La pornostar dal set al tunnel dei disperati

| Nei sotterranei di Las Vegas vivono migliaia di disperati, una troupe tv l'ha scoperta per caso, tra sbandati e senzatetto. "Qui sto bene, non ho rimpianti". Aveva abbandonato il porno per fare la modella. Video

+ Miei preferiti

I famigerati sotterranei di Las Vegas, un lungo complesso di canali per favorire il deflusso delle acque è diventato da anni il rifugio dei losers, i senzatetto, i perdenti che non ce l’hanno fatta a inseguire i ritmi frenetici del sogno americano. Gente che ha perso tutto al gioco, il lavoro, che s’è ammalata, alcolisti, tossicodipendenti, sbandati di ogni tipo, clandestini. La gamma delle disgrazie che hanno spinto oltre 4mila persone a vivere al buio, senz’acqua, nelle 200 miglia della rete dei tunnel, in condizioni da girone dantesco, sono molteplici. Nel “popolo del buio” da qualche tempo c’è anche Jenni Lee, una delle attrici porno successo al mondo, che un giorno, nel 2009, dopo 232 film a luce rossa, decise di abbandonare il set per dedicarsi alla moda. Un flop, ha perso sino all’ultimo cent, ora un operatore della tv la inquadra in un piccolocono di luce, il volto coperto. I film di Jenni Lee continuano a essere proposti sui motori di ricerca del porno, vedi youporn.com e ha ancora 45.000 abbonati su un popolare sito porno. Nella classifica delle porno attrice più viste occupa il 119 posto.  Originaria del Tennessee, era apparsa anche in diverse riviste tra cui Hustler e Penthouse. “Ero una pornostar di successo – ha raccontato Jenni agli operatori che facendo un reportage sul tunnel  — Dovrei essere ancora tra i primi 100 in qualche elenco da qualche parte. Ero molto sexy».

A Jenni è stato chiesto com'è vivere nel ventre di Las Vegas da donna: «Non è così difficile come potresti pensare, tutti sono davvero rispettosi. Le persone sanno essere inclusive qui. Tutti sono buoni l'uno con l'altro, cosa che non è molto frequente. Sono felice, ho tutto ciò di cui ho bisogno qui”. Ma ti piace vivere nel tunnel? “Sì, di sicuro non c’è acqua, ma superare le difficoltà crea cameratismo. Sento che si costruiscono le amicizie più genuine».

 
Galleria fotografica
La pornostar dal set al tunnel dei disperati - immagine 1
La pornostar dal set al tunnel dei disperati - immagine 2
La pornostar dal set al tunnel dei disperati - immagine 3
La pornostar dal set al tunnel dei disperati - immagine 4
La pornostar dal set al tunnel dei disperati - immagine 5
La pornostar dal set al tunnel dei disperati - immagine 6
La pornostar dal set al tunnel dei disperati - immagine 7
La pornostar dal set al tunnel dei disperati - immagine 8
Cronaca
Lo sfacciato immobiliarista che riciclava denaro sporco
Lo sfacciato immobiliarista che riciclava denaro sporco
Oltre a decine di furti e frodi, Ramon Olorunwa Abbas era un esperto nel “ripulire” grosse somme di denaro frutto di traffici illeciti. Fra le vittime anche un club della Premier League inglese
Il Golden State Killer
si dichiara colpevole
Il Golden State Killer<br>si dichiara colpevole
Ha ammesso stupri e omicidi che per 40 anni hanno tolto il sonno a due contee californiane, in cambio della vita: non salirà sul patibolo, ma sconterà almeno 11 ergastoli dietro le sbarre
Londra: condannato il giovane della Tate Modern
Londra: condannato il giovane della Tate Modern
Il 18enne che un anno fa spinse dal balcone un bimbo di sei anni condannato dalla giustizia inglese per omicidio volontario
Justin Bieber cita due donne che lo accusano di stupro
Justin Bieber cita due donne che lo accusano di stupro
Danielle e Kadi hanno raccontato sui social di essere state violentate in albergo ad un anno di distanza una dall’altra. L’artista canadese nega dicendo di avere le prove che in quei giorni si trovava da altre parti, e parte al contrattacco
Suicida una giovanissima star di «TikTok»
Suicida una giovanissima star di «TikTok»
A 16 anni, Siya Kakkar era seguita da milioni di follower in tutto il mondo. Inspiegabili i motivi del gesto: aveva numerosi progetti futuri
Scarcerata la giovane che ha ucciso il suo violentatore
Scarcerata la giovane che ha ucciso il suo violentatore
Dopo due anni di abusi, nel 2018 Chrystul Kizer aveva ucciso l’uomo che la violentava e vendeva ad altri. Al suo fianco si è schierata un’imponente campagna mediatica e di supporto economico
NY, cameriera 18enne molestata da clienti e proprietari
NY, cameriera 18enne molestata da clienti e proprietari
Brenna Gonzales, cameriera di una celebre steak-house frequentata dal jet-set newyorkese, ha sporto querela per molestie sessuali ripetute
Zanardi stabile ma ancora grave
Zanardi stabile ma ancora grave
I medici non azzardano supposizioni: il quadro generale parla di “danni importanti” che potrebbero avere conseguenze neurologiche e di vista. Nei prossimi giorni la riduzione della sedazione e le prime valutazioni
L’Italia in ansia per Alex Zanardi
L’Italia in ansia per Alex Zanardi
Stabile nella notte ma ancora in condizioni gravissime. Attesa per il prossimo bollettino medico. La procura indaga per ricostruire l’accaduto
Zanardi in coma farmacologico
Zanardi in coma farmacologico
Il campione bolognese ricoverato in terapia intensiva: non è in pericolo di vita, ma il danno neurologico potrebbe essere molto grave