"L'ho fatta a pezzi ma non uccisa"

| Oggi a Macerata la sentenza per Innocent Oseghale, 32 anni, accusato di avere ucciso Pamela, 18 anni, e poi di averne sezionato il cadavere. Il pm ha chiesto l'ergastolo: "Per lui solo uno strumento di piacere"

+ Miei preferiti

MARIA LOPEZ

Innocent Oseghale ammette: “Ho fatto a pezzi il corpo di Pamela ma non l’ho uccisa e non l’ho violentata”. Secondo la difesa il rapporto sessuale sarebbe stato consensuale e la morte della ragazza sarebbe avvenuta per overdose, ma a quel punto l'imputato avrebbe perso la testa e, preso dal panico, avrebbe fatto a pezzi i resti della 18enne. I legali di Oseghale hanno chiesto di assolverlo dalla violenza sessuale e dall'omicidio e di condannarlo al minimo della pena per vilipendio di cadavere. Il pm ha chiesto l’ergastolo, oggi la sentenza. La mamma, con i suoi legali e alcuni familiari, è arrivata davanti al Palazzo di giustizia dove, sul muro lungo la strada adiacente, sono stati affissi due manifesti con scritto "Pamela C'è" e "Verità e giustizia per Pamela" sottolineati in tricolore. Ha urlato: "Giustizia per Pamela”. Le repliche della procura, le parti civili e infine della difesa. Il presidente della Corte aveva già fatto sapere che se le repliche si concluderanno entro le 11, ci saranno i tempi per dare inizio alla camera di consiglio ed emettere la sentenza altrimenti sarà necessario convocare un'altra udienza la settimana prossima.

Il procuratore Giovanni Giorgio ha chiesto per Oseghale la condanna all'ergastolo con isolamento diurno di 18 mesi senza attenuanti: secondo l'accusa, il nigeriano ha violentato la ragazza approfittando delle sue condizioni di inferiorità, "uno strumento per soddisfare la sua cupidigia sessuale" e, probabilmente di fronte alla reazione della vittima che voleva andarsene, l'ha accoltellata con due fendenti al fegato e poi “ridotta a pezzi per disfarsi del cadavere”, infine diviso in due trolley abbandonati in aperta campagna. I presunti complici di Oseghale sono stati intanto prosciolti, mentre le indagini sul ruolo ruolo non sono ancora di fatto concluse. Ci sono ancora alcuni aspetti da chiarire. Pamela era stata affidata a una comunità di recupero di Macerata per i suoi problemi di droga. Una mattina di fine gennaio si era allontanata e aveva raggiunto il centro id Macerata, dopo essere stata “avvicinata” da due uomini. Poi l’incontro con Oseghale, un piccolo spacciatore, lei voleva eroina e lui l’aveva portata nel suo appartamento. Uccisa perché rifiutava le sue avances, con l’idea di “venderla” anche ad altri due spacciatori. Poi le coltellate. La percentuale di droga nel suo corpo non sembrava compatibile con un’overdose. Da qui la convinzione degli inquirenti che Pamela sia stata invece brutalmente uccisa. Oseghale si comportò in modo lucido: con la candeggina aveva dilavato il corpo per eliminare tracce del suo Dna, l’unico trovato su quei poveri resti, sezionati con maestria. 

Cronaca
Ricompare dopo un anno una modella svanita nel nulla
Ricompare dopo un anno una modella svanita nel nulla
Eloisa Pinto Fontes, 26 anni, era scomparsa senza lasciare traccia un anno fa a New York. È stata ritrovata in una favela di Rio mentre vagava in stato confusionale
La misteriosa morte dell’ex pornostar Zoe Parker
La misteriosa morte dell’ex pornostar Zoe Parker
Sarebbe morta nel sonno a soli 24 anni: dopo una carriera fulminea nel mondo dell’hard aveva scelto di tornare dalla famiglia in Texas e contava di sposarsi a breve
Notte di sangue a Birmingham
Notte di sangue a Birmingham
Una non meglio precisata “serie di accoltellamenti” che avrebbero coinvolto diverse persone, avvenuti nella zona della movida e del quartiere LGBT. La polizia non si sbilancia sulla matrice dell’episodio
Rock and Virus
Rock and Virus
Il concerto degli “Smash Mount” durante il motoraduno di Sturgis, si sta trasformando in un focolaio che fa il pieno di contagi e vittime. L’ira dei social verso la band, accusata di fomentare la folla urlando che il Covid non esiste
Londra, condannato il killer che nascondeva i corpi di due donne nel congelatore
Londra, condannato il killer che nascondeva i corpi di due donne nel congelatore
I cadaveri di Henriett Szcus e Mihrican Mustafa ritrovati casualmente dalla polizia un anno fa nell’appartamento di Zahid Younis, 36 anni, condannato all’ergastolo
Oslo, 25 intossicati al rave party in una caverna
Oslo, 25 intossicati al rave party in una caverna
L’allarme è scattato dopo i primi svenimenti per la presenza di monossido di carbonio. Nessuna vittima ma tanta paura per circa 200 giovani che avevano scelto una caverna per una notte di eccessi
La killer di una senatrice americana confessa l’omicidio
La killer di una senatrice americana confessa l’omicidio
Rebecca Lynn O’Donnell ha confessato l’omicidio e l’occultamento di cadavere della senatrice dell'Arkansas Linda Collins-Smith, che stava indagando in un giro di pedofilia
Texas, mamma in overdose si chiude in auto con le figlie: muoiono tutte e tre
Texas, mamma in overdose si chiude in auto con le figlie: muoiono tutte e tre
Natalie, Izabel ed Elise Chambers, sono state ritrovate prive di vita in un Suv: Natalie sarebbe morta per overdose, le sue bimbe soffocate dal gran caldo
Una mamma e i suoi due figli trovati in un'auto in un lago
Una mamma e i suoi due figli trovati in un
I corpi di ShaQuia Philpot e i suoi due gemelli, sono stati notati da un pescatore in un lago della Georgia. La polizia indaga per risalire ai motivi di quello che al momento appare come un inspiegabile omicidio-suicidio
Riconosce il suo stupratore nel killer di Maddie
Riconosce il suo stupratore nel killer di Maddie
Una donna vittima di stupro nel 2004 nella stessa zona del Portogallo dove è scomparsa la bimba inglese, ha trovato nel racconto di un’altra violenza commessa da Christian Brueckner molte analogie con la sua, rimasta irrisolta