ll diavolo nella madre che ha ucciso le figlie
"Ostacolavano la mia vita sessuale"

| Particolari agghiaccianti dal processo contro una 23enne inglese che ha strangolato le sue bimbe "per essere libera2. Condannata all'ergastolo, chattava con i clienti anche in ospedale e durante i funerali

+ Miei preferiti
Di Maria Lopez

Ecco la mamma diabolica nelle immagini di una tv di sicurezza a circuito chiuso che fa tranquillamente il pieno di benzina alla sua auto, mentre sua figlia di 16 mesi giaceva morente sul sedile posteriore. Vile Louise Porton, 23 anni, ha ucciso le sue due giovani figlie Lexi Draper, tre, e Scarlett Vaughan, 16 mesi, perché “ostacolavano la sua vita sessuale2 e la sua “voglia di essere libera”. Dopo gli omicidi, la modella fetish aveva continua  ha continuato a postare i suoi messaggi sui siti di incontri, accettando 41 richieste di amicizia in sole 24 ore, dopo aver soffocato Lexi nelle prime ore del 15 gennaio dello scorso anno. È stata poi sentita mentre rideva divertita in un'agenzia di pompe funebri due giorni prima di strangolare la sorellina Scarlett il 1° febbraio. Porton sta ora affrontando la vita dietro le sbarre dopo che una giuria oggi l'ha condannata all’ergastolo per due capi d'accusa di omicidio alla Corte della Corona di Birmingham. Dopo il verdetto, il padre di Lexi Chris Draper ha detto che "l'unico conforto" è che entrambe le bambine “ora sono insieme”. La madre della 23enne, Sharon, ha raccontato come "odia" sua figlia e ha rifiutato di assistere al processo.

Il partner di Sharon, che desiderava essere nominato solo come Mr Vaughn, ha detto a The Sun Online: "Non ha alcun interesse per lei, ma la odia per quello che ha fatto”. Si è pentita? Forse. Nel novembre dello scorso anno - nove mesi dopo la morte di Scarlett - Porton ha reso omaggio in un post su Facebook con due foto delle bimbe."Gli angeli della mamma mi sono stati portati via troppo presto. Non verrete mai dimenticati. RIP".

Le immagini del suo profilo di escort mostrano come Porton attirasse gli uomini in costumi da hostess aerea, zombie e da marinaio, sotto il nome di ‘Lollypop’, proponendosi come modella-fetish. Ha promesso agli sconosciuti in cerca di sesso: "Sono aperta a tutti i tipi di servizi, quindi chiedetemi e non si sa mai”.

I giurato hanno visto le bimbe nei loro ultimi istanti dopo che Porton le ha uccise; in uno di essi, il 14 gennaio, la piccola Lexi corre attraverso una porta con la sorella mentre la famiglia tornava a casa; poche ore dopo, sua madre l'ha soffocata prima di fare una telefonata al 999 dicendo che sua figlia era ancora viva. In realtà, Lexi era "pallida e screziata e le sue labbra erano blu" con rigor mortis. Un secondo filmato a circuito chiuso mostra Porton in giro con la sua auto con Scarlett morente sul sedile posteriore. Di nuovo, Porton aveva tentato di fingere che sua figlia era viva in una chiamata al 111. Si incontrava per i servizi fotografici e per sesso a pagamento, lasciando regolarmente le sue bambine con i genitori o la padrona di casa. La corte ha accertato che prima degli omicidi Porton aveva abbandonato Lexi morente nel letto d'ospedale mentre inviava foto e prendeva appuntamenti con i clienti. Aveva anche effettuato ricerche su Internet agghiaccianti sul suo telefono due ore prima che la piccola Lexi morisse, per sapere quanto tempo era necessario per il “rigor mortis”. In ospedale, aveva detto ai medici, scherzando, “avevo due figlie, ora meno una”

 

Ha persino scambiato una serie di messaggi con una guardia di sicurezza dell'ospedale che ha incontrato durante il soggiorno di Lexi e ha accettato di incontrare un fotografo per fare sesso. Appena 18 giorni dopo strangolò Scarlett e poi chiamò il 111 per dire che il totale non rispondeva all'influenza.

Porton in seguito ha detto alla polizia che era "completamente falso" per suggerire che Scarlett era già morta quando è stata registrata sulle telecamere a circuito chiuso che trasportano la bambina da un hotel a Rugby, dove ha soggiornato. Ma il paramedico che rispondeva alla successiva chiamata non di emergenza 111 chiamata Porton ha descritto la ragazza come "congelamento e completamente senza vita" quando è arrivata in ospedale. "Calma e senza emozioni" dopo le uccisioni, fu sentita ridere in una sala funebre mentre organizzava la sepoltura di Lexi due giorni prima di uccidere Scarlett. L'accusa ha detto che era apparsa all'organizzatore del funerale mente stava "usando FaceTime e che stava parlando con un uomo".

 

Galleria fotografica
ll diavolo nella madre che ha ucciso le figlie<br>"Ostacolavano la mia vita sessuale" - immagine 1
ll diavolo nella madre che ha ucciso le figlie<br>"Ostacolavano la mia vita sessuale" - immagine 2
ll diavolo nella madre che ha ucciso le figlie<br>"Ostacolavano la mia vita sessuale" - immagine 3
ll diavolo nella madre che ha ucciso le figlie<br>"Ostacolavano la mia vita sessuale" - immagine 4
ll diavolo nella madre che ha ucciso le figlie<br>"Ostacolavano la mia vita sessuale" - immagine 5
ll diavolo nella madre che ha ucciso le figlie<br>"Ostacolavano la mia vita sessuale" - immagine 6
Cronaca
Addio a John Peter Sloan
Addio a John Peter Sloan
Il più simpatico e irriverente degli insegnanti di lingua inglese mai apparsi in Italia si è spento all’improvviso in Sicilia, dove aveva scelto di trasferirsi da qualche anno
Malaga, la Fase 2 è quella delle risse
Malaga, la Fase 2 è quella delle risse
A meno di due giorni dalla riapertura dei locali, il noto centro turistico andaluso epicentro di risse e accoltellamenti
GB: identificata la ragazza fatta a pezzi in due valigie
GB: identificata la ragazza fatta a pezzi in due valigie
Si chiamava Phoenix Netts, 28 anni: viveva in un centro di accoglienza per donne dopo un passato come senzatetto e tossicodipendente
Arrestata la squadra che ha fatto fuggire Ghosn
Arrestata la squadra che ha fatto fuggire Ghosn
Un ex militare delle forze speciali americane, vero professionista dei blitz di salvataggio, suo figlio e un terzo uomo. Sono il team che ha pianificato in ogni dettaglio la rocambolesca fuga dal Giappone dell’ex ad di Nissan
La testa nella valigia che sconvolge la Svezia
La testa nella valigia che sconvolge la Svezia
È l’unica parte del corpo ritrovato della 17enne Wilma Andersson, probabilmente uccisa e decapitata dall’ex fidanzato. A poche ore dall’inizio del processo, la famiglia insiste: “Ridateci quel che resta di nostra figlia”
Turchia, uccide il figlio malato di Covid-19
Turchia, uccide il figlio malato di Covid-19
Un calciatore turco ha confessato di aver soffocato il figlio nel letto dell’ospedale facendo credere ai medici che era in preda ad una crisi respiratoria. La verità pochi giorni dopo: “Non lo sopportavo”
GB: le sputa addosso un malato di coronavirus, muore dopo 2 settimane
GB: le sputa addosso un malato di coronavirus, muore dopo 2 settimane
Belly Mujinga, bigliettaia alla Victoria Station, era stata affrontata da un uomo che diceva di essere infetto: è morta due settimane dopo in ospedale
Il magnate Tom Hagen accusato di aver ucciso la moglie
Il magnate Tom Hagen accusato di aver ucciso la moglie
Alla scomparsa della donna, nel 2018, era seguita una richiesta di riscatto. Ma per la polizia si trattava soltanto di un depistaggio. Il ricco imprenditore nel settore dell’energia arrestato a casa
La polizia fa irruzione mentre tenta di fare a pezzi il corpo della moglie
La polizia fa irruzione mentre tenta di fare a pezzi il corpo della moglie
La famiglia di Amber Ryan aveva chiesto l’intervento delle forze dell’ordine perché da diversi giorni aveva perso sue notizie: gli agenti hanno trovato il marito intento a smembrarne il corpo. La coppia era segnalata per violenze familiari
Canada, vestito da poliziotto uccide 16 persone
Canada, vestito da poliziotto uccide 16 persone
L’inspiegabile notte di follia di un dentista, che ha seminato morte in più punti di un tranquillo paesino della Nuova Scozia. È stato ucciso in un conflitto a fuoco dopo una notte di frenetica caccia all’uomo