Il vento che pulisce il cielo e annulla le ordinanze

| Con la revoca del blocco del traffico, a Torino torna la libertà di circolazione: ma è solo una pausa, nuovi blocchi si annunciano

+ Miei preferiti
Torino respira, gli automobilisti anche. Il vento di domenica, oltre a riportare l'azzurro prendendosi in cambio la cappa grigio-arancione, ha convinto l'amministrazione comunale a revocare il blocco del traffico, a poche ore dall'inasprimento che aveva messo le ganasce comunali anche ai diesel Euro 5.

Nessuno si illuda, mentre fra Palazzo Civico e Regione si rimbalzano battute al vetriolo sull'invito a tenere chiuse le finestre e respirare a fasi alterne, per i torinesi il supplizio è solo rinviato. Perché l'amministrazione comunale fa sapere di essere "costantemente vigile", eufemismo che messo giù in altre parole significa aver stampato e firmato il prossimo fermi tutti, a cui mancano solo data e protocollo.

E la Sindaca Appendino approfitta della calma apparente donata dai 50 microgrammi di PM10 nell'aria, per rivendicare l'utilità dei blocchi, confidando che "nei torinesi si sta consolidando la consapevolezza che l'aria è un bene prezioso".

In realtà, forse con qualche piccola eccezione, i torinesi, gli italiani e perfino tutti gli inquilini del pianeta hanno a cuore la qualità dell'aria, ma in cambio avrebbero piacere di ricevere soluzioni che non ricadano sempre e solo su di loro, colpevoli di possedere un'auto. La dimostrazione arriva dagli esperti e dalle rilevazioni, che nei giorni di blocco ammettevano con qualche imbarazzo che la qualità dell'aria non migliorava affatto, anche spegnendo Minipimer e Nintendo.

La tregua, secondo i bene informati, potrebbe scadere domenica, quando dopo qualche giorno di via libera, dai cassetti di piazza Palazzo di Città sarebbe pronto il nuovo A4 prestampato, il secondo di questo autunno appena iniziato. E già lungo da digerire.

Cronaca
Il blitz della cattura di Ghislaine Maxwell
Il blitz della cattura di Ghislaine Maxwell
L’FBI ha confermato che era sulle tracce della complice di Epstein da un anno: era stata individuata due volte, ed è sempre riuscita a sfuggire. Ora inizia la battaglia del suo agguerrito team legale
Lo sfacciato immobiliarista che riciclava denaro sporco
Lo sfacciato immobiliarista che riciclava denaro sporco
Oltre a decine di furti e frodi, Ramon Olorunwa Abbas era un esperto nel “ripulire” grosse somme di denaro frutto di traffici illeciti. Fra le vittime anche un club della Premier League inglese
Il Golden State Killer
si dichiara colpevole
Il Golden State Killer<br>si dichiara colpevole
Ha ammesso stupri e omicidi che per 40 anni hanno tolto il sonno a due contee californiane, in cambio della vita: non salirà sul patibolo, ma sconterà almeno 11 ergastoli dietro le sbarre
Londra: condannato il giovane della Tate Modern
Londra: condannato il giovane della Tate Modern
Il 18enne che un anno fa spinse dal balcone un bimbo di sei anni condannato dalla giustizia inglese per omicidio volontario
Justin Bieber cita due donne che lo accusano di stupro
Justin Bieber cita due donne che lo accusano di stupro
Danielle e Kadi hanno raccontato sui social di essere state violentate in albergo ad un anno di distanza una dall’altra. L’artista canadese nega dicendo di avere le prove che in quei giorni si trovava da altre parti, e parte al contrattacco
Suicida una giovanissima star di «TikTok»
Suicida una giovanissima star di «TikTok»
A 16 anni, Siya Kakkar era seguita da milioni di follower in tutto il mondo. Inspiegabili i motivi del gesto: aveva numerosi progetti futuri
Scarcerata la giovane che ha ucciso il suo violentatore
Scarcerata la giovane che ha ucciso il suo violentatore
Dopo due anni di abusi, nel 2018 Chrystul Kizer aveva ucciso l’uomo che la violentava e vendeva ad altri. Al suo fianco si è schierata un’imponente campagna mediatica e di supporto economico
NY, cameriera 18enne molestata da clienti e proprietari
NY, cameriera 18enne molestata da clienti e proprietari
Brenna Gonzales, cameriera di una celebre steak-house frequentata dal jet-set newyorkese, ha sporto querela per molestie sessuali ripetute
Zanardi stabile ma ancora grave
Zanardi stabile ma ancora grave
I medici non azzardano supposizioni: il quadro generale parla di “danni importanti” che potrebbero avere conseguenze neurologiche e di vista. Nei prossimi giorni la riduzione della sedazione e le prime valutazioni
L’Italia in ansia per Alex Zanardi
L’Italia in ansia per Alex Zanardi
Stabile nella notte ma ancora in condizioni gravissime. Attesa per il prossimo bollettino medico. La procura indaga per ricostruire l’accaduto