L’aereo di Emiliano Sala svanito nel nulla

| Il piccolo Piper su cui viaggiava l’attaccante appena acquistato da Cardiff City è svanito dai radar ieri sera, mentre sulla Manica si abbattevano venti e forti piogge. Le autorità: nessuna speranza di trovare sopravvissuti

+ Miei preferiti
La drammatica realtà è che ormai non ci sono più speranze: nessuno si aspetta di ritrovare ancora in vita Emiliano Sala, 28 anni, argentino di origini italiane, calciatore del “Nantes”. Il piccolo “Piper Malibu PA-46” su cui viaggiava in compagnia di altre tre persone era decollato da Nantes con destinazione Cardiff: alle 20:20, mentre volava a quota 5.000 piedi (1.524 metri), è scomparso dai radar in un tratto di mare poco distante dall’isola di Guernesey. È stata la torre di controllo di Jersey a lanciare l’allarme, raccolto anche dalla Guardia Costiera inglese, facendo partire le ricerche, complicate dal maltempo che si sta abbattendo sulla zona. Le ricerche, aeree e via mare, sono riprese questa mattina, ma le parole di John Fitzgerald, responsabile della “Channel Islands Air” non lasciano spazio alla speranza: “Dopo tutte queste ore con la bassa temperatura dell’acqua, non ci aspettiamo di ritrovare qualcuno ancora vivo. È stata esplorata una zona di circa 1.600 km quadrati, impiegando cinque aerei e due navi: al momento non ci sono tracce del velivolo scomparso”.

Emiliano Sala, nato a Progreso, provincia di Santa Fe, il 31 ottobre 1990, è cresciuto nelle giovanili del “Proyecto Crecer” fino al 2010, quando il Bordeaux lo vuole. Due anni dopo viene ceduto all’Orléans: dopo numerosi prestiti che lo portano ad indossare le maglie di diverse società francesi, nel 2015 viene acquistato in via definitiva dal Nantes con un contratto di cinque anni. Era in volo verso la città del Galles per perfezionare il suo trasferimento al “Cardiff City”, squadra che milita in Premier League, per 17 milioni di euro.

Cronaca
L'orribile morte di Stefania, bruciata viva
L
Gli ultimi risultati delle perizie non lasciano dubbi. Stefania Crotti era solo stordita dalle martellate inferte da Chiara Alessandri quando l'assassina le diede fuoco dopo averla irrorata di benzina. Ergastolo alla porte
Hooligans arrestati a Torino
Hooligans arrestati a Torino
In occasione della partita fra Juventus e Ajax, una sessantina di persone sono state denunciate dalla Polizia, e 54 tifosi olandesi allontanati dall’Italia
Pitbull attacca due bambini
Pitbull attacca due bambini
A Limbiate, nel milanese, un pitbull di un anno e mezzo si è avventato contro due cuginetti che giocavano in cortile. A salvarli alcuni condomini che hanno assistito alla scena
Sparatoria nel foggiano
muore un carabiniere
Sparatoria nel foggiano<br>muore un carabiniere
Un uomo avrebbe aperto il fuoco contro la pattuglia durante un normale controllo nella piazza principale di Cagnano Varano. Il vice comandante della stazione è morto in ospedale, la reazione dei vertici dello Stato
Sfruttamento della prostituzione, arrestata Kyra Kole
Sfruttamento della prostituzione, arrestata Kyra Kole
La soubrette, nota per aver partecipato al programma “Ciao Darwin”, sarebbe stata la capofila di un finto centro massaggi in Brianza
Azouz Marzouk: Rosa e Olindo sono innocenti
Azouz Marzouk: Rosa e Olindo sono innocenti
Il padre e marito di due delle vittime della strage di Erba firma un sollecito per la riapertura del processo e assicura di conoscere il nome del vero assassino della sua famiglia
Tenta il suicidio in un centro commerciale
Tenta il suicidio in un centro commerciale
È accaduto alle Gru di Grugliasco, alle porte di Torino: gli agenti di un istituto di vigilanza sono riusciti a bloccarla prima che si lanciasse nel vuoto
Giovane inglese muore in un gioco erotico
Giovane inglese muore in un gioco erotico
È quanto dichiara il fidanzato di Anna Florence Reed, una 22enne trovata morta in una vasca da bagno di un hotel sul Lago Maggiore. La polizia però non esclude alcuna ipotesi
Le buste che inquietano Torino
Le buste che inquietano Torino
Dopo quella esplosiva alla sindaca Appendino, un esponente della Lega ne riceva una uguale, ma nelle stesse ore arriva una minaccia alla Lavazza, la Vergnano e la Ferrero: pagate o avveleniamo i vostri prodotti
"Ho gettato la testa di Christina nel fiume"
"Ho gettato la testa di Christina nel fiume"
Nel '93, Jason Massey aveva ucciso e smembrato i corpi di due adolescenti. Nel 2001, già nella camera della morte, aveva rivelato ai familiari dove aveva nascosto i resti