Il pasticciaccio brutto del Museo del Cinema

| Incuria e abbandono nella gestione di un vanto museale torinese, a cui si aggiunge un disavanzo dovuto a spese finite sotto la lente della Procura

+ Miei preferiti
Di Davide Cucinotta
Ha chiuso il 2016 con un lusinghiero +8% rispetto all'anno precedente, forte di 690.000 presenze e 3 milioni e 389 mila euro di incassi che lo proclamano il secondo museo torinese più visitato dopo l'Egizio, ed il terzo se il calcolo si allarga al circondario, con la Reggia di Venaria. Conti che da anni raccontano la realtà felice del Museo Nazionale del Cinema, una delle raccolte più importanti al mondo, ospitata all'interno del simbolo stesso di Torino, la Mole Antonelliana.

Eppure, in quello che all'apparenza sembrava un quadretto idilliaco, qualcosa non tornava da un po': se ne sono accorti anche in Procura, dove alla fine di maggio è stato aperto un fascicolo che per adesso si limita all'acquisizione delle relazioni del presidente Damilano, dei revisori dei conti e soprattutto i rendiconti del 2015 e 2016, i due anni in cui qualcosa è cambiato nella gestione del denaro, causando un buco nell'ultimo bilancio, chiuso con un passivo di 181 mila euro.

L'inchiesta e le reazioni

Anche se è prematuro tentare di individuare il "buco", i primi sospetti sembrano concentrarsi su alcune spese gestionali, messe a bilancio per quasi un milione di euro, che comprendono anche straordinari e acquisti di materiale. Comunque indizi di una sorta di abbandono e incuria gestionale che hanno un precedente: nel 2014, l'allora presidente Ugo Nespolo, in aperto contrasto con il direttore Barbera, si era fatto portavoce di una protesta rimandata al mittente dal sindaco Fassino, per la verità seguita dalla richiesta di dotare il museo di una gestione dei conti fatta da diverse parti politiche, compresa proprio quella dell'ex sindaco Fassino.

E mentre Paolo Damilano, presidente del Museo dal 2015, si dichiara felice di confrontarsi sul proprio operato, malgrado un mandato in scadenza per l'arrivo di Laura Milani (direttore e CEO dello IAAD), a prendere le distanze è anche l'assessore alla cultura della Regione Antonella Parigi, che chiede "La maggiore attenzione possibile, qualsiasi sia il futuro organigramma del museo". Silenzio per l'assessore comunale Francesca Leo e per l'ex direttore Alberto Barbera, mentre Ugo Nespolo ricorda di aver accettato l'incarico per amore verso il cinema: "Ho messo il mio tempo a disposizione per quattro anni, ho cercato di fare il bene del Museo, di realizzare qualcosa che fosse di livello alto: non ho potuto. Era evidente che sarebbe andata così, l'avevamo detto mille volte. Se ce ne siamo andati in quattro ci sarà un motivo, no?".

Cronaca
Arrestati i truffatori di George Clooney
Arrestati i truffatori di George Clooney
La coppia di italiani bloccata dalla polizia thailandese, che insieme alle forze dell’ordine italiane era da tempo sulle tracce dei due. Anni fa avevano creato una linea di abbigliamento a nome dell’attore americano
Londra, ancora sangue sulle strade
Londra, ancora sangue sulle strade
In meno di 24 ore, due giovani sono stati uccisi in altrettanti agguati e diversi altri sono ricoverati in gravi condizioni. La città sempre più nelle mani di spietate gang giovanili
Una serra di marijuana in una sala bingo
Una serra di marijuana in una sala bingo
A Kettering, in Inghilterra, la polizia ha fatto irruzione in un edificio che fino allo scorso gennaio ospitava una sala giochi. Ogni spazio era stato destinato ad ospitare migliaia di piantine di marijuana
Torino: 500 kg di marijuana sequestrati dalla polizia
Torino: 500 kg di marijuana sequestrati dalla polizia
Da un controllo in cui sono stati trovati 25 kg di marijuana, gli agenti della Questura sono riusciti a risalere ad una delle fonti dello spaccio, nelle Marche
Madre sventrata per rubarle il figlio
Madre sventrata per rubarle il figlio
Orrore a Chicago. Madre e figlia accusate di omicidio, avevano sventrato una 19enne per impadronirsi del neonato, poi morto in ospedale. Dopo il delitto lo avevano portato in ospedale. Il movente
Governo Uk: 'Fermate le lavatrici Whirpool'
Governo Uk:
Richiamo "senza precedenti" per oltre 500 mila elettrodomestici dei marchi Whirpool a rischio incendio, 750 casi in 11 anni. Consumatori britannici polemici: "Provvedimenti-lumaca" caso dopo Grenfell
Star del poker muore folgorata
Star del poker muore folgorata
La 26enne russa Liliya Nivokova trovata senza vita nel bagno della sua abitazione di Mosca. Secondo la polizia si tratta di un incidente domestico
Spranga pietre e coltello
così Bossetti ha ucciso Yara
Spranga pietre e coltello<br>così Bossetti ha ucciso Yara
I giudici della Cassazione hanno ricostruito le ultime ore di vita della 13enne di Brembate. Non solo il DNA inchioda l'assassino ma una mole impressionante di indizi. Lasciata morire al gelo nel campo di Chignolo
Il bel avvocato social era un'infermiera
Il bel avvocato social era un
Ex infermiera aveva creato il profilo di un affascinante avvocato per ingannare le sue vittime e indurle ad inviare foto e video hot. Con un app la sua voce era diventata maschile. Lo aveva già fatto. Di nuovo in cella
Decapitata in Spagna: è un mistero
Decapitata in Spagna: è un mistero
Una donna romena, incinta di sei mesi, trovata morta dal compagno dopo essere stata decapitata. La polizia sospetta che facesse parte di un giro di prostituzione