Il curioso caso delle lettere di Rivalta Botta e risposta fra Foietta e Marinari

| In una lettera articolata in cinque punti, il Commissario di Governo per la nuova linea Torino-Lione replica ad accuse e ironie del sindaco uscente

+ Miei preferiti

Ultime ore prima del ballottaggio che conclude le amministrative, fra caldo africano e polemiche all'italiana, un po' come quella che infiamma l'attesa di Rivalta, dove la sfida fra lo sfidante Di Ruggiero e l'uscente Marinari si è arricchita dalla risposta di Paolo Foietta, Commissario di Governo che ha scelto di replicare ad un comunicato del 9 giugno del sindaco, legato alla tratta Torino-Lione. Per essere precisi, il sindaco uscente Mauro Marinari, candidato della lista "Rivalta Sostenibile", aveva voluto rispondere in maniera piccata alla lettera inviata dal Commissario di Governo al Parroco di Rivalta, nonché Presidente della Partita di San Vittore, che si occupa della cappella millenaria dedicata ai Santi Vittore e Corona. Punto focale della lettera dell'architetto Foietta, la "Totale disponibilità a modificare il tracciato della Tav, valutando soluzioni differenti", con l'aggiunta finale del sindaco Marinari, che prendeva la palla al balzo per ricordare ancora una volta "L'inutilità della linea ferroviaria Torino-Lione e l'impatto devastante degli ipotetici cantieri da aprire nella zona di Rivoli, Rivalta e Orbassano", chiudendo con una punta polemica: "Il Commissario si erge a paladino della difesa di San Vittore, bene architettonico di cui fino ad ora probabilmente non conosceva neanche l'esistenza".
La risposta


Paolo Foietta ha scelto di attendere, rilasciando a poche ore dal ballottaggio un'altrettanto sferzante risposta divisa in cinque punti. Il primo è una piccata replica all'accusa di "ergersi a paladino", poiché non è necessaria una visita o delle relazioni, quando chi se ne occupa riesce a trasmettere "il proprio disagio e preoccupazione".

Il punto numero due, quello dell'accusa, se la prende con "la pratica del procurare allarme anche quando non giustificato", visto che il progetto di attraversamento della Collina Morenica non è ancora stato approvato e anzi, il suo destino si lega al nuovo tunnel del Moncenisio. Terzo punto, la distensione: un progetto di simili proporzioni, assicura il Commissario di Governo, "si realizza solo attraverso il confronto e il dialogo", anche se il Comune di Rivalta ha scelto di autoescludersi dal confronto. Punto numero quattro: la velata vendetta. "Il confronto sarà riproposto alla nuova Amministrazione di Rivalta, qualcunque essa sia". Quinto e ultimo punto della riposta, "la nuova linea FM5 e la stazione San Luigi", considerata comunque una priorità malgrado "accuse, polemiche e censure dall'amministrazione di Rivalta, dei consulenti Notav e del Movimento 5 Stelle".

Cronaca
L'orribile morte di Stefania, bruciata viva
L
Gli ultimi risultati delle perizie non lasciano dubbi. Stefania Crotti era solo stordita dalle martellate inferte da Chiara Alessandri quando l'assassina le diede fuoco dopo averla irrorata di benzina. Ergastolo alla porte
Hooligans arrestati a Torino
Hooligans arrestati a Torino
In occasione della partita fra Juventus e Ajax, una sessantina di persone sono state denunciate dalla Polizia, e 54 tifosi olandesi allontanati dall’Italia
Pitbull attacca due bambini
Pitbull attacca due bambini
A Limbiate, nel milanese, un pitbull di un anno e mezzo si è avventato contro due cuginetti che giocavano in cortile. A salvarli alcuni condomini che hanno assistito alla scena
Sparatoria nel foggiano
muore un carabiniere
Sparatoria nel foggiano<br>muore un carabiniere
Un uomo avrebbe aperto il fuoco contro la pattuglia durante un normale controllo nella piazza principale di Cagnano Varano. Il vice comandante della stazione è morto in ospedale, la reazione dei vertici dello Stato
Sfruttamento della prostituzione, arrestata Kyra Kole
Sfruttamento della prostituzione, arrestata Kyra Kole
La soubrette, nota per aver partecipato al programma “Ciao Darwin”, sarebbe stata la capofila di un finto centro massaggi in Brianza
Azouz Marzouk: Rosa e Olindo sono innocenti
Azouz Marzouk: Rosa e Olindo sono innocenti
Il padre e marito di due delle vittime della strage di Erba firma un sollecito per la riapertura del processo e assicura di conoscere il nome del vero assassino della sua famiglia
Tenta il suicidio in un centro commerciale
Tenta il suicidio in un centro commerciale
È accaduto alle Gru di Grugliasco, alle porte di Torino: gli agenti di un istituto di vigilanza sono riusciti a bloccarla prima che si lanciasse nel vuoto
Giovane inglese muore in un gioco erotico
Giovane inglese muore in un gioco erotico
È quanto dichiara il fidanzato di Anna Florence Reed, una 22enne trovata morta in una vasca da bagno di un hotel sul Lago Maggiore. La polizia però non esclude alcuna ipotesi
Le buste che inquietano Torino
Le buste che inquietano Torino
Dopo quella esplosiva alla sindaca Appendino, un esponente della Lega ne riceva una uguale, ma nelle stesse ore arriva una minaccia alla Lavazza, la Vergnano e la Ferrero: pagate o avveleniamo i vostri prodotti
"Ho gettato la testa di Christina nel fiume"
"Ho gettato la testa di Christina nel fiume"
Nel '93, Jason Massey aveva ucciso e smembrato i corpi di due adolescenti. Nel 2001, già nella camera della morte, aveva rivelato ai familiari dove aveva nascosto i resti