JUVENTUS PANICO 1500 FERITI 15 SONO GRAVI, DONNA IN COMA

| DIRETTA TORINO STAR Quando la partita è finita ha ceduto una transenna, fuga di massa e decine di persone calpestate. Falso allarme attentato per l'esplosione di petardi

+ Miei preferiti
Torino chiude la triste parentesi della Champions con una fuga di massa da Piazza San Carlo, forse originata da un falso allarme. Bilanco da brivdii: 1536 feriti, alcuni in modo serio, tra cui un bimbo di 7 anni che però si sta riprendendo. Ancora in rinamazione due donne, una è gravissima. In parte erano stati dirottati in tutti gli ospedali del Torinese. Secondo una ricostruzione degli ultimi minuti, sarebbero esplosi in sequenza alcuni petardi che hanno fatto pensare a un attentato. La gente ha cominciato a correre cercando di allontanarsi dalla piazza e in tanti sono stati travolti. Secondo una prima valutazione, non ci sarebbero feriti in pericolo di vita ma alcuni sono stati ricoverati in diversi ospedali per fratture e lesioni di una certa gravità. Hanno ceduto  le transenne vicino a un parcheggio e ci sono stati nuovi momenti di terrore. Mobilitati il 118 e decine di ambulanze. In tanti hanno lasciato la piazza per poi farsi medicare nei pronto soccorsi degli ospedali più vicino a casa. La situazione ora è sotto controllo e l'allarme, in piazzaSan Carlo e dintorni, è rientrato. Seguiranno altri aggiornamenti. Una ventina di giovani sono stati subito ricoverati d'irgenza e sono ora in camera operatoria, i medici stanno cercando di ridurre le fratture. Per le prognosi definitive ci vorrà ancora un po' di tempo per avere un quadro preciso. Ma secondo alcuni testimoni un numero non chiaro di tifosi sarebbe in gravi condizioni. In piazza San Carlo, ingombra scarpew, panchine distrutte, arredi travolti dalla folla in fuga, sono rimasti solo i vigili urbani e i pliziotti che stanno facendo una prima valutazione dei danni. Un bus scortato dai vigili ha raggiunto l'ospedale di Ciriè sotto un violento temporale con una trentina di feriti a bordo che sono stati subito accompagnato nel pronto soccorso per le prime cure. I carabinieri hanno fermato una decina di persone che si stavano impadronendo di quanto abbandonato nella fuga, scarpe
macchine fotografiche, vestiti, telefoni e anche portafogli e borsette. Due giovani sono stati arrestati,
Andrea T. ha raggiunto il prtonto soccorso dell'ospedale San Luigi accompagnato in auto da due amici.  "Ce ne stavamo andando, non ho fatto in tempo a capire cosa stava succedendo mi sono arrivati addosso centinaia di persone, sono caduto, mi hanno calpestato, ho sentito un dolore fortissimo a una gamba e ora ho paura che sia rotta. Ho visyo tanti ragazzi per terra, alcuni erano feriti alla testa, perdevano sangue". Racconti eguali. C'è solo una visione diversa sull'attimo in cui è dilagato il panico. "Non ho sentito esplosioni - racconta uno degli amici che sono rimasti con lui nel pronto soccorso -  ma solo il boato della fulla che correva verso piazza Castello, in parte sotto i portici. Io sono mi sono riparato dietro una colonna ma è stato veramente pauroso, tutti cercavano di scappare, incuranti degli altri che erano caduti sotto la spinta della folla". I feriti arrivano in piccoli gruppi negli ospedali della cintura, i pronto soccorsi della città sono infatti esauriti, presi d'assalto da decine di persone, per fortuna quasi tutte con ferite e contusioni lievi. Medici e infermieri sono stati mobilitati e costretti a rientrare per facilitare le operazioni di soccorso. "Sul selciato c'era pieno di bottiglie e sangue dappertutto. Ho visto ragazze con delle profonde ferite alle gambe in stato di choc - racconta una donna ai medici di Ciriè -  tutto è successo per un boato, c'era una calca spaventosa, tutti scappavano urlando, poi le sirene. Una serata da incubo".
Cronaca
Hackerate le email di Ghislaine Maxwell
Hackerate le email di Ghislaine Maxwell
Il timore è che numerose email scambiate fra la reclutatrice di minorenni per conto di Jeffrey Epstein e personaggi in vista siano resi noti dai media, scatenando un vero cataclisma di proporzioni mondiali
L’incredibile caso dei pedofili di Rotherham
L’incredibile caso dei pedofili di Rotherham
Per decenni, gang di pakistani hanno sequestrato e violentato minorenni, ma la polizia non è mai intervenuta per evitare tensioni razziali. È l’allucinante conclusione di un’inchiesta conclusa in questi giorni
UK: picchiata perché lesbica
UK: picchiata perché lesbica
Dopo la quinta aggressione, una ventenne inglese ha deciso di divulgare le foto delle sue ferite: “Ormai ho paura di uscire di casa, ma voglio che la gente sappia”
Dublino: ucciso e decapitato nella guerra fra gang
Dublino: ucciso e decapitato nella guerra fra gang
I resti di Keane Mulready-Woods, 17 anni, sono stati trovati a km di distanza all’interno di una borsa e di un’auto data alle fiamme. La polizia sulle tracce del probabile assassino, un 35enne considerato un potenziale serial killer
Sicilia, il mistero dei sub restituiti dal mare
Sicilia, il mistero dei sub restituiti dal mare
Un terzo corpo è riemerso ieri a Termini Imerese: sul mistero indagano cinque procure, e al momento non si esclude alcuna pista. L’incidente durante una battuta di pesca o durante la consegna di una partita di droga
L’ex parroco confessa: “Molestavo 4 o 5 bimbi ogni settimana”
L’ex parroco confessa: “Molestavo 4 o 5 bimbi ogni settimana”
Bernard Preynat, ex parroco della chiesa di Sainte-Foy-Les Lyon, ammette le sue responsabilità alle prime battute del processo: “Non mi rendevo conto di fare del male, provavo piacere”
I nuovi misteri del furto del secolo
I nuovi misteri del furto del secolo
Due episodi si aggiungono al clamoroso furto di gioielli dello scorso novembre al castello di Dresda. Qualcuno avrebbe offerto due dei preziosi ad una società, chiedendo anche di indagare sulle misure di sicurezza del museo
Modella inglese muore precipitando da una scogliera
Modella inglese muore precipitando da una scogliera
Madalyn Davis, che da poche settimane si era trasferita in Australia, è caduta da una pericolosa scogliera nella costa di Sydney
Bimbo di 10 anni trovato morto nel carrello di un aereo
Bimbo di 10 anni trovato morto nel carrello di un aereo
Il piccolo sarebbe riuscito a intrufolarsi nel vano del carrello di un aereo diretto a Parigi superando la sorveglianza di un aeroporto della Costa d’Avorio. Le basse temperature non gli hanno lasciato scampo
Ergastolo allo stupratore seriale di Manchester
Ergastolo allo stupratore seriale di Manchester
In 12 anni avrebbe abusato di centinaia di giovani eterosessuali di cui conquistava la fiducia, per poi violentarli nel suo appartamento dopo averli drogati. È stato condannato per 159 capi d’accusa, con 136 stupri