"In giro c'è un assassino che se la ride"

| Ancora ombre sull'omicidio di Sofya Melnyk, uccisa nel novembre 2017. Il suicidio del compagno, Daniel Pascal Albanese, che l'avrebbe uccisa per gelosia, non convince. Sullo sfondo altri uomini. E un giro di soldi mai chiarito

+ Miei preferiti
Di Alberto C.Ferro

Non è passato molto tempo da quando i giudici di Treviso hanno disposto il dissequestro della villetta di via Jona a Cornuda. Qui, il  26 novembre 2017 venne trovato il corpo senza vita di Pascal Daniel Albanese, un enigmatico ingegnere 50enne di origini italo-francesi. Ma il mistero della morte sua e della compagna, la bella Sofiya Melnyk, 43 anni, ritrovata massacrata a colpi di bastone, in un burrone di Romano d’Ezzelino, per molti è tutt’altro che risolto. Nel senso che la tesi dell’omicidio-suicidio, dove Albanese, in preda alla gelosia abbia ucciso Sofya per poi togliersi la vita, presenta tuttora numerosi punti deboli. La seconda ipotesi è quella di un terzo uomo che avrebbe eliminato la coppia e non per un solo movente, comprendendone uno di natura anche finanziaria, e legato a una serie complessa di ricatti incrociati. 

Sofya Melnick e Daniel Pascal Albanese


Sofiya avrebbe intrattenuto contemporaneamente più relazioni con l'assenso di Albanese. Anche persone facoltose, per lo più rimaste nell’ombra. Gli stessi familiari di Albanese hanno trovato e consegnato alla procura alcuni preziosi documenti che potrebbero dare un nuovo impulso all’inchiesta. Nessuno, nella famiglia di Pascal crede che si sia suicidato.  Sofia Melnyk, 43enne ucraina scomparve nel nulla il 15 novembre 2017. Massacrata e infine gettata nel burrone ancora viva. Dalle indagini degli inquirenti è emerso che teneva sotto controllo sei amanti “pagatori”, che le inviavano soldi sui suoi conti correnti. La complicità con Daniel Pascal Albanese era totale. Lui sapeva e la incoraggiava. Gli scambi di massaggi sulla chat sono di contenuto inequivoco, ance poche pore prima della scomparsa. Solo due giorni prima, Pascal scrive liberamente con lei dei suoi rapporti con gli altri amanti.

C’è l’archeologo con cui stava da otto anni e che le aveva regalato la villetta in cui viveva con l’italo-francese.  Poi il medico, l’ultimo della serie, l’unico che forse avrebbe voluto stabilire una vera relazione con lei. Il movente del delitto, secondo gli investigatori. Ma restano nell’ombra gli altri. “Esiste la concreta possibilità che ci sia in giro un assassino che se la ride“, ha rivelato a Chi l’ha visto? l’avvocato Antonio Petroncini, che tutela gli interessi della famiglia Albanese. Pascal, secondo l’avvocato, non aveva avuto alcun movente per uccidere Sofiya.

Galleria fotografica
"In giro cè un assassino che se la ride" - immagine 1
Cronaca
La misteriosa morte dell’ex pornostar Zoe Parker
La misteriosa morte dell’ex pornostar Zoe Parker
Sarebbe morta nel sonno a soli 24 anni: dopo una carriera fulminea nel mondo dell’hard aveva scelto di tornare dalla famiglia in Texas e contava di sposarsi a breve
Notte di sangue a Birmingham
Notte di sangue a Birmingham
Una non meglio precisata “serie di accoltellamenti” che avrebbero coinvolto diverse persone, avvenuti nella zona della movida e del quartiere LGBT. La polizia non si sbilancia sulla matrice dell’episodio
Rock and Virus
Rock and Virus
Il concerto degli “Smash Mount” durante il motoraduno di Sturgis, si sta trasformando in un focolaio che fa il pieno di contagi e vittime. L’ira dei social verso la band, accusata di fomentare la folla urlando che il Covid non esiste
Londra, condannato il killer che nascondeva i corpi di due donne nel congelatore
Londra, condannato il killer che nascondeva i corpi di due donne nel congelatore
I cadaveri di Henriett Szcus e Mihrican Mustafa ritrovati casualmente dalla polizia un anno fa nell’appartamento di Zahid Younis, 36 anni, condannato all’ergastolo
Oslo, 25 intossicati al rave party in una caverna
Oslo, 25 intossicati al rave party in una caverna
L’allarme è scattato dopo i primi svenimenti per la presenza di monossido di carbonio. Nessuna vittima ma tanta paura per circa 200 giovani che avevano scelto una caverna per una notte di eccessi
La killer di una senatrice americana confessa l’omicidio
La killer di una senatrice americana confessa l’omicidio
Rebecca Lynn O’Donnell ha confessato l’omicidio e l’occultamento di cadavere della senatrice dell'Arkansas Linda Collins-Smith, che stava indagando in un giro di pedofilia
Texas, mamma in overdose si chiude in auto con le figlie: muoiono tutte e tre
Texas, mamma in overdose si chiude in auto con le figlie: muoiono tutte e tre
Natalie, Izabel ed Elise Chambers, sono state ritrovate prive di vita in un Suv: Natalie sarebbe morta per overdose, le sue bimbe soffocate dal gran caldo
Una mamma e i suoi due figli trovati in un'auto in un lago
Una mamma e i suoi due figli trovati in un
I corpi di ShaQuia Philpot e i suoi due gemelli, sono stati notati da un pescatore in un lago della Georgia. La polizia indaga per risalire ai motivi di quello che al momento appare come un inspiegabile omicidio-suicidio
Riconosce il suo stupratore nel killer di Maddie
Riconosce il suo stupratore nel killer di Maddie
Una donna vittima di stupro nel 2004 nella stessa zona del Portogallo dove è scomparsa la bimba inglese, ha trovato nel racconto di un’altra violenza commessa da Christian Brueckner molte analogie con la sua, rimasta irrisolta
«Naya è morta per salvare il figlio»
«Naya è morta per salvare il figlio»
Nell’attesa degli esiti dell’autopsia sul corpo rinvenuto nelle acque del lago Piru, lo sceriffo ipotizza quella che ritiene la versione più verosimile. Resta da capire se l'attrice sia stata colta da malore