JUVENTUS PANICO 1500 FERITI 15 SONO GRAVI, DONNA IN COMA

| DIRETTA TORINO STAR Quando la partita è finita ha ceduto una transenna, fuga di massa e decine di persone calpestate. Falso allarme attentato per l'esplosione di petardi

+ Miei preferiti
Torino chiude la triste parentesi della Champions con una fuga di massa da Piazza San Carlo, forse originata da un falso allarme. Bilanco da brivdii: 1536 feriti, alcuni in modo serio, tra cui un bimbo di 7 anni che però si sta riprendendo. Ancora in rinamazione due donne, una è gravissima. In parte erano stati dirottati in tutti gli ospedali del Torinese. Secondo una ricostruzione degli ultimi minuti, sarebbero esplosi in sequenza alcuni petardi che hanno fatto pensare a un attentato. La gente ha cominciato a correre cercando di allontanarsi dalla piazza e in tanti sono stati travolti. Secondo una prima valutazione, non ci sarebbero feriti in pericolo di vita ma alcuni sono stati ricoverati in diversi ospedali per fratture e lesioni di una certa gravità. Hanno ceduto  le transenne vicino a un parcheggio e ci sono stati nuovi momenti di terrore. Mobilitati il 118 e decine di ambulanze. In tanti hanno lasciato la piazza per poi farsi medicare nei pronto soccorsi degli ospedali più vicino a casa. La situazione ora è sotto controllo e l'allarme, in piazzaSan Carlo e dintorni, è rientrato. Seguiranno altri aggiornamenti. Una ventina di giovani sono stati subito ricoverati d'irgenza e sono ora in camera operatoria, i medici stanno cercando di ridurre le fratture. Per le prognosi definitive ci vorrà ancora un po' di tempo per avere un quadro preciso. Ma secondo alcuni testimoni un numero non chiaro di tifosi sarebbe in gravi condizioni. In piazza San Carlo, ingombra scarpew, panchine distrutte, arredi travolti dalla folla in fuga, sono rimasti solo i vigili urbani e i pliziotti che stanno facendo una prima valutazione dei danni. Un bus scortato dai vigili ha raggiunto l'ospedale di Ciriè sotto un violento temporale con una trentina di feriti a bordo che sono stati subito accompagnato nel pronto soccorso per le prime cure. I carabinieri hanno fermato una decina di persone che si stavano impadronendo di quanto abbandonato nella fuga, scarpe
macchine fotografiche, vestiti, telefoni e anche portafogli e borsette. Due giovani sono stati arrestati,
Andrea T. ha raggiunto il prtonto soccorso dell'ospedale San Luigi accompagnato in auto da due amici.  "Ce ne stavamo andando, non ho fatto in tempo a capire cosa stava succedendo mi sono arrivati addosso centinaia di persone, sono caduto, mi hanno calpestato, ho sentito un dolore fortissimo a una gamba e ora ho paura che sia rotta. Ho visyo tanti ragazzi per terra, alcuni erano feriti alla testa, perdevano sangue". Racconti eguali. C'è solo una visione diversa sull'attimo in cui è dilagato il panico. "Non ho sentito esplosioni - racconta uno degli amici che sono rimasti con lui nel pronto soccorso -  ma solo il boato della fulla che correva verso piazza Castello, in parte sotto i portici. Io sono mi sono riparato dietro una colonna ma è stato veramente pauroso, tutti cercavano di scappare, incuranti degli altri che erano caduti sotto la spinta della folla". I feriti arrivano in piccoli gruppi negli ospedali della cintura, i pronto soccorsi della città sono infatti esauriti, presi d'assalto da decine di persone, per fortuna quasi tutte con ferite e contusioni lievi. Medici e infermieri sono stati mobilitati e costretti a rientrare per facilitare le operazioni di soccorso. "Sul selciato c'era pieno di bottiglie e sangue dappertutto. Ho visto ragazze con delle profonde ferite alle gambe in stato di choc - racconta una donna ai medici di Ciriè -  tutto è successo per un boato, c'era una calca spaventosa, tutti scappavano urlando, poi le sirene. Una serata da incubo".
Cronaca
In salvo gli alpinisti italiani in Pakistan
In salvo gli alpinisti italiani in Pakistan
Gli elicotteri militari sono riusciti a raggiungere il gruppo di italiani, bloccati da una valanga a 5mila metri
Volo MH370, il pilota kamikaze aveva pianificato il suicidio
Volo MH370, il pilota kamikaze aveva pianificato il suicidio
Ai comandi un uomo depresso che aveva deciso di suicidarsi precipitando nell'Oceano. Nel 2014 morirono in 239, partiti da Kuala Lumpur a Pechino. L'Fbi ha ritrovato il simulatore nella sua villa, aveva tracciato il percorso
Colpita al volto da un cavallo: grave una ragazzina
Colpita al volto da un cavallo: grave una ragazzina
È successo a Orbassano, nel torinese: l’incidente dopo che la giovane è stata disarcionata. Portata al CTO dall’elisoccorso, sarebbe in gravi condizioni
"Amanda, per favore chiudi il becco"
"Amanda, per favore chiudi il becco"
Il più famoso giornalista tv della Bbc, Piers Morgan, attacca Amanda Knox dopo il suo viaggio in Italia. "Se potessi intervistarla le chiederei, perché hai mentito?" Lei: "Fa così perché ho rifiutato il suo invito in tv"
Milf disperata: 'Ridatemi il mio toy-boy'
Milf disperata:
Una 45enne inglese conosce algerino 30enne in chat, lo sposa nel 2017 ma a lui viene rifiutato il visto d'ingresso in UK. "Non voglio trasferirmi in Algeria, sono sola e depressa". Un giudice non crede alla loro relazione
Cieco gli sfiora l'auto, scende e lo picchia
Cieco gli sfiora l
Incredibile episodio di violenza stradale a Parigi. L'autista di una Audi aggredisce il cieco e il pedone che lo aiutava perché il suo bastone gli ha sfiorato la fiancata dell'auto
Difendeva i profughi, ucciso da neo-nazista
Difendeva i profughi, ucciso da neo-nazista
Una traccia di DNA incastra un noto esponente dell'estrema destra: Walter Lubcke, 65 anni, dei cristiano-democratici, viveva da anni minacciato dai neo-nazisti. Aveva gestito i centri di accoglienza per i migranti
"Nella mia fabbrica scopo quanto mi pare"
"Nella mia fabbrica scopo quanto mi pare"
Si ribella noto artigiano inglese a cui gli ispettori vogliono proibire di usare le scope per togliere la polvere definita "pericolose per la salute". "Mi dispiace, lo faccio da 40 anni e continuo". Tra i suoi clienti May, Ronaldo e Adele
La pedofila non si pente: 'Tutti commettono errori'
La pedofila non si pente:
L'ex assistente sociale Vanessa George, in carcere da 9 anni per avere abusato e fotografato 64 minori, vuole la libertà sulla parola. Si lamenta: "Se mi scarcerano nessuno mi aiuterà"
Arrestati i truffatori di George Clooney
Arrestati i truffatori di George Clooney
La coppia di italiani bloccata dalla polizia thailandese, che insieme alle forze dell’ordine italiane era da tempo sulle tracce dei due. Anni fa avevano creato una linea di abbigliamento a nome dell’attore americano