"In giro c'è un assassino che se la ride"

| Ancora ombre sull'omicidio di Sofya Melnyk, uccisa nel novembre 2017. Il suicidio del compagno, Daniel Pascal Albanese, che l'avrebbe uccisa per gelosia, non convince. Sullo sfondo altri uomini. E un giro di soldi mai chiarito

+ Miei preferiti
Di Alberto C.Ferro

Non è passato molto tempo da quando i giudici di Treviso hanno disposto il dissequestro della villetta di via Jona a Cornuda. Qui, il  26 novembre 2017 venne trovato il corpo senza vita di Pascal Daniel Albanese, un enigmatico ingegnere 50enne di origini italo-francesi. Ma il mistero della morte sua e della compagna, la bella Sofiya Melnyk, 43 anni, ritrovata massacrata a colpi di bastone, in un burrone di Romano d’Ezzelino, per molti è tutt’altro che risolto. Nel senso che la tesi dell’omicidio-suicidio, dove Albanese, in preda alla gelosia abbia ucciso Sofya per poi togliersi la vita, presenta tuttora numerosi punti deboli. La seconda ipotesi è quella di un terzo uomo che avrebbe eliminato la coppia e non per un solo movente, comprendendone uno di natura anche finanziaria, e legato a una serie complessa di ricatti incrociati. 

Sofya Melnick e Daniel Pascal Albanese


Sofiya avrebbe intrattenuto contemporaneamente più relazioni con l'assenso di Albanese. Anche persone facoltose, per lo più rimaste nell’ombra. Gli stessi familiari di Albanese hanno trovato e consegnato alla procura alcuni preziosi documenti che potrebbero dare un nuovo impulso all’inchiesta. Nessuno, nella famiglia di Pascal crede che si sia suicidato.  Sofia Melnyk, 43enne ucraina scomparve nel nulla il 15 novembre 2017. Massacrata e infine gettata nel burrone ancora viva. Dalle indagini degli inquirenti è emerso che teneva sotto controllo sei amanti “pagatori”, che le inviavano soldi sui suoi conti correnti. La complicità con Daniel Pascal Albanese era totale. Lui sapeva e la incoraggiava. Gli scambi di massaggi sulla chat sono di contenuto inequivoco, ance poche pore prima della scomparsa. Solo due giorni prima, Pascal scrive liberamente con lei dei suoi rapporti con gli altri amanti.

C’è l’archeologo con cui stava da otto anni e che le aveva regalato la villetta in cui viveva con l’italo-francese.  Poi il medico, l’ultimo della serie, l’unico che forse avrebbe voluto stabilire una vera relazione con lei. Il movente del delitto, secondo gli investigatori. Ma restano nell’ombra gli altri. “Esiste la concreta possibilità che ci sia in giro un assassino che se la ride“, ha rivelato a Chi l’ha visto? l’avvocato Antonio Petroncini, che tutela gli interessi della famiglia Albanese. Pascal, secondo l’avvocato, non aveva avuto alcun movente per uccidere Sofiya.

Galleria fotografica
"In giro cè un assassino che se la ride" - immagine 1
Cronaca
Condanna record per l’orco di Harrow
Condanna record per l’orco di Harrow
Definito psicopatico e violento, secondo la polizia “uno dei peggiori maniaci sessuali nella storia del Regno Unito”, è stato condannato ad una pena infinita dall’Old Bailey. Nell’arco di due settimane aveva aggredito 11 persone
Ceren Ozdemir, la 390esima donna uccisa in Turchia
Ceren Ozdemir, la 390esima donna uccisa in Turchia
Il triste primato dalla fine di una giovane ballerina appena 20enne uccisa sulla porta di casa. Cresce in modo preoccupante il numero dei casi, denunciano le associazioni in difesa delle donne
Suicida dopo la condanna a 30 anni per femminicidio
Suicida dopo la condanna a 30 anni per femminicidio
Francesco Mazzega ha scelto di farla finita dopo la conferma della condanna a 30 anni per l’omicidio della sua fidanzata Nadia Orlando, che aveva ucciso due anni fa
Bomba a Parigi, scatta l’allarme
Bomba a Parigi, scatta l’allarme
Era una granata inerte custodita da un militare fuori servizio: un falso allarme che ha fatto scattare la massima allerta nella capitale francese
Italiana uccisa a Capo Verde
Italiana uccisa a Capo Verde
Il corpo di Marilena Corrò trovato senza vita nel serbatoio dell’acqua del suo B&B di Boavista. Fermato un altro italiano che gestiva la struttura, sospettato dell’omicidio
Spagna: sequestrato minisommergibile dei narcos
Spagna: sequestrato minisommergibile dei narcos
Fermato al largo delle coste della Galizia, trasportava tre tonnellate di cocaina. Un metodo di consegna e spostamento sempre più utilizzato dai cartelli della droga
Italia: allarme Fentanyl
Italia: allarme Fentanyl
Il potentissimo oppioide, insieme a migliaia di altre varianti sintetiche, inizia a fare le prime vittime anche nel nostro Paese. I pericoli delle nuove droghe, che negli Stati Uniti hanno causato una vera strage
Il Regno Unito commosso per la storia di Chloe e Adam
Il Regno Unito commosso per la storia di Chloe e Adam
Erano fidanzati da meno di un anno: lei si è uccisa impiccandosi senza lasciare un biglietto che spiegasse il gesto. Sei giorni dopo lui l’ha seguita gettandosi sotto un treno
Arrestato il mandante dell’omicidio
di Daphne Caruana Galizia
Arrestato il mandante dell’omicidio<br>di Daphne Caruana Galizia
Si tratta di Yorgen Fenech, spregiudicato proprietario di casinò e a capo di una cordata che si è aggiudicata un appalto miliardario, ma soprattutto collettore di tangenti che spartiva con alcuni ministri maltesi
Francia: il più grande caso di pedofilia
Francia: il più grande caso di pedofilia
Joël Le Scouarnec, chirurgo pediatrico, avrebbe abusato di oltre 250 bambini in quasi vent’anni di attività, malgrado una denuncia per possesso di materiale pedopornografico