In mille ai funerali di Gianpiero Mattioda

| Dolore e cordoglio nel Canavese a Torino, da tutto il mondo per tributare l'ultimo saluto nella parrocchia di Cuorgnč all'imprenditore vittima di un incidente stradale

+ Miei preferiti
Oltre mille persone, ieri, nella chiesa parrocchiale di Cuorgnè per i funerali di Gianpiero Mattioda, 55 anni, titolare con le sorelle dell'importante societa' omonima, leader dell'edilizia nel Torinese e in particolare nel Canavese, con un ruolo a livello nazionale. Tanti gli imprenditori, anche dall'estero, per esprimere cordoglio alla sua famiglia, provata e composta durante la messa celebrata dal suo confessore, il sacerdote Renato Casella. Presenti anche i sindaci di Cuorgnè e di Castellamente, epicentro delle attività industriali del gruppo. Anche centinaia di dipendenti, che già avevano affollato il Rosario venerdì sera. La Mattioda, è impegnata in ogni tipo di costruzioni, dalle grandi infrastrutture alle abitazioni, con una rete di partecipazioni in numerose società del settore, dalle autostrade sino alle produzioni di materiale edili. I carabinieri hanno ricostruito l'incidente in cui il manager ha perso la vita: era alla guida di una Mini Countryman e stava rientrando a casa attorno alle 2 di notte. Forse per un colpo di sonno o per una manovra errata, ha perso il controllo dell'auto che è andata a schiantarsi contro il guard-rail, precipitando infine nella scarpata laterale. I soccorsi sono arrivati in pochi minuti, dopo il primo allarme, ma l'imprenditore era morto sul colpo per le ferite riportate nel violento impatto. L'incidente è stato rilevato dai caravibieri id Venaria ma la dinamica non ha bisogno di ulteriori indagini. 

All'inizio degli anni '90 si erano affiancati al padre Enzo, scomparso nel 2010, i tre figli Gianpiero, Patrizia e Manuela, che hanno continuato la tradizione di famiglia, dando all'impresa un ulteriore contributo alla crescita, attraverso" un prezioso contributo tecnologico e una ventata d'idee nuove, senza dimenticare mai "dimenticare le parole del nonno, il commendator Pierino Mattioda: "Noi Mattioda siamo nati per costruire. Non potremmo fare altro che questo lavoro: quando riusciamo ad erigere ponti, abbattere il diaframma di una galleria, ad ultimare le nostre costruzioni, dimentichiamo ogni precedente difficoltà"

Cronaca
L'orribile morte di Stefania, bruciata viva
L
Gli ultimi risultati delle perizie non lasciano dubbi. Stefania Crotti era solo stordita dalle martellate inferte da Chiara Alessandri quando l'assassina le diede fuoco dopo averla irrorata di benzina. Ergastolo alla porte
Hooligans arrestati a Torino
Hooligans arrestati a Torino
In occasione della partita fra Juventus e Ajax, una sessantina di persone sono state denunciate dalla Polizia, e 54 tifosi olandesi allontanati dall’Italia
Pitbull attacca due bambini
Pitbull attacca due bambini
A Limbiate, nel milanese, un pitbull di un anno e mezzo si č avventato contro due cuginetti che giocavano in cortile. A salvarli alcuni condomini che hanno assistito alla scena
Sparatoria nel foggiano
muore un carabiniere
Sparatoria nel foggiano<br>muore un carabiniere
Un uomo avrebbe aperto il fuoco contro la pattuglia durante un normale controllo nella piazza principale di Cagnano Varano. Il vice comandante della stazione č morto in ospedale, la reazione dei vertici dello Stato
Sfruttamento della prostituzione, arrestata Kyra Kole
Sfruttamento della prostituzione, arrestata Kyra Kole
La soubrette, nota per aver partecipato al programma “Ciao Darwin”, sarebbe stata la capofila di un finto centro massaggi in Brianza
Azouz Marzouk: Rosa e Olindo sono innocenti
Azouz Marzouk: Rosa e Olindo sono innocenti
Il padre e marito di due delle vittime della strage di Erba firma un sollecito per la riapertura del processo e assicura di conoscere il nome del vero assassino della sua famiglia
Tenta il suicidio in un centro commerciale
Tenta il suicidio in un centro commerciale
Č accaduto alle Gru di Grugliasco, alle porte di Torino: gli agenti di un istituto di vigilanza sono riusciti a bloccarla prima che si lanciasse nel vuoto
Giovane inglese muore in un gioco erotico
Giovane inglese muore in un gioco erotico
Č quanto dichiara il fidanzato di Anna Florence Reed, una 22enne trovata morta in una vasca da bagno di un hotel sul Lago Maggiore. La polizia perņ non esclude alcuna ipotesi
Le buste che inquietano Torino
Le buste che inquietano Torino
Dopo quella esplosiva alla sindaca Appendino, un esponente della Lega ne riceva una uguale, ma nelle stesse ore arriva una minaccia alla Lavazza, la Vergnano e la Ferrero: pagate o avveleniamo i vostri prodotti
"Ho gettato la testa di Christina nel fiume"
"Ho gettato la testa di Christina nel fiume"
Nel '93, Jason Massey aveva ucciso e smembrato i corpi di due adolescenti. Nel 2001, gią nella camera della morte, aveva rivelato ai familiari dove aveva nascosto i resti