Piange la killer di Gorlago: 'Voglio tornare a casa'

| Il 26 giugno la Cassazione deciderà sulla sua richiesta di scarcerazione dopo il No del Riesame. "E' incensurata, ha tre figli, non costituisce un pericolo", motiva il suo avvocato. Ha ucciso la rivale e poi l'ha bruciata ancora in vita

+ Miei preferiti

E così Chiara Alessandri, la 44enne di Gorlago che ha assassinato Stefania Crotti, 42, e che ne ha incendiato il corpo quando la vittima era ancora viva, ci riprova. Chiede la scarcerzione, di tornare libera, o ai domiciliari, in attesa del processo, per potersi ricongiungersi “con i suoi tre figlli. Dopo il no del Riesame a sarà ora la Cassazione a decidere sulla custodia in carcere di Chiara Alessandria  dal 19 gennaio dal 19 gennaio scorso in una cella Brescia-Verziano. S decide il 26 giugno. 

Nelle dieci pagine il Tribunale del Riesame di Brescia aveva motivato la decisione di respingere la richiesta dell’avvocato Gianfranco Ceci di concedere i domiciliari a Chiara Alessandri, "al fine di poter seguire i tre figli piccoli". La donna, catechista e rappresentate dei genitori nella scuola locale, sposata e separata, ha colpito per quattro volte Stefania alla testa, con un martello, ma quando ha appiccato il fuoco in una radura, scelta per cura per liberarsi del cadavere e depistare le indagini, Stefania Crotti era ancora viva. Ha respirato fumo, lo dimostra una traccia di carbossiemoglobina (monossido di carbonio ed emoglobina all’interno dei globuli rossi) del 15 per cento. Movente: aveva avuto una breve relazione con il marito della vittima, madre di una bimba di 7 annii, il quale l'aveva abbandonata per tornare in famiglia. Il Tribunale aveva poi esaminato le dichiarazioni di Angelo Pezzotta, l’ex dell’assassina che si era prestato a prelevare Stefania all’uscita dal lavoro per accompagnarla a una “festa con sorpresa” a cui doveva esserci anche il marito con cui s’era rappacificata. l’uomo, secondo i giudici, era “ in assoluta buona fede, acconsenti alla richiesta di Chiara Alessandri di prelevare Stefania sul luogo di lavoro e accompagnarla a casa dell’Alessandri, in via San Rocco a Gorlago”. Nel primo interrogatorio dopo il fermo, i carabinieri aveva registrato, in una stanza della caserma, un colloquio con Pezzotto, solo teste, in cui emergerebbe l’innocenza dell’artigiano bergamasco. Quindi le tracce di sangue nel garage dove Stefania fu colpita con feroce violenza e la ricostruzione del percorso compiuto dalla sua Mercedes subito dopo l’aggressione. Alle 18.24 l’auto di Chiara è localizzata nella radura di  Adro. Sei minuti per scaricare scarica il corpo, da bagaglio, avvolto dalle coperte,  a appiccare il fuoco dopo averlo irrorato di benzina.L’ora della morte, le 18.30, la racconta l’orologio di Stefania, fermo per sempre inquell’ora. Secondo il difensore, Alessandri che è incensurata, madre di 3 bambini, non potrebbe più alterare le prove o costituire un pericolo per gli altri, ma i giudici la ritengono invece “pericolosa, per la sua indole”, incapace di frenare le sue “pulsioni criminali”. E dunque è prevalente l’interesse di “tutelare la collettività”, mentre i tre figli sono stati affidati ai familiari. “È anche una donna segnata dalla sfortuna, che ha perso il padre in giovane età, esattamente come il fratello”, scrive il legale ma questo non “giustifica il delitto”.. Secondo i giudici del Riesame ha una “indole estremamente pericolosa”. Il ruolo sociale “non ha frenato le sue pulsioni criminose”. La cura dei bambini è assicurata dai familiari ed è  più importante la “tutela della collettività”.

 
Cronaca
Addio a John Peter Sloan
Addio a John Peter Sloan
Il più simpatico e irriverente degli insegnanti di lingua inglese mai apparsi in Italia si è spento all’improvviso in Sicilia, dove aveva scelto di trasferirsi da qualche anno
Malaga, la Fase 2 è quella delle risse
Malaga, la Fase 2 è quella delle risse
A meno di due giorni dalla riapertura dei locali, il noto centro turistico andaluso epicentro di risse e accoltellamenti
GB: identificata la ragazza fatta a pezzi in due valigie
GB: identificata la ragazza fatta a pezzi in due valigie
Si chiamava Phoenix Netts, 28 anni: viveva in un centro di accoglienza per donne dopo un passato come senzatetto e tossicodipendente
Arrestata la squadra che ha fatto fuggire Ghosn
Arrestata la squadra che ha fatto fuggire Ghosn
Un ex militare delle forze speciali americane, vero professionista dei blitz di salvataggio, suo figlio e un terzo uomo. Sono il team che ha pianificato in ogni dettaglio la rocambolesca fuga dal Giappone dell’ex ad di Nissan
La testa nella valigia che sconvolge la Svezia
La testa nella valigia che sconvolge la Svezia
È l’unica parte del corpo ritrovato della 17enne Wilma Andersson, probabilmente uccisa e decapitata dall’ex fidanzato. A poche ore dall’inizio del processo, la famiglia insiste: “Ridateci quel che resta di nostra figlia”
Turchia, uccide il figlio malato di Covid-19
Turchia, uccide il figlio malato di Covid-19
Un calciatore turco ha confessato di aver soffocato il figlio nel letto dell’ospedale facendo credere ai medici che era in preda ad una crisi respiratoria. La verità pochi giorni dopo: “Non lo sopportavo”
GB: le sputa addosso un malato di coronavirus, muore dopo 2 settimane
GB: le sputa addosso un malato di coronavirus, muore dopo 2 settimane
Belly Mujinga, bigliettaia alla Victoria Station, era stata affrontata da un uomo che diceva di essere infetto: è morta due settimane dopo in ospedale
Il magnate Tom Hagen accusato di aver ucciso la moglie
Il magnate Tom Hagen accusato di aver ucciso la moglie
Alla scomparsa della donna, nel 2018, era seguita una richiesta di riscatto. Ma per la polizia si trattava soltanto di un depistaggio. Il ricco imprenditore nel settore dell’energia arrestato a casa
La polizia fa irruzione mentre tenta di fare a pezzi il corpo della moglie
La polizia fa irruzione mentre tenta di fare a pezzi il corpo della moglie
La famiglia di Amber Ryan aveva chiesto l’intervento delle forze dell’ordine perché da diversi giorni aveva perso sue notizie: gli agenti hanno trovato il marito intento a smembrarne il corpo. La coppia era segnalata per violenze familiari
Canada, vestito da poliziotto uccide 16 persone
Canada, vestito da poliziotto uccide 16 persone
L’inspiegabile notte di follia di un dentista, che ha seminato morte in più punti di un tranquillo paesino della Nuova Scozia. È stato ucciso in un conflitto a fuoco dopo una notte di frenetica caccia all’uomo