L'insaziabile maledizione dei Savoldi

| Figlio, padre e nonno morti suicidi senza mai spiegare il perché del loro gesto. Una grande famiglia patriarcale, rispettata ed amata. L'ultimo, Samuele, si era sposato ad aprile. Si è impiccato nella cella frigo della macelleria

+ Miei preferiti
Di Alberto C.Ferro

Nonno, padre e figlio suicidi all'improvviso, senza mai rivelare a nessuno il proprio stato depressivo o mostrare agli altri le proprie tristezze. L’ultimo dell'incredibile vicenda dei Salvoldi è Samuele, 27 anni: a precederlo suo papà Sergio, che 14 anni fa si è ucciso annegandosi in un canale. E anche suo nonno Giacinto, ben 63 anni fa, si era gettato sotto un treno, senza lasciare un messaggio e spiegare le ragioni di un gesto estremo e definitivo. Giacinto, contadino, nel 1956 si era gettato sotto un treno tornando a casa a piedi da una visita medica. Forse gli avevano detto che aveva un male incurabile, ma nessuno lo ha mai accertato.

Samuele si era sposato lo scorso 16 aprile. Restano le foto, i video, i sorrisi e gli abbracci di una giornata di festa condivisa con amici e familiari. Mercoledì scorso era appena tornato dal viaggio di nozze, rinviato ad agosto per gli impegni di lavoro: lunedì si è impiccato nella cella frigo della macelleria di famiglia. ANcora una volta senza alcuna spiegazione, come il padre e il nonno. Samuele Savoldi aveva 27 anni, viveva  a Lonato del Garda, nel Bresciano, faceva il macellaio nell'impresa di famiglia, nata decenni fa. Una realtà economica solida alle spalle, una famiglia unita, anche se segnata dal lutto. Nonno, padre e figlio suicidi mentre attraversano gli anni di una vita normale e comunque ricca di soddisfazioni, umane e professionali, nascondendo a tutti il loro vero stato d’animo.

La moglie, Giulia Garatti, 27 anni, gestisce la sua famiglia un noto ristorante della zona. "L' ultimo regalo che gli ho fatto - racconta a Repubblica - è metterlo vicino al suo papà. Samuele non si era mai rassegnato al distacco, adesso l'ha ritrovato. Dopo la cremazione, deporrò le ceneri nella tomba del padre".

Samuele la mattina del lunedì era al lavoro con i suoi due fratelli e soci: "Lo aspettavo per pranzo a Montichiari - dice ancora  la moglie - si era infortunato ad un dito e alle 15 avevamo appuntamento dal medico. Non rispondeva al telefono, ho mandato il cugino a vedere dov'era". Lo hanno trovato nel frigo della macelleria, appeso ai ganci dove si appendono i corpi sezionati degli animali appena macellati. Per impiccarsi ha usato la grossa la corda con cui si legano i bovini in attesa di essere uccise. L'ha legata a un gancio ed è salito su una cassa di plastica, allontanata con un calcio.

"Una pugnalata incomprensibile - dice Stefano, il fratello maggiore di sei - pochi minuti prima di sparire nel frigo era con noi, sorridente e sereno. Mi ha salutato dandomi appuntamento al pomeriggio". Il padre Sergio aveva 52 anni e lui 13, quando lo aveva accompagnato a scuola come tutte le mattine. Era sereno, scherzava con il ragazzino, poi il commiato: "Ciao, ci vediamo alle 14, torno io a prenderti".

Pochi minuti più tardi l'uomo si era annegato in un canale. "Non ha mai detto niente - dice ora la mamma Liliana - ma io sapevo che si era rotto qualcosa. Non si dava pace perché il papà alla fine non era stato capace di parlargli e perché, nell'addio, gli aveva taciuto la verità. Sono sicura che ha voluto raggiungerlo per stare con lui e capire". Infine l’incontro tra Samuele e Giulia, cinque anni fa: "Sono andato io a benedire Samuele in quel frigo - rievoca don Osvaldo Checchini - era il ragazzo più dolce e gentile che abbia mai conosciuto".

 

 

Cronaca
La misteriosa morte dell’ex pornostar Zoe Parker
La misteriosa morte dell’ex pornostar Zoe Parker
Sarebbe morta nel sonno a soli 24 anni: dopo una carriera fulminea nel mondo dell’hard aveva scelto di tornare dalla famiglia in Texas e contava di sposarsi a breve
Notte di sangue a Birmingham
Notte di sangue a Birmingham
Una non meglio precisata “serie di accoltellamenti” che avrebbero coinvolto diverse persone, avvenuti nella zona della movida e del quartiere LGBT. La polizia non si sbilancia sulla matrice dell’episodio
Rock and Virus
Rock and Virus
Il concerto degli “Smash Mount” durante il motoraduno di Sturgis, si sta trasformando in un focolaio che fa il pieno di contagi e vittime. L’ira dei social verso la band, accusata di fomentare la folla urlando che il Covid non esiste
Londra, condannato il killer che nascondeva i corpi di due donne nel congelatore
Londra, condannato il killer che nascondeva i corpi di due donne nel congelatore
I cadaveri di Henriett Szcus e Mihrican Mustafa ritrovati casualmente dalla polizia un anno fa nell’appartamento di Zahid Younis, 36 anni, condannato all’ergastolo
Oslo, 25 intossicati al rave party in una caverna
Oslo, 25 intossicati al rave party in una caverna
L’allarme è scattato dopo i primi svenimenti per la presenza di monossido di carbonio. Nessuna vittima ma tanta paura per circa 200 giovani che avevano scelto una caverna per una notte di eccessi
La killer di una senatrice americana confessa l’omicidio
La killer di una senatrice americana confessa l’omicidio
Rebecca Lynn O’Donnell ha confessato l’omicidio e l’occultamento di cadavere della senatrice dell'Arkansas Linda Collins-Smith, che stava indagando in un giro di pedofilia
Texas, mamma in overdose si chiude in auto con le figlie: muoiono tutte e tre
Texas, mamma in overdose si chiude in auto con le figlie: muoiono tutte e tre
Natalie, Izabel ed Elise Chambers, sono state ritrovate prive di vita in un Suv: Natalie sarebbe morta per overdose, le sue bimbe soffocate dal gran caldo
Una mamma e i suoi due figli trovati in un'auto in un lago
Una mamma e i suoi due figli trovati in un
I corpi di ShaQuia Philpot e i suoi due gemelli, sono stati notati da un pescatore in un lago della Georgia. La polizia indaga per risalire ai motivi di quello che al momento appare come un inspiegabile omicidio-suicidio
Riconosce il suo stupratore nel killer di Maddie
Riconosce il suo stupratore nel killer di Maddie
Una donna vittima di stupro nel 2004 nella stessa zona del Portogallo dove è scomparsa la bimba inglese, ha trovato nel racconto di un’altra violenza commessa da Christian Brueckner molte analogie con la sua, rimasta irrisolta
«Naya è morta per salvare il figlio»
«Naya è morta per salvare il figlio»
Nell’attesa degli esiti dell’autopsia sul corpo rinvenuto nelle acque del lago Piru, lo sceriffo ipotizza quella che ritiene la versione più verosimile. Resta da capire se l'attrice sia stata colta da malore