Il giallo della scienziata uccisa

| Un’eminente scienziata molecolare trovata morta a Creta in un bunker della seconda Guerra Mondiale: secondo il coroner è stata uccisa per soffocamento

+ Miei preferiti
“Morta per soffocamento”: il medico legale e la polizia greca non aggiungono altro alla morte di Suzanne Eaton, la scienziata americana trovata morta a Creta, dove si trovava per un congresso dell’accademia ortodossa. Un giallo internazionale che si era aperto il 2 luglio scorso, quando della 59enne si erano perse le tracce facendo scattare le ricerche. Inspiegabili, al momento, i motivi della morte violenta della donna, conosciuta nella comunità scientifica mondiale come un’eminente scienziata molecolare che lavorava per il prestigioso “Max Plank Institute of Molecolar Cell Biology and Genetics” di Dresda, in Germania.

Il corpo della donna sarebbe stato individuato all’interno di un vecchio bunker abbandonato risalente alla seconda Guerra Mondiale, ad una decina di km da Chania, la città dov’era stata vista l’ultima volta. Fra le ipotesi che sia caduta vittima di un agguato per rapina durante una corsa mattutina.

Nata a Oakland, in California, nel dicembre del 1959, Suzanne Eaton si era laureata alla “Brown University”, con dottorato alla “University of California” nel 1988. Nel 1993 si trasferisce in Germania per unirsi al team del Laboratorio Europeo di Biologia Molecolare guidato da Kai Simons. Sposata con lo scienziato britannico Anthony A. Hyman, da cui aveva avuto due figli, praticava con assiduità running e Taekwondo, oltre a coltivare una grande passione per il pianoforte.

Galleria fotografica
Il giallo della scienziata uccisa - immagine 1
Il giallo della scienziata uccisa - immagine 2
Il giallo della scienziata uccisa - immagine 3
Cronaca
Francia, 800 kg di cocaina riconsegnati dal mare
Francia, 800 kg di cocaina riconsegnati dal mare
Dal 18 ottobre scorso, su un lungo tratto della costa atlantica francese si susseguono i ritrovamenti di panetti di cocaina purissima. L’inchiesta della procura per adesso si limita a supposizioni
Lo scontro di due aerei militari causato da un selfie
Lo scontro di due aerei militari causato da un selfie
È accaduto nel dicembre dello scorso anno al largo delle coste giapponesi: l’inchiesta ha accertato che un pilota si stava scattando dei selfie, mentre l’altro leggeva un libro
Trovato morto il fondatore dei White Helmets
Trovato morto il fondatore dei White Helmets
Ex agente segreto britannico, Jack Le Mesurier aveva creato una ong che agisce nei teatri di guerra siriani. Pochi giorni fa la Russia l’aveva accusato di terrorismo
Nuovi guai per Roman Polanski
Nuovi guai per Roman Polanski
Nel 1975, la giovane Valentine Monnier fu violentata senza pietà dal regista in uno chalet di Gstaad: 44 anni ha raccontato tutto, spinta proprio dall’ultimo film di Polanski
La coppia diabolica che sognava sesso e sangue
La coppia diabolica che sognava sesso e sangue
Paul e Angela, due amanti inglesi, hanno eliminato il ricco marito di lei per poter vivere insieme. A loro carico una serie di messaggi agghiaccianti in cui sognavano di fare sesso nel sangue del marito
Germania, finta dottoressa arrestata per quattro morti
Germania, finta dottoressa arrestata per quattro morti
Ha lavorato per quattro anni in ospedale, dove aveva presentato una documentazione falsa: è accusata di quattro decessi e otto persone ferite in modo grave
Ucciso l’hair stylist di CR7
Ucciso l’hair stylist di CR7
Il corpo di Ricardo Marques Ferreira trovato nel letto di un hotel di Zurigo in un lago di sangue. La polizia ha fermato un uomo di 39 anni
Storie di morte dal tir degli orrori
Storie di morte dal tir degli orrori
I messaggi di addio alla famiglia di Pham Thi Tra My, una ragazza vietnamita di 26 anni. Le indagini della polizia sulle spietate bande di trafficanti di esseri umani che dominano le tratte internazionali
Rinviato il processo ai rapitori di Silvia Romano
Rinviato il processo ai rapitori di Silvia Romano
“Nuovi e fondamentali elementi” hanno convinto i giudici keniani a far slittare il processo a carico di tre dei presunti sequestratori della giovane milanese
Londra: nel tir l’ennesima
strage dei migranti
Londra: nel tir l’ennesima<br>strage dei migranti
È il sospetto della polizia, che ammette le difficoltà di dare un nome ai 39 cadaveri ritrovati all'interno di un container. Non si tratta di un caso isolato: numerosi i precedenti