Killer padre e figlio, movente una truffa

| Arrestati dai carabinieri. Canavese: colpito a morte da un colpo di pistola all'addome ma il bersaglio era il proprietario della casa, ferito anche un carabiniere

+ Miei preferiti
Antonio e Matteo De Meo, padre e figlio di 46 e 25 anni, di Cossano Canavese, sono stati arrestati dai carabinieri per l'agguato mortale in frazione San Giorgio a Montalenghe. Gabriele Raimondi, 47enne di etnia sinti residente a San Giusto Canavese è morto in ospedale ferito all'addome da un proiettile. Prima, avevano esploso 12 colpi sempre vicino alla villa davanti a cui è avvenuto l'omicidio, di cui erano rimaste danneggiate quattro finestre. I carabinieri erano stati avvisati dai vicini di casa ma non dal proprietario della villetta, assenti al momento della sparatoria. Avevano segnalato la presenza di un furgone rosso con due a bordo che parlavano con un forte accento pugliese. I proprietari della villa erano però fuori casa. Un episodio analogo era stato segnalato anche a Cossano Canavese. Li hanno presi domenica, il padre in casa, il figlio in una carrozzeria alle 6.30, dove aveva cercato di nascondere il furgone. Il movente è semplice, al centro un piccolo appalto edile, conteso tra i De Meo e un impresario di origine Sinti. Tre giorni fa ignoti avevano esploso 12 colpi di pistola nella notte contro la casa dell'uomo d origini Sinti. Giovanni Rinaldi, 47 anni, che aveva un legame di parentela con il proprietario, era stato colpito all'addome da un proiettile, trasportato già in coma all'ospedale e morto poi nella notte senza riprendere conoscenza. Era rimasto ferito anche un carabiniere in modo lieve da un proiettile che gli ha sfiorato un gomito. Indaga il Nucleo Operativo della compagnia di Ivrea, che, assieme a un collega, stava appunto facendo un sopralluogo per ricostruire il primo episodio. L'uomo che era con i carabinieri è stato ucciso per sbaglio, il bersaglio vero il propierietario, a lungo interrogato. Indaga il reparto investigativo della compagnia di Ivrea, coordinato dalla procura.
Cronaca
Il Regno Unito commosso per la storia di Chloe e Adam
Il Regno Unito commosso per la storia di Chloe e Adam
Erano fidanzati da meno di un anno: lei si è uccisa impiccandosi senza lasciare un biglietto che spiegasse il gesto. Sei giorni dopo lui l’ha seguita gettandosi sotto un treno
Arrestato il mandante dell’omicidio
di Daphne Caruana Galizia
Arrestato il mandante dell’omicidio<br>di Daphne Caruana Galizia
Si tratta di Yorgen Fenech, spregiudicato proprietario di casinò e a capo di una cordata che si è aggiudicata un appalto miliardario, ma soprattutto collettore di tangenti che spartiva con alcuni ministri maltesi
Francia: il più grande caso di pedofilia
Francia: il più grande caso di pedofilia
Joël Le Scouarnec, chirurgo pediatrico, avrebbe abusato di oltre 250 bambini in quasi vent’anni di attività, malgrado una denuncia per possesso di materiale pedopornografico
Arrestato il fondatore del Cirque du Soleil
Arrestato il fondatore del Cirque du Soleil
Guy Laliberté sarebbe trattenuto dalla polizia a Tahiti: nel suo atollo privato è stata rinvenuta una grande piantagione di cannabis. La vita esagerata di un eccentrico ex artista di strada diventato miliardario
Francia, 800 kg di cocaina riconsegnati dal mare
Francia, 800 kg di cocaina riconsegnati dal mare
Dal 18 ottobre scorso, su un lungo tratto della costa atlantica francese si susseguono i ritrovamenti di panetti di cocaina purissima. L’inchiesta della procura per adesso si limita a supposizioni
Lo scontro di due aerei militari causato da un selfie
Lo scontro di due aerei militari causato da un selfie
È accaduto nel dicembre dello scorso anno al largo delle coste giapponesi: l’inchiesta ha accertato che un pilota si stava scattando dei selfie, mentre l’altro leggeva un libro
Trovato morto il fondatore dei White Helmets
Trovato morto il fondatore dei White Helmets
Ex agente segreto britannico, Jack Le Mesurier aveva creato una ong che agisce nei teatri di guerra siriani. Pochi giorni fa la Russia l’aveva accusato di terrorismo
Nuovi guai per Roman Polanski
Nuovi guai per Roman Polanski
Nel 1975, la giovane Valentine Monnier fu violentata senza pietà dal regista in uno chalet di Gstaad: 44 anni ha raccontato tutto, spinta proprio dall’ultimo film di Polanski
La coppia diabolica che sognava sesso e sangue
La coppia diabolica che sognava sesso e sangue
Paul e Angela, due amanti inglesi, hanno eliminato il ricco marito di lei per poter vivere insieme. A loro carico una serie di messaggi agghiaccianti in cui sognavano di fare sesso nel sangue del marito
Germania, finta dottoressa arrestata per quattro morti
Germania, finta dottoressa arrestata per quattro morti
Ha lavorato per quattro anni in ospedale, dove aveva presentato una documentazione falsa: è accusata di quattro decessi e otto persone ferite in modo grave