La compagna Rita manager Aslera la fidanzata del Br Walter Alasia

| La singolare storia di Ivana Cucco, ex fidanzata di uno dei più sanguinari brigatisti rossi, ora dirigente a Novara

+ Miei preferiti
Dormano pure in pace le 86 vittime delle Brigate Rosse. Tanto in Italia il ricordo è una seccatura, la memoria retorica, il pentimento un'utopia, il castigo una breve parentesi da dimenticare in fretta. E tacciano le loro famiglie, quando emerge, per esempio, il caso di Ivana Cucco. Oggi ha 60 anni. Negli Anni di Piombo era la fidanzata del brigatista rosso Walter "Luca" Alasia, e  aveva un nome di battaglia: "Rita". Partiamo dalla fine: "Dopo quarant'anni - ha detto seccata - e pagato il mio debito con la giustizia ho diritto a essere lasciata in pace". Così dopo avere vinto il concorso come responsabile del Servizio di prevenzione e sicurezza degli ambienti di lavoro dell'Asl di Novara. Ora ha persino la qualifica di ufficiale di polizia giudiziaria, proprio come i poliziotti uccisi dai suoi ex complici. 

L'ex guerrigliera Rita, ora fervida appassionata di maratona, vedi le foto sul profilo di Fb, era stata arrestata due volte, il 15 dicembre 1976, quando il suo fidanzato uccise i poliziotti della Digos che stavano (finalmente) per arrestarlo nella casa di via Leopardi 161 a Sesto. Erano il maresciallo Sergio Bazzega e il vicequestore Vittorio Padovani, e morirono all'alba del 15 dicembre del 1976 durante un conflitto a fuoco nell'appartamento dove il brigatista rosso, 20 anni, abitava con i genitori e il fratello Oscar. Infine il 26 febbraio 1982, dopo che i primi pentiti delle Br Antonio Savasta, Maurizio Peci, Daniele Bonato l'avevano tradita, rivelando il suo ruolo nella colonna "Walter Alasia" e quello in una rapina delle BR al circolo culturale di Democrazia Nuova, il 1 dicembre 1976. Subito scarcerata e prosciolta dall'accusa di far parte di una delle più sanguinarie cellule della Br, fu invece condannata a quattro anni per la rapina e la banda armata. Il suo pm, guarda caso, si chiamava Emilio Alessandrini, poi assassinato dai killer di Prima Linea, guidati da Marco Donat Cattin, figlio di un potente ministro dc. Alessandrini aveva chiesto per lei dodici anni di carcere. Sentenza confermata in Cassazione, mentre Ivana Cucco era già tornata in libertà; faceva l'infermiera e intanto studiava Medicina con successo. Quindi il normale iter di un laureato con il diritto a chiedere la riabilitazione per buona condotta. Non erano ancora passati dieci anni e ci fu la riabilitazione. lI 30 settembre 1989 era già assistente medico. Gli esposti dell'Associazione delle Vittime del terrorismo, a proposito della sua assunzione, finirono nell'oblio, come moltissime altre volte del resto. 
A Ivana Cucco, l'ex Rita, furono sommessamente ricordate le vittime delle Brigate Rosse della colonna dedicata al fu fidanzato: intanto quello che sarebbe stato un suo collega, il medico Luigi Marangoni, assassinato nel 1981; Renato Briano, capo del personale della Ercole Marelli Spa, ucciso nel 1980. Infine Michele Tatulli, Antonio Cestari e Rocco Santoro, tre poliziotti assassinati solo per dare un "segnale" al generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, appena nominato responsabile dell'antiterrorismo. L'ex Rita ha vinto un concorso che vale 106.269 euro lordi annui, premi esclusi. "Spero se li goda - commenta acre il familiare di una delle vittime della colonna Walter Alasia - e sino all'ultimo cent".

 
Cronaca
Il Golden State Killer
si dichiara colpevole
Il Golden State Killer<br>si dichiara colpevole
Ha ammesso stupri e omicidi che per 40 anni hanno tolto il sonno a due contee californiane, in cambio della vita: non salirà sul patibolo, ma sconterà almeno 11 ergastoli dietro le sbarre
Londra: condannato il giovane della Tate Modern
Londra: condannato il giovane della Tate Modern
Il 18enne che un anno fa spinse dal balcone un bimbo di sei anni condannato dalla giustizia inglese per omicidio volontario
Justin Bieber cita due donne che lo accusano di stupro
Justin Bieber cita due donne che lo accusano di stupro
Danielle e Kadi hanno raccontato sui social di essere state violentate in albergo ad un anno di distanza una dall’altra. L’artista canadese nega dicendo di avere le prove che in quei giorni si trovava da altre parti, e parte al contrattacco
Suicida una giovanissima star di «TikTok»
Suicida una giovanissima star di «TikTok»
A 16 anni, Siya Kakkar era seguita da milioni di follower in tutto il mondo. Inspiegabili i motivi del gesto: aveva numerosi progetti futuri
Scarcerata la giovane che ha ucciso il suo violentatore
Scarcerata la giovane che ha ucciso il suo violentatore
Dopo due anni di abusi, nel 2018 Chrystul Kizer aveva ucciso l’uomo che la violentava e vendeva ad altri. Al suo fianco si è schierata un’imponente campagna mediatica e di supporto economico
NY, cameriera 18enne molestata da clienti e proprietari
NY, cameriera 18enne molestata da clienti e proprietari
Brenna Gonzales, cameriera di una celebre steak-house frequentata dal jet-set newyorkese, ha sporto querela per molestie sessuali ripetute
Zanardi stabile ma ancora grave
Zanardi stabile ma ancora grave
I medici non azzardano supposizioni: il quadro generale parla di “danni importanti” che potrebbero avere conseguenze neurologiche e di vista. Nei prossimi giorni la riduzione della sedazione e le prime valutazioni
L’Italia in ansia per Alex Zanardi
L’Italia in ansia per Alex Zanardi
Stabile nella notte ma ancora in condizioni gravissime. Attesa per il prossimo bollettino medico. La procura indaga per ricostruire l’accaduto
Zanardi in coma farmacologico
Zanardi in coma farmacologico
Il campione bolognese ricoverato in terapia intensiva: non è in pericolo di vita, ma il danno neurologico potrebbe essere molto grave
Mistero sulla morte di una pool dancer inglese
Mistero sulla morte di una pool dancer inglese
Jess Leanne Norris, 27 anni, star della pool dance, è stata trovata senza vita nel suo appartamento. Pochi giorni prima l’ultimo post in cui parlava di depressione per la solitudine del lockdown