La fuga di Carlos

| Ghosn, l’ex Ceo di Renault-Nissan agli arresti domiciliari in Giappone, è fuggito in Libano con un volo privato. Una vicenda non ancora del tutto chiara

+ Miei preferiti
Nessuno, a dire il vero, parla ancora in modo ufficiale di “fuga”, ma quella di Carlo Ghosn, l’ex Ceo del gruppo “Renault-Nissan”, ha tutta l’aria di esserlo. Detenuto agli arresti domiciliari in Giappone dal 25 aprile scorso, era in attesa di processo per appropriazione indebita finanziaria, previsto per il 2020, ma in un modo non ancora chiaro e rocambolesco, è riuscito a eludere la sorveglianza e volare in Libano. Dopo aver ricordato le innumerevoli richieste di libertà su cauzione negate una dopo l’altra, i legali annunciano l’intenzione di Ghosn di spiegare in una conferenza stampa ogni dettaglio del suo allontanamento, che non è da intendere come di un tentativo di sfuggire alla giustizia nipponica ma di evitare “un’ingiustizia e una persecuzione politica”.

“Ora sono in Libano e non sarò più ostaggio di un sistema giudiziario truccato in cui si presume la colpa, la discriminazione è dilagante e la negazione dei diritti umani è costante, in flagrante disprezzo degli obblighi legali ai sensi del diritto e dei trattati internazionali”, ha commentato Ghosn in una breve nota.

L’arrivo dell’ex potente amministratore delegato su un volo privato è stata confermata dalle autorità libanesi e riportata dai media francesi: il Giappone ha invece aperto un’indagine.

È l’ultimo atto dell’esistenza ai limiti della leggenda dello spregiudicato imprenditore brasiliano Carlo Ghosn, 64 anni, autore di una vita disseminata da episodi che sembrano usciti da un romanzo o un film di Hollywood. È il caso del suo fiabesco matrimonio, celebrato nel 2016 affittando per intero la reggia di Versailles, così come i suoi compleanni, sontuosi eventi accompagnati da chef stellati, fuochi d’artificio, lussi di ogni tipo e una sola richiesta agli invitati: “discrezione”. Appuntamenti che finivano per intero nell’elenco delle fatture da pagare per “Renault-Nissan”, così come le diverse residenze in ogni angolo del mondo, una più lussuosa dell’altra, gli yacht e i sospetti movimenti di denaro in abbondanza sul suo conto come su quello della sorella.

Cronaca
Il blitz della cattura di Ghislaine Maxwell
Il blitz della cattura di Ghislaine Maxwell
L’FBI ha confermato che era sulle tracce della complice di Epstein da un anno: era stata individuata due volte, ed è sempre riuscita a sfuggire. Ora inizia la battaglia del suo agguerrito team legale
Lo sfacciato immobiliarista che riciclava denaro sporco
Lo sfacciato immobiliarista che riciclava denaro sporco
Oltre a decine di furti e frodi, Ramon Olorunwa Abbas era un esperto nel “ripulire” grosse somme di denaro frutto di traffici illeciti. Fra le vittime anche un club della Premier League inglese
Il Golden State Killer
si dichiara colpevole
Il Golden State Killer<br>si dichiara colpevole
Ha ammesso stupri e omicidi che per 40 anni hanno tolto il sonno a due contee californiane, in cambio della vita: non salirà sul patibolo, ma sconterà almeno 11 ergastoli dietro le sbarre
Londra: condannato il giovane della Tate Modern
Londra: condannato il giovane della Tate Modern
Il 18enne che un anno fa spinse dal balcone un bimbo di sei anni condannato dalla giustizia inglese per omicidio volontario
Justin Bieber cita due donne che lo accusano di stupro
Justin Bieber cita due donne che lo accusano di stupro
Danielle e Kadi hanno raccontato sui social di essere state violentate in albergo ad un anno di distanza una dall’altra. L’artista canadese nega dicendo di avere le prove che in quei giorni si trovava da altre parti, e parte al contrattacco
Suicida una giovanissima star di «TikTok»
Suicida una giovanissima star di «TikTok»
A 16 anni, Siya Kakkar era seguita da milioni di follower in tutto il mondo. Inspiegabili i motivi del gesto: aveva numerosi progetti futuri
Scarcerata la giovane che ha ucciso il suo violentatore
Scarcerata la giovane che ha ucciso il suo violentatore
Dopo due anni di abusi, nel 2018 Chrystul Kizer aveva ucciso l’uomo che la violentava e vendeva ad altri. Al suo fianco si è schierata un’imponente campagna mediatica e di supporto economico
NY, cameriera 18enne molestata da clienti e proprietari
NY, cameriera 18enne molestata da clienti e proprietari
Brenna Gonzales, cameriera di una celebre steak-house frequentata dal jet-set newyorkese, ha sporto querela per molestie sessuali ripetute
Zanardi stabile ma ancora grave
Zanardi stabile ma ancora grave
I medici non azzardano supposizioni: il quadro generale parla di “danni importanti” che potrebbero avere conseguenze neurologiche e di vista. Nei prossimi giorni la riduzione della sedazione e le prime valutazioni
L’Italia in ansia per Alex Zanardi
L’Italia in ansia per Alex Zanardi
Stabile nella notte ma ancora in condizioni gravissime. Attesa per il prossimo bollettino medico. La procura indaga per ricostruire l’accaduto