesa che il paese iberico si pronunci sull’estradizione al termine dei processi a suo carico, per tre omicidi e due tentati omicidi, che inizieranno a breve.

Il guop ha anche deciso i risarcimenti alle famiglie delle vittime: 497.880 euro a Maria Sirica, vedova di Davide Fabbri e 300mila al padre Franco, 400mila euro ciascuno ai due figli di Valerio Verri, 50mila per la nipote, 30mila alla provincia di Ferrara e 20mila al servizio di vigilanza di “Legambiente”. Per l’agente di polizia provincia Marco Ravaglia, ferito nell’agguato costato la vita a Verri, il risarcimento sarà stabilito in giudizio civile. L’ammontare complessivo è pari a 4,7 milioni di euro.

Polemico il commento di Maria Sicica, vedova del barista Davide Fabbri: “Chi lo ha ammazzato non è stato Igor, ma lo Stato, perché questa persone non doveva essere in Italia. Non è giusto che una persona venga a fare una rapina e ammazzi le persone, ma qui siamo in Italia e tutto è permesso”.

Cronaca
L'orribile morte di Stefania, bruciata viva
L
Gli ultimi risultati delle perizie non lasciano dubbi. Stefania Crotti era solo stordita dalle martellate inferte da Chiara Alessandri quando l'assassina le diede fuoco dopo averla irrorata di benzina. Ergastolo alla porte
Hooligans arrestati a Torino
Hooligans arrestati a Torino
In occasione della partita fra Juventus e Ajax, una sessantina di persone sono state denunciate dalla Polizia, e 54 tifosi olandesi allontanati dall’Italia
Pitbull attacca due bambini
Pitbull attacca due bambini
A Limbiate, nel milanese, un pitbull di un anno e mezzo si è avventato contro due cuginetti che giocavano in cortile. A salvarli alcuni condomini che hanno assistito alla scena
Sparatoria nel foggiano
muore un carabiniere
Sparatoria nel foggiano<br>muore un carabiniere
Un uomo avrebbe aperto il fuoco contro la pattuglia durante un normale controllo nella piazza principale di Cagnano Varano. Il vice comandante della stazione è morto in ospedale, la reazione dei vertici dello Stato
Sfruttamento della prostituzione, arrestata Kyra Kole
Sfruttamento della prostituzione, arrestata Kyra Kole
La soubrette, nota per aver partecipato al programma “Ciao Darwin”, sarebbe stata la capofila di un finto centro massaggi in Brianza
Azouz Marzouk: Rosa e Olindo sono innocenti
Azouz Marzouk: Rosa e Olindo sono innocenti
Il padre e marito di due delle vittime della strage di Erba firma un sollecito per la riapertura del processo e assicura di conoscere il nome del vero assassino della sua famiglia
Tenta il suicidio in un centro commerciale
Tenta il suicidio in un centro commerciale
È accaduto alle Gru di Grugliasco, alle porte di Torino: gli agenti di un istituto di vigilanza sono riusciti a bloccarla prima che si lanciasse nel vuoto
Giovane inglese muore in un gioco erotico
Giovane inglese muore in un gioco erotico
È quanto dichiara il fidanzato di Anna Florence Reed, una 22enne trovata morta in una vasca da bagno di un hotel sul Lago Maggiore. La polizia però non esclude alcuna ipotesi
Le buste che inquietano Torino
Le buste che inquietano Torino
Dopo quella esplosiva alla sindaca Appendino, un esponente della Lega ne riceva una uguale, ma nelle stesse ore arriva una minaccia alla Lavazza, la Vergnano e la Ferrero: pagate o avveleniamo i vostri prodotti
"Ho gettato la testa di Christina nel fiume"
"Ho gettato la testa di Christina nel fiume"
Nel '93, Jason Massey aveva ucciso e smembrato i corpi di due adolescenti. Nel 2001, già nella camera della morte, aveva rivelato ai familiari dove aveva nascosto i resti