La rabbia dei poliziotti penitenziari "Non c'è proprio niente da festeggiare"

| Proteste alle Vallette durante le celebrazioni del bicentenario della fondazione, applausi solo al questore di Torino Angelo Sanna. Critiche al direttore Minervini, rimasto in ufficio: "Non è sceso da noi neppure per un saluto"

+ Miei preferiti
Sappe, Osapp, Uilpa, Sinappe, Uspp, Cisl-Fns, Fsa-Cnpp e Cgil. Non è una filastrocca per bimbi ma l'insieme di tutte le sigle sindacali della polizia penitenziaria, impegnate in una protesta pacifica ma ricca di contenuti. Una delegazione di autorità, uscendo dalle celebrazioni all'interno del carcere, ha sfilato davanti agli agenti; solo il questore di Torino, Angelo Sanna, s'è fermato a parlare con gli operatori, un segno giudicato di grande attenzione e rispetto per la grave situazione in cui i poliziotti sono costretti a lavorare. Nessun cenno di dialogo da parte del direttore delle Vallette, Domenico Minervini. "E' rimasto negli uffici delle direzione senza scendere nemmeno per un breve saluto", è il commento amaro di un sindacalista. I sindacati chiedono "più sicurezza all'interno degli istituti di pena, di fronte ai numerosi episodi di aggressione e il fallimento del sistema di "sorveglianza dinamica" (caratterizzato da aumento delle evasioni e da una serie di fatti a dir poco imbarazzanti), un "adeguato piano di arruolamento del personale (almeno mille uomini nel distretto), il pagamento degli straordinari, effettuati e non retribuiti, un'adeguata fornitura del vestiario e un servizio mensa migliore e, dove assenti, l'assegnazione di dirigenti e comandanti negli istituti." La vertenza è stata seguita, attimo per attimo, dal vice-segretario generale Osapp Gerardo Romano.

Cronaca
Trovato morto Simon Gautier, il giovane francese scomparso nel Cilento
Trovato morto Simon Gautier, il giovane francese scomparso nel Cilento
Il corpo, finito al fondo di una scarpata, è stato individuato da un drone: per dieci giorni centinaia di uomini l’avevano cercato sui sentieri di una zona impervia del salernitano
Il malvagio pedofilo torna libero
Il malvagio pedofilo torna libero
Jon Venables, ora 36enne, ne aveva 10 quando, con un complice, torturò e uccise un bimbo di 2 anni. Uscito di prigione ha commesso altri reati pedofili. Il padre della vittima: "Resti in cella, ucciderà ancora"
Il killer dei padroni dei cani
Il killer dei padroni dei cani
Uno studente olandese ne ha ammazzati tre prima di essere fermato dalla polizia: ha confessato di aver sentito delle voci
Nadia, lacrime Vip ma solo sui social
Nadia, lacrime Vip ma solo sui social
Lettera anonima da "Maurizio Mediaset": "Post acchiappalike sui social ma dov'erano Panicucci, Antonacci, D'Urso, i capi Mediaset?...". Ai funerali di Toffa tanta gente ma con lei solo Le Iene. La lezione di Pirandello
Pastore bengalese schiavo: 1.80 euro per un'ora di lavoro
Pastore bengalese schiavo: 1.80 euro per un
Arrestato un pregiudicato, lo faceva lavorare 12 ore al giorno e da due mesi non lo pagava. E' accaduto in un allevamento di Casamassima, a Bari. Le indagini dei carabinieri
Sesso nelle toilette? Pronti al finimondo
Sesso nelle toilette? Pronti al finimondo
Una città gallese usa un software con sensori di peso sui pavimenti delle cabine, sensibili ai movimenti violenti. Se accade, getti d'acqua, sirene e porte spalancate di botto. Molti perplessi: "E le persone soprappeso o accompagnate?"
Il mistero del giovane francese sparito
Il mistero del giovane francese sparito
Simon Gautier, 27 anni, è sparito nel nulla il 9 agosto nel Salernitano. Voleva fare un'escursione su un sentiero del Golfo di Policastro. Diffuse le sue ultime immagini dalle videocamere
Milano, torna in servizio traduttrice peruviana
Milano, torna in servizio traduttrice peruviana
Era stata allontanata su ordine del Viminale ma i giudici l'hanno reintegrata: "Decisione discriminatoria"
I cani-bagnini salvano decine di persone
I cani-bagnini salvano decine di persone
Superlavoro per le unità cinofile di salvataggio in tutta penisola. Record di interventi: a Palinuro in salvo coppia di ragazzi travolti dalle onde
Malpensa, muore corriere della droga
Malpensa, muore corriere della droga
Stroncato da overdose, in pancia aveva decine di ovuli pieni di cocaina. Arrestato un altro corriere con 56 ovuli nel ventre. Lo aveva fatto, dice, per avere di nuovo con se la figlia 11enne, tolta dai servizi sociali perché troppo povero