L’attentatore di Toronto ha ucciso per motivi sessuali

| Nell’aprile 2018, Alek Manassian travolge e uccide 10 persone e ne ferisce altre 15 sui marciapiedi di Toronto. Arrestato, confessa di aver cercato vendetta per le sue frustrazioni sessuali

+ Miei preferiti
Alek Minassian era un giovane di 25 anni che viveva a Richmond Hill, un sobborgo di Toronto: sui profili social si descriveva come un ex studente del “Seneca College” diventato sviluppatore di software. Una sola stranezza nella sua storia immacolata: l’arruolamento volontario nell’esercito canadese e la richiesta di congedo dopo due mesi, “per difficoltà di adattamento alla vita militare”, recita la sua scheda. Un tipo che i suoi ex compagni di scuola ricordano come “taciturno e ombroso, ma del tutto innocuo”.

Il 23 aprile 2018, “l’innocuo” Alek Manassian noleggia un furgone Chevrolet bianco, e con quello si dirige verso Finch Avenue, nel centro di Toronto: alle 13:24 buca un semaforo rosso, poi punta verso la gente che cammina sul marciapiede di Yong Street. La folle corsa prosegue per altri 16 isolati in cui continua a travolgere chiunque si pari davanti al suo furgone. Un testimone dirà che aveva uno sguardo agghiacciante: “Li guardava negli occhi ed era come ipnotizzato, come se giocasse ad un videogioco”. Un agente di polizia intercetta il furgone e lo blocca 2,3 km dopo aver iniziato il massacro: Minassian scende, estrae dalla tasca posteriore un oggetto scuro e chiede all’agente di fare fuoco e ucciderlo. Viene arrestato alle 13:32, sette minuti dopo l’inizio della corsa: dietro di lui una scia di sangue fatta da 10 persone morte e 16 feriti, di cui alcuni molto gravi.

Il 24 aprile di quest’anno, Alek Minassian è comparso senza supporto legale davanti alla Corte di Giustizia dell’Ontario, che l’ha accusato di 10 omicidi di primo grado e 13 tentati omicidi. Ma soltanto adesso, la giustizia canadese ha revocato il divieto di divulgazione degli interrogatori del giovane, svelando alcuni dettagli inquietanti di una strage di cui gli inquirenti avevano immediatamente escluso la matrice terroristica.

Minassian, che nelle fasi dell’arresto aveva dichiarato “ho portato a termine la mia missione”, si era descritto un “incel”, un celibe involontario: quello che nessuna ragazza ha mai filato. Illibato, senza mai aver provato il piacere del sesso e la completezza di una storia d’amore, aveva ammesso di essere in contatto con tanti giovani come lui, emarginati dalla società, che covavano altrettanta rabbia ma non avevano il coraggio di vendicarsi con il mondo.

Galleria fotografica
L’attentatore di Toronto ha ucciso per motivi sessuali - immagine 1
L’attentatore di Toronto ha ucciso per motivi sessuali - immagine 2
Cronaca
Il mistero dell’influencer trovata morta
Il mistero dell’influencer trovata morta
Alexis Leigh Sharkley, 26 anni, era scomparsa venerdì a Houston senza lasciare traccia: il corpo nudo è stato visto da un operaio. È mistero fitto sulla morte: il corpo non presenta ferite
Dal reparto psichiatrico alla carriera da modella
Dal reparto psichiatrico alla carriera da modella
L’incredibile storia di Lucy May Dawson, una giovane inglese che viene ricoverata e curata per un forte esaurimento nervoso. Sembrava che per lei non ci fosse altro da fare, fin quando è arrivata la diagnosi corretta
Ricompare dopo un anno una modella svanita nel nulla
Ricompare dopo un anno una modella svanita nel nulla
Eloisa Pinto Fontes, 26 anni, era scomparsa senza lasciare traccia un anno fa a New York. È stata ritrovata in una favela di Rio mentre vagava in stato confusionale
La misteriosa morte dell’ex pornostar Zoe Parker
La misteriosa morte dell’ex pornostar Zoe Parker
Sarebbe morta nel sonno a soli 24 anni: dopo una carriera fulminea nel mondo dell’hard aveva scelto di tornare dalla famiglia in Texas e contava di sposarsi a breve
Notte di sangue a Birmingham
Notte di sangue a Birmingham
Una non meglio precisata “serie di accoltellamenti” che avrebbero coinvolto diverse persone, avvenuti nella zona della movida e del quartiere LGBT. La polizia non si sbilancia sulla matrice dell’episodio
Rock and Virus
Rock and Virus
Il concerto degli “Smash Mount” durante il motoraduno di Sturgis, si sta trasformando in un focolaio che fa il pieno di contagi e vittime. L’ira dei social verso la band, accusata di fomentare la folla urlando che il Covid non esiste
Londra, condannato il killer che nascondeva i corpi di due donne nel congelatore
Londra, condannato il killer che nascondeva i corpi di due donne nel congelatore
I cadaveri di Henriett Szcus e Mihrican Mustafa ritrovati casualmente dalla polizia un anno fa nell’appartamento di Zahid Younis, 36 anni, condannato all’ergastolo
Oslo, 25 intossicati al rave party in una caverna
Oslo, 25 intossicati al rave party in una caverna
L’allarme è scattato dopo i primi svenimenti per la presenza di monossido di carbonio. Nessuna vittima ma tanta paura per circa 200 giovani che avevano scelto una caverna per una notte di eccessi
La killer di una senatrice americana confessa l’omicidio
La killer di una senatrice americana confessa l’omicidio
Rebecca Lynn O’Donnell ha confessato l’omicidio e l’occultamento di cadavere della senatrice dell'Arkansas Linda Collins-Smith, che stava indagando in un giro di pedofilia
Texas, mamma in overdose si chiude in auto con le figlie: muoiono tutte e tre
Texas, mamma in overdose si chiude in auto con le figlie: muoiono tutte e tre
Natalie, Izabel ed Elise Chambers, sono state ritrovate prive di vita in un Suv: Natalie sarebbe morta per overdose, le sue bimbe soffocate dal gran caldo