"In giro c'è un assassino che se la ride"

| Ancora ombre sull'omicidio di Sofya Melnyk, uccisa nel novembre 2017. Il suicidio del compagno, Daniel Pascal Albanese, che l'avrebbe uccisa per gelosia, non convince. Sullo sfondo altri uomini. E un giro di soldi mai chiarito

+ Miei preferiti
Di Alberto C.Ferro

Non è passato molto tempo da quando i giudici di Treviso hanno disposto il dissequestro della villetta di via Jona a Cornuda. Qui, il  26 novembre 2017 venne trovato il corpo senza vita di Pascal Daniel Albanese, un enigmatico ingegnere 50enne di origini italo-francesi. Ma il mistero della morte sua e della compagna, la bella Sofiya Melnyk, 43 anni, ritrovata massacrata a colpi di bastone, in un burrone di Romano d’Ezzelino, per molti è tutt’altro che risolto. Nel senso che la tesi dell’omicidio-suicidio, dove Albanese, in preda alla gelosia abbia ucciso Sofya per poi togliersi la vita, presenta tuttora numerosi punti deboli. La seconda ipotesi è quella di un terzo uomo che avrebbe eliminato la coppia e non per un solo movente, comprendendone uno di natura anche finanziaria, e legato a una serie complessa di ricatti incrociati. 

Sofya Melnick e Daniel Pascal Albanese


Sofiya avrebbe intrattenuto contemporaneamente più relazioni con l'assenso di Albanese. Anche persone facoltose, per lo più rimaste nell’ombra. Gli stessi familiari di Albanese hanno trovato e consegnato alla procura alcuni preziosi documenti che potrebbero dare un nuovo impulso all’inchiesta. Nessuno, nella famiglia di Pascal crede che si sia suicidato.  Sofia Melnyk, 43enne ucraina scomparve nel nulla il 15 novembre 2017. Massacrata e infine gettata nel burrone ancora viva. Dalle indagini degli inquirenti è emerso che teneva sotto controllo sei amanti “pagatori”, che le inviavano soldi sui suoi conti correnti. La complicità con Daniel Pascal Albanese era totale. Lui sapeva e la incoraggiava. Gli scambi di massaggi sulla chat sono di contenuto inequivoco, ance poche pore prima della scomparsa. Solo due giorni prima, Pascal scrive liberamente con lei dei suoi rapporti con gli altri amanti.

C’è l’archeologo con cui stava da otto anni e che le aveva regalato la villetta in cui viveva con l’italo-francese.  Poi il medico, l’ultimo della serie, l’unico che forse avrebbe voluto stabilire una vera relazione con lei. Il movente del delitto, secondo gli investigatori. Ma restano nell’ombra gli altri. “Esiste la concreta possibilità che ci sia in giro un assassino che se la ride“, ha rivelato a Chi l’ha visto? l’avvocato Antonio Petroncini, che tutela gli interessi della famiglia Albanese. Pascal, secondo l’avvocato, non aveva avuto alcun movente per uccidere Sofiya.

Galleria fotografica
"In giro cè un assassino che se la ride" - immagine 1
Cronaca
Lo sfacciato immobiliarista che riciclava denaro sporco
Lo sfacciato immobiliarista che riciclava denaro sporco
Oltre a decine di furti e frodi, Ramon Olorunwa Abbas era un esperto nel “ripulire” grosse somme di denaro frutto di traffici illeciti. Fra le vittime anche un club della Premier League inglese
Il Golden State Killer
si dichiara colpevole
Il Golden State Killer<br>si dichiara colpevole
Ha ammesso stupri e omicidi che per 40 anni hanno tolto il sonno a due contee californiane, in cambio della vita: non salirà sul patibolo, ma sconterà almeno 11 ergastoli dietro le sbarre
Londra: condannato il giovane della Tate Modern
Londra: condannato il giovane della Tate Modern
Il 18enne che un anno fa spinse dal balcone un bimbo di sei anni condannato dalla giustizia inglese per omicidio volontario
Justin Bieber cita due donne che lo accusano di stupro
Justin Bieber cita due donne che lo accusano di stupro
Danielle e Kadi hanno raccontato sui social di essere state violentate in albergo ad un anno di distanza una dall’altra. L’artista canadese nega dicendo di avere le prove che in quei giorni si trovava da altre parti, e parte al contrattacco
Suicida una giovanissima star di «TikTok»
Suicida una giovanissima star di «TikTok»
A 16 anni, Siya Kakkar era seguita da milioni di follower in tutto il mondo. Inspiegabili i motivi del gesto: aveva numerosi progetti futuri
Scarcerata la giovane che ha ucciso il suo violentatore
Scarcerata la giovane che ha ucciso il suo violentatore
Dopo due anni di abusi, nel 2018 Chrystul Kizer aveva ucciso l’uomo che la violentava e vendeva ad altri. Al suo fianco si è schierata un’imponente campagna mediatica e di supporto economico
NY, cameriera 18enne molestata da clienti e proprietari
NY, cameriera 18enne molestata da clienti e proprietari
Brenna Gonzales, cameriera di una celebre steak-house frequentata dal jet-set newyorkese, ha sporto querela per molestie sessuali ripetute
Zanardi stabile ma ancora grave
Zanardi stabile ma ancora grave
I medici non azzardano supposizioni: il quadro generale parla di “danni importanti” che potrebbero avere conseguenze neurologiche e di vista. Nei prossimi giorni la riduzione della sedazione e le prime valutazioni
L’Italia in ansia per Alex Zanardi
L’Italia in ansia per Alex Zanardi
Stabile nella notte ma ancora in condizioni gravissime. Attesa per il prossimo bollettino medico. La procura indaga per ricostruire l’accaduto
Zanardi in coma farmacologico
Zanardi in coma farmacologico
Il campione bolognese ricoverato in terapia intensiva: non è in pericolo di vita, ma il danno neurologico potrebbe essere molto grave