“Indagate, è stata la mafia del calcio”

| Berenice Schkair, modella ed ex fidanzata di Emiliano Sala, non crede all’ipotesi dell’incidente: “Sarò ancora più chiara fra qualche giorno”. Il punto sulle ricerche e le ipotesi di alcuni esperti

+ Miei preferiti
“Voglio svegliarmi e capire che tutto questo è solo un brutto incubo”. Berenice Schkair, 27 anni, modella di “Victoria’s Secret” ed ex fidanzata di Emiliano Sala, tinge di giallo la vicenda del calciatore scomparso sul canale della Manica ormai due giorni fa. La giovane non crede all’ipotesi dell’incidente aereo, chiedendo pubblicamente di indagare sulla “mafia del mondo del calcio”. Insieme ad alcune fotografie che li ritraggono, l’ex fidanzata di Sala ha condiviso altri pensieri su Instagram: “Emi, il mio cuore si è spezzato. Sono distrutta, provo dolore, paura e rabbia per non aver potuto fare nulla. So che sei forte. Ti stiamo aspettando. La cosa che più rimpiango è non averti detto che mi hai fatto sentire bene, come non mi sentivo da tempo. Mi chiedo perché questa sfortuna succeda a un uomo così affascinante, pieno di progetti e abituato a lavorare sodo”. Alla richiesta di commenti del quotidiano argentino “Infobae”, la modella ha risposto: “Per rispetto per la famiglia preferisco aspettare, tra qualche giorno dirò quello che ho da dire”.

La polizia sta seguendo quattro diversi filoni di indagini: l’aereo è riuscito ad atterrare da qualche parte, Emiliano Sala e gli altri occupanti si trovano su una zattera alla deriva nelle acque della Manica, sono stati recuperati da qualche nave o tutti gli occupanti sono morti.

Nelle ultime ore è stato divulgato uno degli ultimi messaggi del calciatore del Cardiff City, in cui raccontava di “Un aereo che cade a pezzi”, raccomandandoli di avvisare i soccorsi se non l’avessero più sentito. Ma dell’italo-argentino Emiliano Sala e del suo pilota David Ibbotson, 60 anni, non c’è più traccia dalle 20:30 di lunedì, quando il “Piper Malibu” è svanito dai radar nei dintorni dell’isola di Alderney.

Scialuppe di salvataggio, elicotteri e persino gente del posto a bordo di barche da pesca hanno perlustrato il tratto di mare senza esiti.

L’Air Accidents Investigation Branch del Regno Unito ha divulgato i dati del velivolo, Piper PA-46-310P Malibu con numero N264DB, noleggiato dal manager calcistico britannico Willie McKay, che vive a Monaco. McKay non è l’agente di Sala, ma ha collaborato a mediare il trasferimento da Nantes a Cardiff. Il presidente della squadra, Mehmet Dalman, ha rivelato che Sala aveva rifiutato un volo commerciale da Parigi scegliendo di prendere un aereo privato. In Argentina, la famiglia di Emiliano, tra cui il padre Horacio e la madre Mercedes, si aggrappa alla speranza di trovarlo vivo, ma a più di 36 ore dalla scomparsa l’eventualità appare sempre più improbabile.

L’ex pilota Alastair Rosenschein ha commentato che l’aereo potrebbe aver avuto problemi con il ghiaccio per l’ondata di freddo artico che sta attraversando l’Europa settentrionale, compresi il Regno Unito e la Francia. “È abbastanza rischioso viaggiare con un solo motore, specialmente in inverno e di notte”. Un altro pilota professionista, David Henderson, nel 2015 aveva denunciato la pericolosità del Piper Malibu, raccontando che preferiva indossare una muta in neoprene e caricare una zattera di salvataggio sul retro per dargli “fra le 6 e le 8 ore di sopravvivenza” nel caso fosse dovuto planare in acqua. 

Berenice Schkair è nata a Tres de Febrero, a poca distanza da Buenos Aires e si ritiene che sia uscita con il calciatore per qualche mese lo scorso anno. Parla correttamente spagnolo, inglese e italiano ed è una modella specializzata nell’intimo.

Galleria fotografica
“Indagate, è stata la mafia del calcio” - immagine 1
“Indagate, è stata la mafia del calcio” - immagine 2
“Indagate, è stata la mafia del calcio” - immagine 3
“Indagate, è stata la mafia del calcio” - immagine 4
“Indagate, è stata la mafia del calcio” - immagine 5
Cronaca
L'orribile morte di Stefania, bruciata viva
L
Gli ultimi risultati delle perizie non lasciano dubbi. Stefania Crotti era solo stordita dalle martellate inferte da Chiara Alessandri quando l'assassina le diede fuoco dopo averla irrorata di benzina. Ergastolo alla porte
Hooligans arrestati a Torino
Hooligans arrestati a Torino
In occasione della partita fra Juventus e Ajax, una sessantina di persone sono state denunciate dalla Polizia, e 54 tifosi olandesi allontanati dall’Italia
Pitbull attacca due bambini
Pitbull attacca due bambini
A Limbiate, nel milanese, un pitbull di un anno e mezzo si è avventato contro due cuginetti che giocavano in cortile. A salvarli alcuni condomini che hanno assistito alla scena
Sparatoria nel foggiano
muore un carabiniere
Sparatoria nel foggiano<br>muore un carabiniere
Un uomo avrebbe aperto il fuoco contro la pattuglia durante un normale controllo nella piazza principale di Cagnano Varano. Il vice comandante della stazione è morto in ospedale, la reazione dei vertici dello Stato
Sfruttamento della prostituzione, arrestata Kyra Kole
Sfruttamento della prostituzione, arrestata Kyra Kole
La soubrette, nota per aver partecipato al programma “Ciao Darwin”, sarebbe stata la capofila di un finto centro massaggi in Brianza
Azouz Marzouk: Rosa e Olindo sono innocenti
Azouz Marzouk: Rosa e Olindo sono innocenti
Il padre e marito di due delle vittime della strage di Erba firma un sollecito per la riapertura del processo e assicura di conoscere il nome del vero assassino della sua famiglia
Tenta il suicidio in un centro commerciale
Tenta il suicidio in un centro commerciale
È accaduto alle Gru di Grugliasco, alle porte di Torino: gli agenti di un istituto di vigilanza sono riusciti a bloccarla prima che si lanciasse nel vuoto
Giovane inglese muore in un gioco erotico
Giovane inglese muore in un gioco erotico
È quanto dichiara il fidanzato di Anna Florence Reed, una 22enne trovata morta in una vasca da bagno di un hotel sul Lago Maggiore. La polizia però non esclude alcuna ipotesi
Le buste che inquietano Torino
Le buste che inquietano Torino
Dopo quella esplosiva alla sindaca Appendino, un esponente della Lega ne riceva una uguale, ma nelle stesse ore arriva una minaccia alla Lavazza, la Vergnano e la Ferrero: pagate o avveleniamo i vostri prodotti
"Ho gettato la testa di Christina nel fiume"
"Ho gettato la testa di Christina nel fiume"
Nel '93, Jason Massey aveva ucciso e smembrato i corpi di due adolescenti. Nel 2001, già nella camera della morte, aveva rivelato ai familiari dove aveva nascosto i resti